Recensione: Garmin Instinct 2

Display
8.5
Sport
8.3
Salute
8
Comunicazione
8.5
Batteria
10

Offerte

prezzoforte
212,95 €
unieuroit
216,00 €
comet
216,00 €
elettrocasa
217,99 €
amazon
287,36 €
Andamento prezzo

Punti forti

Ottime funzioni fitness e salute gratis Resistenza militare a urti e liquidi Autonomia della batteria eccellente Connettività ANT+ Ottima app

Punti deboli

Display in bianco e nero Sbilanciato su funzioni fitness/salute Qualche incompatibilità iPhone Difficile navigazione per tragitti nuovi Ricarica lenta con cavo proprietario corto

Scheda tecnica

Data di uscita: 2022 Sistemi compatibili: n.d. Sistema Operativo: Proprietario Versione Bluetooth: n.d. SIM/eSIM: No Standard Wi-Fi: n.d. Tipo display: MIP Diagonale display: 2 '' Dimensioni cassa: 45 x 45 x 14,50 mm Modalità di allenamento: 13
Impermeabilità: 100 m Pagamenti: Sì Assistenti vocali: Nessuno App di terzi: Scelta limitata Funzioni fitness: Altimetro barometrico, Bussola, GPS e altri Funzioni salute: Allerta cardio, Allerta caduta, Monitoraggio SpO2, Qualità sonno, Temperatura cutanea, Stress Funzioni multimedia: Controllo musica, Trova telefono, Trova smartwatch, Risposte predefinite Durata batteria: max 28 giorni Ricarica: 2 h, cavo proprietario, opzione Solar Peso: 52 g
QualeScegliere logo blu

Garmin Instinct 2 in breve

Garmin Instinct 2 è uno sportswatch fortemente consigliabile a determinate tipologie di persone, soprattutto chi fa sport all’aria aperta, ad esempio se correte regolarmente, fate ciclismo e/o sport acquatici (versione Surf). Buono anche per chi ha i polsi piccoli (versione 2S) e per chi guida il camion per lavoro (versione Dēzl). Lo consigliamo purché possiate accettare lo schermo in bianco e nero e la navigazione attraverso le mappe piuttosto spartana, inadatta a chi dovesse affrontare spesso tragitti nuovi. Se questi per voi non sono compromessi esagerati, metterete al polso uno degli smartwatch dedicati all’attività fisica dall’autonomia migliore, dall’alta leggibilità all’aria aperta, dotato di ottimi sensori e funzioni di allenamento avanzate. Importante considerare che le funzionalità avanzate di gestione dei dati attraverso l’app smartphone sono tutte gratuite, a differenza degli smartwatch Google Pixel e dei Fitbit. La resistenza è anch’essa di primo livello, con Gorilla Glass e certificazione militare. La carenza è sulle funzioni smart tipiche della comunicazione e della multimedialità che hanno inizialmente reso famosa Apple: niente chiamate, messaggi personalizzati e le watch face sono tutte in bianco e nero. Se volete queste funzioni prendete in considerazione i modelli Garmin Venu oppure altre marche di smartwatch.

Voto finale: 8.7

La nostra recensione

Lo smartwatch sportivo Garmin Instinct 2 con cassa da 45 mm è uscito nel 2022 nelle prime versioni Standard, Camo (pattern mimetico), Tactical, Surf e Dēzl. Con il tempo sono stati lanciati nuovi colori, che oggi spaziano dai classici nero e bianco a quelli brillanti e addirittura fluorescenti, adatti davvero a tutte le personalità.Smartwatch Garmin Instinct 2 Quando al posto del “2” trovate nel nome la dicitura “2S” significa che lo smartwatch è quello più leggero (43 g anziché 52) con cassa da 40 mm, mentre se il nome contiene l’indicazione “Solar” saprete che è il modello a ricarica solare; infine c’è il “Tactical“.

Tutte queste varietà portano a notevoli possibilità di sbizzarrirsi con il look, ma vediamo come si comporta il Garmin Instinct 2 in quanto a funzioni e prestazioni.

Funzioni: voto 8,3

Le funzioni sportive del Garmin Instinct 2 sono tante di quelle degli sportswatch Garmin più costosi (pensiamo a modelli da diverse centinaia di Euro), ma il voto è quello che vedete, perché mancano quelle smart. L’app per lo smartphone Garmin Connect è funzionale, ben progettata e personalizzabile nell’organizzazione interna con cui vengono presentati i dati. Entrando nello store proprietario dell’orologio Connect IQ è possibile scaricare app e widget (poche rispetto a Google, ma buone per chi fa sport) che comunicano con i sensori e gli algoritmi Garmin per il monitoraggio della salute e dall’attività sportiva: diamo qualche esempio.

Funzioni fitness

  • Strumenti di allenamento fitness avanzati, con tempi di recupero;
  • Software allenatore che vi segue in base agli obiettivi, consiglia allenamenti giornalieri e invia notifiche push ad hoc per il miglioramento;
  • Modalità percorsi multi-sport che mancava sul primo Instinct per allenamenti come il triathlon;
  • Storico dati, statistiche ed evidenza delle proprie abitudini e tendenze;
  • Monitoraggio parametri salute durante e dopo l’esercizio fisico: attività cardiaca, ossigenazione e Vo2 Max;
  • Tracking degli allenamenti HIIT (allenamenti intervallati ad alta intensità), una novità della versione 2;
  • La versione Surf è pensata per surf, windsurf e kite: include il widget per il monitoraggio maree e compatibilità con l’app Surfline Sessions, già preinstallata;
  • La versione Tactical è pensata per l’utilizzo militare: supporta la modalità invisibile Stealth (GPS, comunicazioni e connessione wireless off), quella Kill Switch (elimina tutti i dati con un clic) e quella Jumpmaster per il paracadutismo;
  • La versione Dēzl è stata progettata per autotrasportatori: può collegarsi all’omonima app ed è compatibile con i navigatori per camion Garmin Dēzl LGV. Un timer aiuta a pianificare l’esercizio e le soste con il mezzo.

Garmin Instinct 2 funzioni sport

Funzioni salute

  • Monitoraggio cardiaco con lo stesso sensore di Venu 2 e Fenix 7, con zone di frequenza cardio;
  • Alert in caso di sospette anomalie cardiache, anche se ricordiamo che la misurazione degli smartwatch non è 100% accurata; 
  • Monitoraggio del sonno migliorato rispetto al precedente Instinct, anche se mancano le notifiche push per aiutare a dormire meglio;
  • Calcolo del livello di stress;
  • Body Battery, per la stima della carica energetica che si ha in corpo sulla base dell’attività cardio, del sonno e delle attività svolte nella giornata;
  • Rilevamento incidenti, con invio manuale oppure automatico della propria posizione in tempo reale.

Garmin Instinct 2 quadranti

Funzioni comunicazione

Questo è il settore in cui lo smartwatch Garmin Instinct 2 è più carente, con le sole possibilità che seguono:

  • Ricevere avvisi di chiamata e rifiutare con un messaggio predefinito, ma solo se il Garmin è abbinato a uno smartphone Android e non iPhone;
  • Ricevere messaggi ed e-mail, leggerne solo il testo per intero al 100% e rispondere con un messaggio predefinito non modificabile;
  • Pagamenti contactless Garmin Pay nei circuiti abilitati;
  • Controllo della musica in riproduzione sullo smartphone;

Focalizzandoci sulle mancanze, in questa fascia di prezzo spicca quella del microfono, per cui è impossibile in fase di comunicazione rispondere alle chiamate (anche via Bluetooth), dettare messaggi e usare l’assistente vocale.

Se volete le notifiche con le emoji e l’ascolto della musica off-line valutate il Garmin Venu 2, ma nemmeno qui troverete un microfono.
Navigando e tracciando tragitti, GPS, GLONASS e Galileo fanno un eccellente lavoro di posizionamento in mezzo alla natura, ma le mappe sono un abbozzo di tragitto che manca nella grafica dei punti di riferimento visibili che aiuterebbero a orientarsi, al di là di capire a che punto ci si trovi lungo la linea del percorso. Funzioni come la bussola, il salvataggio dei punti di passaggio e il TrackBack aiutano quantomeno l’orientamento dove si passa per la prima volta. Inoltre, certe scelte del produttore per il display interferiscono con la chiarezza della navigazione, come vedremo nel paragrafo che segue.

Display: voto 8,5

Il display del Garmin Instinct 2 non è un AMOLED dai colori brillanti, è anzi monocromatico, un MIP LCD dall’ampia diagonale di 2″ che non può sfruttare i colori per favorire il “colpo d’occhio” nella ricerca delle informazioni. Per navigarlo si possono usare i 5 pulsanti meccanici: non c’è il touchscreen, a differenza del Garmin Fenix 7, e non ci sono ghiere da ruotare.

Oltre a rendere più difficoltosa la comprensione e la navigazione delle mappe a mani nude, potrebbe non piacere a chi facesse largo uso di contenuti multimediali. In questo caso consigliamo di nuovo di valutare i modelli Garmin Venu oppure di cambiare brand. Infatti, le scelte peculiari di Garmin sono fatte per dare maggiore resistenza allo smartwatch e facilitare la navigazione anche con i guanti sportivi. Garmin Instinct 2 mantiene l’ottima qualità del display in termini di luminosità e contrasto. Rispetto al modello più vecchio, guadagna in chiarezza ulteriore grazie alla risoluzione aumentata di 176 p (156 per il modello 2S). 
Garmin Instinct 2 mantiene il doppio display, conserva cioè nella zona dello schermo un cerchio in alto a destra dedicato a evidenziare dati specifici che vogliate tenere sempre presenti, che possono essere la data, il conteggio dei passi o le calorie bruciate, a seconda del contesto di utilizzo. Con questo stratagemma compensa in parte la mancanza dei colori.

Connettività: voto 8

Garmin Instinct 2 è dotato di antenne Wi-Fi e Bluetooth, ma non è specificato lo standard delle connessioni. D’altronde, questo dato non è particolarmente rilevante per l’utenza a cui questo sportswatch è dedicato: Instinct 2 non è pensato per l’ascolto immersivo delle tracce audio preferite con le cuffie Bluetooth, ma per prendersi cura del proprio corpo e della salute.
La connettività wireless serve perché, grazie all’app smartphone Garmin Connect, si possono tracciare i percorsi personali e passarli all’orologio, che a sua volta registra e comunica allo smartphone tutti i dati riguardanti salute e prestazioni fisiche.

I Garmin ci piacciono molto perché supportano la connettività ANT+ che ben si sposa con le fasce cardio, come abbiamo ben approfondito anche nella nostra guida agli smartwatch Garmin. Ci piacciono meno perché obbligano all’uso di un cavo USB proprietario per la ricarica, anche se si trovano in commercio prodotti di terze parti. Il cavo va inserito sul retro della cassa, perciò durante la ricarica dovrete sfilarvi l’orologio e lasciarlo a faccia in giù.

Batteria: voto 10

Garmin Instinct 2 è arrivato annunciando una batteria da record per il modello Standard: ben 28 giorni nella modalità smartwatch, promessa mantenuta in certe condizioni d’uso.
Instinct 2 nella versione Solar, cioè con Power Glass fotovoltaico per la ricarica solare, è ancora più eccezionale, con una durata della batteria illimitata se si espongono il polso o il device per 3 ore al giorno a una luce di 50.000 lux. In questa modalità continuerete a ricevere le notifiche, il conteggio dei passi e le letture della frequenza cardiaca, ma se avete bisogno del GPS o del monitoraggio degli allenamenti il consumo della batteria sarà maggiore e dopo un paio di giorni servirà comunque ricaricarlo.

Design: voto 8,5

Garmin Instinct 2 mantiene il peso di 52 g del vecchio Instinct e il design robusto a prova di sport estremi, ma è più sottile di quasi 1 mm e maggiormente personalizzabile. La resistenza a urti e temperature estreme è raggiunta grazie al vetro Corning Gorilla Glass, l’hardware è inoltre certificato di grado militare 810. È resistente anche all’immersione fino a 10 ATM di pressione, quindi 100 m di profondità. Oltre all’ampia scelta tra le varianti in fase d’acquisto, una volta che avrete Garmin Instinct 2 al polso potrete sbizzarrirvi con oltre 240 combinazioni di cinturini con lo sgancio rapido e watch face esclusivamente in bianco e nero.

Voto finale: 8.7

Display
8.5
Sport
8.3
Salute
8
Comunicazione
8.5
Batteria
10

Andamento prezzo Garmin Instinct 2

Garmin Instinct 2 - Smartwatch Display MIP con GPS Bluetooth Cardiofrequenzimetro e Qualità del Sonno colore Grafite cinturino Grafite - 010-02626-00
212,95 €
Garmin Instinct 2

Garmin Instinct 2

Effettua il login oppure crea un account per scrivere
recensioni o testare prodotti.

Login

Scrivi recensioni e testa i prodotti

Scopri di più


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato