Recensione: Xiaomi Redmi Note 11 128 GB RAM 4 GB

Display 6,43" a 90 Hz, AMOLED, Full HD+, resistente agli schizzi

Software
8.5
Schermo
8.1
Fotocamera
7
Hardware
7
Connettività
8.4

Offerte


bass8
168,90 €
BEST DIGIT
174,66 €
Pskmegastore
178,47 €
Amazon
179,00 €
TeknoZone
179,00 €
Andamento prezzo

Punti forti


Dual SIM + slot microSD Leggero

Punti deboli


Non ha il 5G Poca RAM

Scheda tecnica


Data di uscita: febbraio 2022 Sistema operativo: Android Versione OS: 11 + MIUI 12 Chipset: Snapdragon 680 Frequenza processore: 2,4 GHz RAM: 4 GB Memoria: 128 GB Memoria espandibile: 1 TB Tecnologia schermo: AMOLED Dimensioni schermo: 6,43 '' Risoluzione schermo: Full HD+ Refresh rate massimo: 90 Hz
Amperaggio batteria: 5.000 mAh Ricarica: Da 1 a 50% in 25 min c.ca Connettore USB: USB-C Connettore audio: Versione Bluetooth: 5.0 Dual-SIM: Reti: 4G Risoluzione fotocamere posteriori: 50 + 8 + 2 + 2 MP Risoluzione fotocamera anteriore: 13 MP Risoluzione max video: 1080 p Fps max: 30

La nostra recensione

Ecco la recensione dello Xiaomi Redmi Note 11 nel taglio da 4 GB di RAM e 128 GB di memoria di archiviazione.Xiaomi redmi note 11 Cercheremo di capire se questo telefono sia un acquisto migliore rispetto alle varianti più costose della serie 11 Xiaomi Redmi note 11 Pro, Pro 5G, oppure 11s, che monta un SoC meno abile nella gestione della batteria e fotocamere migliori. L’uscita di questi smartphone in Italia è avvenuta agli inizi del 2022, tra gennaio e marzo, e tutti hanno design elegante molto simile. Redmi è il marchio economico di Xiaomi, già di per sé dai prezzi già molto convenienti: vediamo insieme quali sono i compromessi che consentono di assegnare allo Xiaomi Redmi note 11 un prezzo tanto vantaggioso.

Software: voto 8,5

Lo Xiaomi Redmi Note 11 esce con installata l’interfaccia MIUI nella sua versione più recente, la numero 13, tuttavia è da segnalare che è basata sul sistema operativo Android 11 che ha già 2 anni. È importante aggiornare il telefono subito dopo l’acquisto per questioni di sicurezza lato software.Xiaomi Redmi Note 11 softwareIl taglio da 128 GB in questo senso è rassicurante, perché potete senz’altro installare tutti i file di sistema che le nuove versioni di Android portano con sé. Nel 2022 Xiaomi ha smesso di supportare a livello software la sesta generazione di questo modello, datata 2018, perciò è ragionevole aspettarsi che lo Xiaomi Redmi Note 11 sia supportato negli aggiornamenti almeno fino al 2026 se non oltre, data la tendenza del mercato di allungare la vita totale dei telefoni.
Vero è che con appena 4 GB di RAM risulta difficile immaginare di tenere lo stesso smartphone nel 2026 e navigare con fluidità attraverso le app, per non parlare del fatto che anche il modello precedente, uscito nel 2021, aveva già 4 GB. Segnaliamo che purtroppo la possibilità di lavorare in multitasking grazie allo schermo diviso, punto di forza di MIUI 13 (in foto sopra) manca in questo modello specifico, insieme ad altre caratteristiche “premium”. Quello che è stato implementato è un sistema di ottimizzazione dell’archiviazione dei file, che consente di mantenere alta l’efficienza nell’organizzazione della memoria. Inoltre, il software contribuisce alla gestione ottimale della batteria, che come vedremo è uno dei punti di forza di questo telefono. Altre funzioni utili includono la possibilità di applicare una filigrana (o watermark) sui vostri scatti e quella di scaricare dei temi per personalizzare il look del vostro cellulare.

Schermo: voto 8,1

Lo Xiaomi Redmi Note 11 ha la stessa risoluzione e la stessa diagonale da 6,43″ del Redmi Note 10, ma guadagna fluidità di visione, arrivando a toccare i 90 Hz di refresh rate anziché 60. Xiaomi Redmi Note 11 schermoI modelli Pro consentono di andare anche oltre per una maggiore fluidità, ma hanno un prezzo più elevato. Il pannello montato sullo Xiaomi Redmi Note 11 è un AMOLED con risoluzione 1.080 x 2.400 px e luminosità discreta, ma non eccezionale (parliamo di 1.000 nits di picco: il predecessore andava leggermente meglio con 1.100 nits). Il formato è 20:9 con una densità di 409 ppi.

Fotocamera: voto 7

La fotocamera posteriore dello Xiaomi Redmi Note 11 è costituita da un modulo grandangolo da 50 MP, con apertura f/1.8, lunghezza focale da 26 mm e autofocus Phase detection. È affiancato da un ultra grandangolo da 8 MP con apertura f/2.2 e campo visivo da 118 e da un molto pubblicizzato modulo macro da 2 MP con apertura f/2.4. Un ultimo obiettivo da 2 MP si occupa degli scatti in profondità; in questo caso il diaframma è di f/2.4.
La fotocamera frontale (da selfie) è da 13 MP con apertura f/2.4.Xiaomi Redmi Note 11 fotocamereCon questo hardware è possibile registrare video in Full HD (1.080 p) a 30 frame per secondo, sia da fronte, sia da retro. Gli amanti dello slow motion, però, dovranno far pace con il basso livello di fps massimi raggiungibile. Un tasto dolente è che, se andate a cliccare sul modello dell’anno scorso, troverete che con quello è possibile registrare video in 4K ed è difficile accettare questa “regressione” in un mondo in cui il 4K è ancora più diffuso. 
Messo alla prova negli scatti, lo Xiaomi Redmi Note 11 fa il suo dovere, ma non è niente di eccezionale: è proprio un telefono economico, pur con la modalità notturna e l’HDR. A conti fatti, avevamo assegnato al modello più vecchio quasi un 8, ma qui ci fermiamo al 7. Se ci tenete a scattare foto e riprendere video di qualità, orientatevi verso i modelli Pro della stessa serie: le prestazioni sono migliori.

Hardware: voto 7,7

Passiamo ora ad esaminare la dotazione hardware dello Xiaomi Redmi Note 11, racchiusa in una scocca in plastica da 16 x 7,4 x 0,8 cm con un peso di soli 179 g, nonostante la massiccia batteria da 5.000 mAh. La gestione della batteria migliorata è proprio quello che potrebbe farvi optare per questo telefono rispetto al più vecchio Redmi Note 10: test di terze parti hanno verificato un’autonomia di quasi 40 ore in chiamata, oltre 15 ore in navigazione, oltre 20 ore in riproduzione video e quasi 130 ore in stand-by.
Il SoC è lo Snapdragon 680, al posto dello Snapdragon 678 del modello precedente, famoso perché occupa meno spazio nel corpo del telefono e per la velocità che tocca i 2,4 GHz, invece dei 2,2 del 678. Tuttavia, test di riviste specializzate sulle prestazioni di CPU, GPU e RAM hanno dato risultati leggermente migliori nel vecchio Snapdragon 678. Per questo non consigliamo questo cellulare a chi ama giocare e la scelta tra il modello nuovo e quello vecchio dipende dalle vostre priorità: se cercate prestazioni più avanzate, ad esempio se amate il gaming, date un’occhiata al modello 11s.Xiaomi Redmi Note 11 hardwareLa memoria in questo caso è di 4 GB di RAM128 GB per l’archiviazione, ma ci sono altri tagli con 4 GB di RAM per 64 GB di archiviazione (consigliabile solo a chi usa molto il cloud) o addirittura con 6 GB di RAM per 128 GB di archiviazione, il massimo acquistabile, a un prezzo che va oltre i 200 € (in questo caso dovreste chiedervi se non sia possibile acquistare di meglio: la nostra risposta è sì, magari in casa Samsung, serie A). D’altronde, uno slot microSDXC dedicato (che vi consente di inserire una doppia SIM e nonostante tutto gestire due numeri di telefono) permette l’espansione fino a 1 TB.
Un punto molto positivo sono gli altoparlanti, di qualità tanto buona quanto quelli dello Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G, per cui, se per voi l’ascolto è importante, anche lo Xiaomi Redmi Note 11 potrebbe fare al caso vostro. L’intelligenza artificiale migliora anche l’acustica durante l’uso di alcune app per la visione di materiale audio-video, come YouTube.
Passando all’esterno, lo smartphone è certificato IP53 per la resistenza a polvere e schizzi, il che significa protetto, ma non totalmente, dalle infiltrazioni da parte di corpi solidi fino a dimensioni tanto piccole da essere di tipo polveroso (meno di 1 mm); inoltre è protetto in caso di pioggia forte, ma non da spruzzi che dovessero giungere da tutte le direzioni. In parole povere è molto resistente, ma se vi cadesse in acqua non potrebbe sopravvivere.

Connettività: voto 8,4

La connettività dello Xiaomi Redmi Note 11 è molto buona: offre Wi-Fi 5 Dual Band, Wi-Fi Direct, Bluetooth di standard 5.0 con supporto Low Energy, navigazione tramite GPS, GLONASS, BDS e GALILEO. Troviamo anche connettività NFC e l’app Mi Pay per i pagamenti da telefono. La ricarica rapida è una caratteristica rara da trovare in uno smartphone entry level, per cui alza veramente l’asticella dello Xiaomi Redmi Note 11: con 33 W, in 25 minuti vi ritroverete al 50% della batteria totale, il che migliora le prestazioni dei modelli precedenti.Xiaomi Redmi Note 11 connettivitàC’è però da dire che in questo senso le versioni Pro con lo stesso tempo oltrepassano il 70% della batteria, nonostante montino anche loro una batteria da ben 5.000 mAh. Per concludere, l’USB-C è di standard 2.0, niente che rompa con la concorrenza, mentre alcuni elementi potrebbero fare la differenza per alcuni, cioè il lettore di impronte digitali montato sul lato, il sensore a infrarossi e il jack da 3,5 mm per gli auricolari.

Il voto finale di QualeScegliere.it

Lo Xiaomi Redmi Note 11 è uno smartphone economico che raggiunge il voto di 7,9 su 10.
Schermo, fotocamera e connettività sono discreti, permettendo di ottenere un buon rapporto qualità/prezzo, anche se potreste trovare di meglio cercando tra altri brand, come Samsung. Tuttavia, il design elegante potrebbe far innamorare alcuni consumatori. Come messo in evidenza, i punti di eccellenza di questo modello rispetto al precedente sono la batteria e la connettività, anche se purtroppo manca ancora il 5G. Sostituisce il precedente Xiaomi Redmi Note 10, ma nel resto dei parametri, come schermo, fotocamere e hardware, non lo rinnova particolarmente, anzi, per certi aspetti il vecchio modello potrebbe essere preferibile a quello nuovo, ad esempio se scattate in 4K. Le fotocamere sono accettabili per un modello entry-level, ma è possibile trovare sul mercato smartphone che scattano meglio, tra cui le versioni Pro della stessa serie Redmi Note 11, che però perdono qualcosa sul fronte autonomia. Se avete un budget appena maggiore date un’occhiata allo Xiaomi Redmi Note 11s, che ha più RAM, più potenza e fotocamere migliori: durerà più al lungo.

Voto finale: 7.8

Software
8.5
Schermo
8.1
Fotocamera
7
Hardware
7
Connettività
8.4

Andamento prezzo Xiaomi Redmi Note 11 128 GB RAM 4 GB

bass8
168,90 €
Xiaomi Redmi Note 11 128 GB RAM 4 GB
168.90 179.00

Recensioni utenti Xiaomi Redmi Note 11 128 GB RAM 4 GB

Voto community
2
(1)

Discreto

Cercavo un telefono senza tante pretese per mia mamma e dopo svariate ricerche online ho deciso di acquistare questo Xiaomi Redmi Note 11.
Non sto qui ad elencare le specifiche tecniche che potrete trovare su qualsiasi sito che si occupa di tecnologia.
Da un punto di vista dell'usabilità, il telefono non risponde immediatamente ai comandi, forse si sentono i 4 GB di Ram, relativamente pochi.
Per quanto riguarda la memoria interna invece, i 128 gb sono molto comodi, per poter salvare svariate foto.
La fotocamera è buona, l'ideale per chi non ha particolari pretese.
Consiglio questo smartphone ad un utente base, che non ha particolari pretese, ma lo usa soltanto per le funzioni basilari.
Voto 2/5

Xiaomi Redmi Note 11 128 GB RAM 4 GB

Xiaomi Redmi Note 11 128 GB RAM 4 GB

Effettua il login oppure crea un account per scrivere
recensioni o testare prodotti.

Login

Scrivi recensioni e testa i prodotti

Scopri di più


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
Il migliore
Google Pixel 7 Pro 128 GB

Google Pixel 7 Pro 128 GB

Migliore offerta: 899,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Samsung Galaxy A03

Samsung Galaxy A03

Migliore offerta: 162,90€