04/2019

Recensione: Philips GC558/30 ComfortTouch Plus

2000 W, serbatoio 1,8 l, 5 livelli di vapore, pronto in 60 sec

Da scoprire
Immagini
Voto finale 8,1/10
Struttura: 7
Prestazioni: 8,5
Funzioni: 8
Gestione dell'acqua: 8
Accessori: 9
Media voti fattori: 8,1/10
*Spedizione inclusa

ANDAMENTO DEL PREZZO NEGLI ULTIMI 31 GIORNI

Puoi comprare a un prezzo inferiore, scopri come

Dati tecnici
  • Peso a vuoto: 5,27 kg
  • Rotelle: no
  • Altezza massima: 163 cm
  • Assorbimento: 2000 W
  • Tempo di riscaldamento: 60 sec
  • Vapore continuo: 40 g/min
  • Regolazione vapore: 5 livelli
  • Funzione Eco: no
  • Autospegnimento: sì
  • Capacità serbatoio: 1,8 l
  • Serbatoio estraibile: sì
  • Sistema anticalcare: sì
  • Accessori: guanto termico, inserto spazzola, capsule profumo
Punti forti
  • Vapore pronto in un minuto
  • Buona autonomia di utilizzo
  • Vapore costante
  • Asse verticale staccabile
  • Si usa anche senza gruccia
Punti deboli
  • Il tubo si scalda molto

Scrivi una recensione

product image

Philips GC558/30 ComfortTouch Plus

Conosci questo prodotto?
Puoi iniziare esprimendo un voto da 1 a 5 stelle

Effettua il login oppure crea un account per scrivere
recensioni o testare prodotti.

Login
+

Scrivi recensioni e testa i prodotti

Scopri di più

Elena.gallina
Autore
Elena Gallina

Philips GC558/30 ComfortTouch Plus

5 fattori decisivi per la scelta del ferro da stiro verticale

1. Struttura: Voto 7 su 10

Un ferro da stiro verticale può essere un valido aiuto nella cura dei tessuti, soprattutto di quelli molto delicati che mal sopportano il ferro da stiro normale. Al contrario del ferro classico, però, un ferro verticale pone qualche problema di ingombro in più: per questo motivo vi consigliamo come prima cosa di valutare i diversi modelli in base alle loro dimensioni, peso e facilità di spostamento.Philips GC558/30 ComfortTouch PlusIl Philips GC558/30 ComfortTouch Plus è un modello non particolarmente pesante: a vuoto pesa 5,27 kg, ma è privo di rotelle e per spostarlo da una stanza all'altra bisogna dunque per forza di cose sollevarlo.
La gruccia raggiunge un'altezza massima di 163 cm, che dovrebbero essere sufficienti a stirare anche gli abiti più lunghi. Se questo non vi sembrasse abbastanza vi ricordiamo che vi sono modelli che raggiungono anche i 180 cm di altezza.Philips GC558/30 ComfortTouch Plus supporto grucciaSul davanti, se lo desideriamo, possiamo montare una piccola asse verticale, completa di panno morbido, per trattare i tessuti in maniera più incisiva. Possiamo appendere i panni sia direttamente all'ometto integrato, sia ad una gruccia che possiamo fissare all'apposito supporto.Philips GC558/30 ComfortTouch Plus testa basculanteUn dettaglio strutturale molto apprezzabile è la piastra basculante dell'erogatore, che permette di stirare agevolmente anche abiti lunghi senza perdere aderenza.

2. Prestazioni: Voto 8,5 su 10

Fatte le dovute considerazioni strutturali, bisogna naturalmente farsi un'idea delle prestazioni che un ferro da stiro da verticale può offrire, pertanto è opportuno valutare alcune caratteristiche tecniche.Philips GC558/30 ComfortTouch Plus caratteristicheLa prima è l'assorbimento: il Philips GC558/30 ComfortTouch Plus preleva un massimo di 2000 W (al massimo livello di erogazione del vapore) dalla rete elettrica. È un valore decisamente alto che si traduce in una buona velocità di preparazione del vapore: abbiamo cronometrato il tempo necessario a produrre vapore al massimo della temperatura e partendo da un serbatoio pieno, e abbiamo fermato il cronometro ai 60 secondi esatti. Va detto che non c'è una spia di vapore pronto: comincia semplicemente ad uscire vapore dall'erogatore.Philips GC558/30 ComfortTouch Plus getto vaporeIl getto di vapore prodotto è discretamente potente per un ferro di questo tipo: 40 g/min sono infatti alla pari con i ferri da stiro tradizionali di fascia medio-bassa. Questo ottimo dato si traduce nella pratica - come descriveremo meglio più avanti parlando nel dettaglio del nostro test - in una buona efficacia sulle pieghe, soprattutto avvalendosi dell'aiuto dell'asse verticale.
L'erogazione di vapore è costante: non c'è un grilletto per attivarla e disattivarla, una caratteristica più comune sui modelli portatili dall'autonomia notevolmente limitata.

3. Funzioni: Voto 8 su 10

Un altro aspetto degno di considerazione prima di acquistare un ferro da stiro verticale è quello delle funzionalità che ha da offrire.
Sottolineiamo subito che il Philips GC558/30 ComfortTouch Plus è inidoneo alla stiratura in orizzontale: provarci comporta la fuoriuscita di acqua dall'erogatore. Non pensiate dunque di poterlo usare anche con l'asse tradizionale.Philips GC558/30 ComfortTouch Plus manopola regolazionePer il resto, sul davanti della caldaia troviamo la comoda manopola per l'accensione del ferro e per la regolazione dell'emissione del vapore. Questa presenta ben cinque livelli di intensità dell'emissione, che possiamo utilizzare in funzione dei tessuti e delle pieghe che dobbiamo trattare (emissione più debole per tessuti più leggeri, più forte per tessuti più pesanti o stropicciati). Anche se non c'è una funzione espressamente dedicata al risparmio energetico, una oculata gestione dell'intensità di erogazione può aiutare a contenere i consumi.
Per la sicurezza e la protezione del ferro è invece presente una funzione di spegnimento automatico: qualora il ferro rimanga acceso con il serbatoio vuoto per più di 10 minuti, provvederà a spegnersi da solo per evitare il surriscaldamento.

4. Gestione dell'acqua: Voto 8 su 10

Un'altra cosa che vale la pena considerare, soprattutto in relazione al volume di capi che dovremo trattare col ferro verticale, sono le caratteristiche del serbatoio, da cui dipende l'autonomia di lavoro.Philips GC558/30 ComfortTouch Plus serbatoio estraibileLa capacità della tanica del Philips GC558/30 ComfortTouch Plus è buona, tiene infatti fino a 1800 ml. Inoltre il serbatoio si può staccare dal corpo macchina e si riempie molto comodamente sotto il rubinetto o con una bottiglia.Philips GC558/30 ComfortTouch Plus sistema anticalcareNella caldaia possiamo tranquillamente utilizzare l'acqua del rubinetto: essa è dotata di un sistema di raccolta del calcare che dovremo semplicemente drenare periodicamente svitando l'apposito tappo sul retro della caldaia. La frequenza con cui questa operazione sarà necessaria dipenderà naturalmente dalla durezza dell'acqua del vostro acquedotto.

5. Accessori: Voto 9 su 10

Infine consigliamo di fare un minimo di attenzione anche agli accessori eventualmente forniti con il ferro da stiro verticale, che possono tornare utili in un numero di occasioni e in alcuni casi sono proprio indispensabili.Philips GC558/30 ComfortTouch Plus accessoriÈ indispensabile ad esempio il guanto termico per tendere i tessuti mentre li stiriamo, e nella fornitura del Philips GC558/30 ComfortTouch Plus puntualmente lo troviamo. Troviamo anche un inserto con setole morbide da agganciare all'erogatore: questo è particolarmente utile quando si stirano tessuti più pesanti, poiché favorisce la penetrazione del vapore a fondo nelle fibre.Philips GC558/30 ComfortTouch Plus setole morbideUn dettaglio se vogliamo "frivolo" ma molto gradevole è invece la possibilità di aromatizzare i capi stirati: sulla testa dell'erogatore possiamo infatti inserire alcune gocce della nostra essenza preferita in un apposito tamponcino spugnoso (ce ne sono anche altri due in dotazione).
Copyright Reviewlution GmbH – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
Philips GC558/30 ComfortTouch Plus
249.99 299.00

La nostra prova

Nel nostro studio abbiamo provato il Philips GC558/30 ComfortTouch Plus con una camicia di cotone leggero, ma molto stropicciato.

Preparazione: l’assemblaggio del ferro verticale, una volta disimballato, è stato molto semplice e intuitivo. Trasportarlo sotto i riflettori non è stato disagevole, perché come abbiamo detto pesa a vuoto poco più di 5 kg. Consigliamo di agganciare l’asse verticale solo dopo aver alzato l’ometto all’altezza desiderata, altrimenti i ganci dell’asse impediranno di modificare l’altezza.Philips GC558/30 ComfortTouch Plus riempimentoAbbiamo riempito il serbatoio sia con una caraffa, sia direttamente sotto il rubinetto e dobbiamo dire ci è stato più agevole in questo secondo caso. Laddove si parcheggi l’erogatore in funzione sul suo apposito supporto bisogna sapere che depositerà un po’ di condensa davanti a sé, ma questo non ci è sembrato un grande problema.

Stiratura: alla prova pratica di stiratura della nostra camicia dobbiamo dire che ci siamo trovati meglio utilizzando una gruccia a parte fissata al supporto dedicato che non servendoci dell’ometto integrato; questo non significa granché se non che dovrete scegliere il supporto adeguato in base al capo che dovete stirare.Philips GC558/30 ComfortTouch Plus stiraturaL’efficacia dell’erogatore nell’appianare le pieghe è invece stata subito chiara: in pochissime passate alla massima erogazione abbiamo constatato un effetto molto positivo sulle tante pieghe presenti sul nostro capo. Abbiamo trovato funzionale anche la testa tiltante: non avendo utilizzato l’estensione massima dell’ometto, ci ha risparmiato di doverci chinare per stirare la parte bassa della camicia.
Non ci è piaciuta molto la temperatura sviluppata dal tubo che porta il vapore all’erogatore: nonostante non sia ustionante, diventa davvero molto calda.

Il voto finale di QualeScegliere.it: 8,1/10

Prese in considerazione tutte le caratteristiche del Philips GC558/30 ComfortTouch Plus e soprattutto i risultati della nostra prova pratica, possiamo assegnare a questo ferro da stiro verticale una valutazione complessiva di 8,1 punti su 10.
I migliori aspetti di questo modello sono senza dubbio l’ottima erogazione di vapore da 40 g/min e la rapidità di preparazione del vapore stesso (massimo 60 secondi), così come la presenza di un’asse verticale per consentire una stiratura più incisiva. È molto buona anche la capacità del serbatoio da 1800 ml, che si traduce in una lunga autonomia di lavoro.
Tra gli aspetti negativi ricordiamo l’assenza di rotelle per gli spostamenti in casa, il calore sviluppato dal tubo e l’assenza di una spia di segnalazione di vapore pronto.
Possiamo consigliare il Philips GC558/30 ComfortTouch Plus a chi abbia davvero molti capi delicati da trattare dopo il lavaggio, mentre lo sconsigliamo a chi abbia solamente un bisogno occasionale di questo tipo di ferro: meglio per queste persone considerare un ferro verticale portatile.

Recensioni utenti

product image
Voto community
4
(1)

Costoso ma ottimo

Ho avuto la possibilità di utilizzare questo ferro da stiro verticale di marca Philips e modello GC 558/30 Comfort Touch Plus durante un soggiorno di diverso tempo presso un appartamento in affitto e ne sono rimasto molto soddisfatto.

Non è pesante (appena 5 chili) e quindi pur non vendo le rotelle può essere spostato ovunque per la casa. Consuma 2000 W e si riscalda in circa un minuto. Il vapore che emette è continuo ad un flusso di 40 g/min e può essere regolato su 5 diversi livelli. Ho apprezzato l'autospegnimento, mentre non mi è piaciuta la mancanza di una funzione Eco. Il serbatoio è estraibile ed ha una capienza di circa 2 litri. In dotazione vengono forniti un guanto termico, l'inserto spazzola e delle capsule profumate.

Il prezzo non è dei più competitivi, ma il prodotto fornito è completo e di buona fattura.

Galleria fotografica

Materiale informativo

Philips GC558/30 ComfortTouch Plus
Analisi dell'andamento del prezzo

Prezzo medio ultimi 31gg: 248,71 €
Prezzo attuale: 249,99 €
Se compri oggi spendi 1,28 € in più!
Il prezzo attuale è sopra la media.

Recensioni di prodotti simili

"Philips GC558/30 ComfortTouch Plus": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

Steam One Unilys

Migliore offerta: 419,99€

Il miglior rapporto qualità prezzo

H. Koenig STM45

Migliore offerta: 102,34€

Il più venduto

Singer Steamworks Pro

Migliore offerta: 92,52€