08/2016

Recensione: Duronic CG150

Lame rotanti, 150 W, contenitore unico 85 g, attivazione manuale, in plastica

Voto finale 6,2/10
Sistema di macinatura: 6,5
Gradi di macinatura: 6
Struttura: 6,5
Funzioni: 6
Praticità d'uso: 6
Media voti fattori: 6,2/10
Dati tecnici
  • Potenza: 150 W
  • Capienza campana: 70-80 g
  • Contenitore non estraibile
  • 2 lame rotanti in acciaio inox
  • Coperchio trasparente
  • Struttura in plastica
  • Attivazione a pressione
Punti forti
  • Leggero e maneggevole
  • Produce macinato per 10-14 caffè alla volta
  • Adatto anche per spezie e semi oleosi grazie alla discreta potenza
  • Ingombra pochissimo
Punti deboli
  • Esterno in plastica, non particolarmente resistente
  • Pulizia più impegnativa a causa di contenitori non estraibili
  • Scelta grado di macinatura manuale

Scrivi una recensione

product image

Duronic CG150

Conosci questo prodotto?
Puoi iniziare esprimendo un voto da 1 a 5 stelle

Effettua il login oppure crea un account per scrivere
recensioni o testare prodotti.

Login
+

Scrivi recensioni e testa i prodotti

Scopri di più

Luisa.esposito
Autore
Luisa

Duronic CG150

I nostri voti sui fattori decisivi per la scelta del macinacaffè

1. Sistema di macinatura: Voto 6,5 su 10

Un voto poco più che sufficiente è stato assegnato al sistema di macinatura previsto dal Duronic CG150 poiché, essendo un modello con funzionamento a lame rotanti, ha delle prestazioni valide ma considerate inferiori dal punto di vista della preservazione della qualità dell'aroma originario dei chicchi di caffè (se paragonato ai modelli con macina interna).
Questo macinino prevede due lame in acciaio inox che, una volta "schiacciato" il coperchio che funge anche da pulsante di attivazione, si mettono a ruotare sfruttando una potenza di 150 W e frantumano il caffè, polverizzandolo.

Duronic CG150
Sicuramente troviamo buono il wattaggio del motore del Duronic CG150 che si colloca a metà tra i modelli meno prestanti (che hanno infatti circa 100-120 W) e i modelli adatti a performance più elevate, con wattaggi che arrivano anche a 200 W.
Un tale valore rende il macinacaffè adatto a macinare non solo i chicchi di caffè, ma anche i semi o le spezie.

2. Gradi di macinatura: Voto 6 su 10

Si è scelto di non andare oltre una sufficienza, invece, per il fattore relativo ai gradi di macinatura previsti dal Duronic CG150, visto che un sistema di selezione di vari livelli è presente ma poco sofisticato, come accade in quasi tutti i macinacaffè a lame rotanti.
È infatti possibile scegliere la grana del macinato, ma bisognerà farlo tenendo in funzione più o meno a lungo l'apparecchio manualmente e interrompendosi quando si noti (guardando attraverso il coperchio, che è infatti trasparente per permettere di monitorare la lavorazione in corso) che la polvere ottenuta ha lo spessore desiderato.
Più a lungo si terranno in azione le lame rotanti, più sottile sarà la polvere di caffè. Una polvere molto sottile è adatta per l'espresso, mentre coloro che vogliano preparare un caffè con moka dovranno evitare di far girare le lame troppo a lungo e fermarsi quando si sarà ottenuta una polvere più grossolana.

3. Struttura: Voto 6,5 su 10

Ci siamo spinti un po' oltre il sei questa volta, perché la struttura del Duronic CG150 ci sembra tutto sommato buona, a dispetto della sua semplicità e del suo prezzo ridotto.
Duronic CG150 Struttura
Tra le caratteristiche positive di questo macinacaffè, segnaliamo il fatto che è davvero poco ingombrante, il che lo rende la scelta adatta a chi voglia prendere e riporre l'apparecchio dopo ogni utilizzo, oppure per chi non abbia tanto spazio in cucina.
Inoltre apprezziamo la capienza del contenitore per la lavorazione dei chicchi di caffè, con capacità di 70-80 g, buona per chi voglia macinare un po' di caffè tutto insieme, oppure per le famiglie numerose o altre situazioni in cui si debba preparare macinato per almeno 10 caffè espresso in una sola volta.
Ciò che invece non ci convince troppo è la robustezza della struttura che, essendo totalmente in plastica, non lascia auspicare particolare longevità e resistenza.

4. Funzioni: Voto 6 su 10

Il Duronic CG150 è un macinacaffè dal funzionamento essenziale, ragion per cui non si registra la presenza di numerose funzioni, e si è deciso di assegnare non più di una sufficienza a questo fattore.
Molti modelli con lame rotanti si caratterizzano in realtà per questa mancanza, motivo per cui il Duronic CG150 non è stato punito con una votazione inferiore. Ecco un elenco delle caratteristiche da conoscere relativamente alle funzioni di questo macinacaffè:

  • Attivazione: l'attivazione è di tipo manuale, ovvero non è presente un pulsante per mettere il macinino in funzione ma sarà l'utente che dovrà fare pressione sul coperchio durante tutto il processo di lavorazione dei chicchi e rilasciarlo quando sia soddisfatto dallo spessore della polvere ottenuta
  • Selettore del numero di tazze: non è possibile in questo macinacaffè selezionare il numero di tazze per cui produrre macinato. Per darvi però un'idea della quantità di caffè che è possibile ottenere inserendo i chicchi all'interno del contenitore di lavorazione, sappiate che la capienza di 70-80 g vi consente di preparare dalle 10 alle 14 tazzine di espresso
  • Sistemi di sicurezza: è previsto per questo modello un sistema di sicurezza automatico per cui l'apparecchio non si mette in funzione se il coperchio non è stato adeguatamente chiuso

5. Praticità d'uso: Voto 6 su 10

Duronic CG150 DimensioniLa praticità d'uso del Duronic CG150 non è il suo punto di forza ma ci si può senz'altro accontentare, soprattutto alla luce del basso costo di questo modello: per tale ragione si è scelto di assegnare la sufficienza anche a questo fattore. Vediamo però nel dettaglio nell'elenco a seguire quali siano gli elementi da considerare per comprendere la portata della comodità e semplicità d'uso di questo macinacaffè:
  • Campana non estraibile e pulizia più impegnativa: l'impossibilità di estrarre le lame e il contenitore di lavorazione degli alimenti rende necessaria una pulizia un po' più impegnativa rispetto ad altri modelli dove, invece, si può rimuovere il contenitore e lavarlo sotto acqua corrente
  • Avvolgicavo e piedini: la presenza di questi due elementi rende il macinino più "ordinato" (perché si potrà riavvolgere il cavo e stivarlo nell'apposito vano) e più fermo sulla superficie di lavoro quando in funzione
  • Trasparenza dei contenitori: grazie a tale caratteristica è possibile assicurarsi che l'apparecchio funzioni correttamente e controllare lo stato della macinatura in corso

Il voto finale di QualeScegliere.it: 6,2/10

Il Duronic CG150 ha ottenuto un voto di 6,2 su 10. Questo macinacaffè di fascia di fascia di prezzo economica è a nostro parere una delle migliori novità del momento. Interessante il sistema di attivazione: le lame si mettono in movimento facendo pressione sul coperchio stesso dell’apparecchio, per cui il Duronic CG150 sarà sicuramente sempre saldo sul piano di lavoro quando in funzione. Il sistema di macinatura prevede 2 lame rotanti in acciaio inox che, sfruttando una potenza di 150 W, si attivano e frantumano i chicchi, trasformandoli in poco tempo in caffè ben macinato. Sconsigliamo questo modello a chi voglia un macinino che permetta una pulizia davvero semplice visto che le operazioni di lavaggio del nostro esaminato non sono molto rapide, mentre crediamo che il Duronic CG150 sia la scelta ideale per chi voglia macinare chicchi di caffè, spezie e semi di tanto in tanto, anche in quantità un po’ più abbondanti data la capienza del contenitore di 70-80 g.

Recensioni di prodotti simili

"Duronic CG150": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

Krups GVX242

Migliore offerta: 69,98€

Il miglior rapporto qualità prezzo

De’Longhi KG 79

Migliore offerta: 43,49€

Il più venduto

Bosch MKM6003

Migliore offerta: 21,50€