Come pulire il frullatore a immersione

Come si pulisce il frullatore a immersione?

Il frullatore a immersione è un accessorio indispensabile per gli amanti della cucina, ma spesso capita che i residui di alcuni ingredienti siano particolarmente difficili da eliminare. Come fare a mantenere questo accessorio sempre in condizioni igieniche ottimali? In questo articolo vedremo 4 diversi modi per pulire il frullatore a immersione in modo semplice e veloce, sia con metodi naturali che con i saponi industriali.
Prima di passare ai consigli per la pulizia del frullatore a immersione è però necessaria una piccola precisazione: non tutti i modelli di frullatore ad immersione sono uguali e ciò comporta che non sempre si possano utilizzare le stesse tecniche igienizzanti.
I modelli dotati di asta estraibile sono sicuramente i più versatili in questo senso rispetto ai modelli a pezzo unico. La possibilità di rimuovere l'asta infatti implica che questo componente possa essere lavato in maniera più profonda, senza rischiare di compromettere il motore interno.
Se ancora non siete in possesso di un frullatore ad immersione, ecco alcuni modelli (con asta fissa e con asta estraibile) che potrebbero fare al caso vostro, ordinati in questo breve elenco in base al prezzo:

4 consigli per pulire al meglio il vostro frullatore a immersione

1) Frullare acqua bollente e acetofrullare acqua e aceto

Questo metodo di pulizia è valido soprattutto per chi dispone di un frullatore a immersione con asta non estraibile. La sua realizzazione è davvero molto semplice e assicurerà un'igiene profonda sia delle lame che dell'asta.
Mettete a bollire un po' di acqua, circa 1/3 della capienza del bicchiere graduato del vostro frullatore a immersione. Quando è ben calda (anche se non bolle va bene lo stesso) aggiungete un cucchiaio di aceto e procedete frullando il tutto alla massima potenza. Dopo circa 30 secondi i residui di cibo si saranno staccati dal frullatore e saranno finiti nell'acqua.
Procedete quindi ad asciugare il frullatore e riporlo via.
L'unica accortezza da tenere presente con questo metodo è quella di assicurarsi che il frullatore a immersione sia in grado di reggere le alte temperature, altrimenti si rischia di danneggiare la plastica dura o il motore interno.

2) Usare un panno umidousare un panno umido

Se il modello di frullatore a immersione da voi posseduto ha l'asta non estraibile e non regge le alte temperature l'unica possibilità che avete di eliminare lo sporco è utilizzare un panno umido per ripulire tutti i componenti.
La soluzione per inumidire il panno può essere sia a base di acqua e aceto che a base di acqua e bicarbonato. Immergete leggermente il panno, strizzatelo bene e passatelo prima all'esterno del frullatore ad immersione, poi all'interno.
Fate molta attenzione alla zona delle lame che solitamente è la parte dove i residui si accumulano maggiormente. Usate la punta del panno ed evitate di toccare le lame con le dita. Se i residui dovessero essere particolarmente appiccicosi (ad esempio residui di frutta), prima di passare il panno immergete le lame in acqua fredda ed azionate il frullatore, così da eliminare il grosso della polpa.

3) Lasciare l'asta nell'acqua e bicarbonatolasciare asta in acqua e bicarbonato

Questa tecnica è consigliata a chi ha un frullatore a immersione con asta estraibile in acciaio inox. Questo materiale infatti risulta particolarmente adatto a reggere le alte temperature ed allo stesso tempo è abbastanza semplice da pulire.
Anche in questo caso il primo passaggio è quello di far bollire dell'acqua. Appena è pronta, aggiungete un cucchiaio di bicarbonato e mescolare fino a quando non si è sciolto.
Proseguite quindi immergendo l'asta all'interno della ciotola con l'acqua e il bicarbonato e lasciatela a riposo per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo riprendete l'asta, sciacquatela sotto acqua corrente e lasciatela asciugare.

4) Utilizzare uno spazzolino e un po' di sapone per piattiutilizzare spazzolino e sapone piatti

Anche questa tecnica è consigliata soltanto a chi dispone di un frullatore a immersione con asta estraibile. Si tratta di una modalità di pulizia da utilizzare soprattutto in caso di sporco molto ostinato, come ad esempio residui di olio, di carne o di pesce.
Piuttosto che usare la classica spugna per piatti, poco utile tra le lame, è meglio dotarsi di uno spazzolino. Aggiungete una goccia di sapone dei piatti in un bicchiere per metà riempito di acqua e immergetevi lo spazzolino, quindi procedete con la pulizia. Dopo aver rimosso i residui ricordate di sciacquare accuratamente l'asta con acqua corrente. È fondamentale che non rimanga sapone attorno alle lame.

Frullatore ad immersione: prodotti recensiti

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Ogni settimana informazioni preziose sui migliori prodotti ai migliori prezzi sul mercato. Inserisci la tua email qui sotto e clicca su iscriviti!