Come umidificare la stanza del bambino

Perché umidificare gli ambienti è importante?

Nonostante i nostri sforzi quotidiani, i bambini necessitano di cure costanti per far sì che non si ammalino, motivo per cui dobbiamo cercare di rendere l'ambiente abitativo il più sano e confortevole possibile. Creare un buon equilibrio di umidità nella vostra casa e nella camera del vostro bambino può aiutare a prevenire ed alleviare i sintomi del raffreddore e dell'influenza. Nelle giornate invernali, inoltre, l'uso prolungato del riscaldamento domestico può portare a diversi fastidi legati alla respirazione (come congestione nasale, irritazione al naso, tosse secca), nonché problemi più seri come mal di testa e di gola. L'aria umida, dunque, può aiutare i bambini a respirare più facilmente e ottenere abbastanza sollievo per poter dormire sonni tranquilli.importanza umidificatore

Come umidificare la cameretta?

Una possibile soluzione a questo problema è quella di abbassare la temperatura di qualche grado. Date inoltre un'occhiata alla stanza e controllate che non ci siano apparecchi che emanano calore, i quali potrebbero abbassare il tasso di umidità. Anche posizionare piccole ciotole d'acqua sopra il radiatore è una soluzione molto efficace; in questo modo l'acqua all'interno della ciotola evaporerà lentamente e contribuirà ad inumidire la camera in cui è posizionata. Tuttavia, se si vuole optare per un metodo semplice e all'avanguardia, vi consigliamo di acquistare un umidificatore, ovvero un piccolo elettrodomestico che aiuta a ristabilire e a mantenere il corretto livello di umidità all'interno delle mura domestiche, evitando così che l’aria si secchi troppo e diventi nociva per la salute. In questo caso vi consigliamo di optare per un umidificatore dalla capacità adeguata alla stanza in cui desiderate posizionarlo, consultando i migliori modelli del 2018 che abbiamo inserito nella nostra guida all'acquisto. Il giusto livello di umidità dovrebbe aggirarsi intorno al 40% in inverno e al 55% in estate; ricordiamo inoltre che se il bimbo è raffreddato il grado di umidità ideale per una temperatura di 20 °C va dal 40 al 65%.
umidità ideale

Quali sono i vantaggi dell'umidificatore?

Uno dei vantaggi più importanti di avere un umidificatore nella camera del vostro bambino è la protezione che fornisce contro l'aria secca. Questa condizione è particolarmente comune durante i mesi invernali, quando l'aria interna tende a seccarsi a causa del riscaldamento domestico. Potreste aver notato gli effetti dell'aria secca sul vostro bambino a causa di tosse continua e mal di gola frequenti. Un umidificatore aggiunge l'umidità necessaria all'aria e crea condizioni respiratorie ottimali, permettendo al bambino di dormire comodamente e di alleviare il mal di gola. Dal momento che l'umidificatore aggiunge umidità all'aria secca, aiuta anche ad evitare che la pelle del bambino si irriti. La pelle del bambino, infatti, è sensibile al clima secco, il quale può provocare macchie rosse e labbra screpolate. Un altro vantaggio che l'umidificatore può apportare al tuo bambino è il leggero rumore bianco che emana. Secondo alcuni studi, il ronzio ritmico e confortante di un umidificatore ricorda il rumore del grembo materno, il quale concilierebbe il sonno del bambino. Non temete un eccessivo consumo elettrico! Infatti, se deciderete di acquistare un umidificatore a evaporazione (come il Philips HU4706/11), i costi nella bolletta saranno molto bassi poiché questi dispositivi, rispetto ad altre tipologie di umidificatore, possono consumare anche meno di 10 wattumidificatore vantaggi

Umidificatore: prodotti recensiti

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Ogni settimana informazioni preziose sui migliori prodotti ai migliori prezzi sul mercato. Inserisci la tua email qui sotto e clicca su iscriviti!