Erasmus: le migliori città ed università italiane per studenti stranieri

L'Erasmus è un programma di mobilità studentesca destinato agli studenti universitari degli Stati membri dell'Unione Europea che, aderendovi, possono trascorrere un semestre o un intero anno accademico studiando in un ateneo straniero. Possono partecipare a questo programma studenti iscritti a qualunque corso di studi, dalla laurea triennale al dottorato, e anche gli studenti che non devono svolgere degli esami ma sono invece interessati a fare un'esperienza di tirocinio in un altro paese.Studenti stranieri Nell'anno accademico 2015/2016 l'Italia, con circa 20.000 universitari ospitati, è stato il quinto paese europeo per studenti internazionali in entrata dopo Spagna, Germania, Francia e Regno Unito. I paesi di provenienza sono soprattutto la Spagna, la Francia, la Germania, la Turchia e la Polonia.
Ma quali sono le città e gli atenei migliori per l'Erasmus in Italia? In questo articolo illustriamo i criteri con cui abbiamo decretato quelle che consideriamo le 5 migliori destinazioni per il progetto Erasmus.

Erasmus in Italia: come scegliere la destinazione?

I motivi che possono spingere uno straniero a preferire una destinazione piuttosto che un'altra possono essere davvero numerosi: da ragioni personali alla congruenza con il proprio percorso di studi, o magari al piacere di vivere in una città perché la si considera bella o interessante.Come scegliere meta per erasmus in Italia
Ci sono però alcuni fattori oggettivi che rendono alcune mete ed i rispettivi atenei più adeguati ad accogliere al meglio gli universitari provenienti da altri paesi, rendendo la loro permanenza piacevole e proficua. A seguire, illustriamo i 4 elementi decisivi che abbiamo utilizzato per valutare le migliori città italiane in cui svolgere l'Erasmus. 

1. Offerta formativa e internazionalizzazione dell'università

In sede di domanda di partecipazione al programma Erasmus, lo studente potrà scegliere tra una lista di istituti disponibili che non è completamente libera ma vincolata agli accordi internazionali che le varie università stringono tra loro.
Sicuramente, al fine di scegliere l'ateneo più adatto alla propria permanenza da studente straniero, bisognerà tenere in considerazione i seguenti elementi:

  • Presenza di studenti internazionali: un'università che ospita già una percentuale elevata di studenti provenienti da altri paesi (non solo studenti Erasmus in mobilità, ma anche studenti stranieri residenti in Italia ma provenienti da stati non membri dell'UE) è sicuramente più attrezzata ad accogliere ed assistere adeguatamente dal punto di vista accademico e logistico/burocratico. La presenza di altri studenti internazionali, inoltre, crea un ambiente multiculturale e più rilassato per lo studente straniero che difficilmente si sentirà isolato o estraneo;
  • Prestigio e specializzazione dell'ateneo: bisognerebbe controllare le classifiche di merito che vengono elaborate ogni anno sui migliori atenei italiani per accertarsi che l'università scelta sia in grado di erogare formazione di elevata qualità. Alcune istituzioni sono molto prestigiose, soprattutto per certi ambiti in cui sono specializzate, e diventano il punto di riferimento per l'educazione e la ricerca in una determinata disciplina;
  • Corsi tenuti in inglese: a meno che non si studino lingua e/o letteratura italiana, oppure non si conosca già la lingua ad un livello alto, è importante verificare quanti e quali corsi dell'ateneo siano tenuti in lingua inglese. Questo facilita soprattutto quegli studenti di materie scientifiche o comunque non di ambito linguistico che potranno seguire i corsi e svolgere gli esami senza l'ostacolo rappresentato dalla lingua italiana;
  • Corsi di italiano per stranieri: vivere per un periodo in un paese straniero e non impararne la lingua sarebbe un vero peccato. In questo senso, un centro linguistico di ateneo che preveda dei corsi gratuiti per studenti stranieri durante il periodo di studio all'estero rappresenta un grande vantaggio. Molto efficaci, inoltre, sono gli istituti che prevedono un periodo di preparazione linguistica precedente all'inizio dell'anno accademico.

2. Costo della vita

Il periodo di mobilità all'estero è finanziato solamente in parte; è prevista per ogni studente una borsa di circa 270 € mensili e, in alcuni casi, è possibile candidarsi anche a delle borse di studio aggiuntive che variano per ogni ateneo. Si tratta comunque di una cifra non particolarmente alta e che, in moltissime città italiane, non è sufficiente a coprire il costo di una stanza in affitto in appartamenti condivisi, oppure nei dormitori per studenti. Nella scelta della destinazione del proprio periodo di studi o di tirocinio all'estero, è molto importante valutare anche l'aspetto economico, soprattutto se si hanno stringenti necessità di budget.

 Stanza singola*Posto letto in doppia*
Milano510 €345 €
Roma440 €300 €
Firenze355 €250 €
Torino340 €235 €
Siena330 €240 €
Bologna325 €240 €
Venezia330 €240 €
Pisa 315 €220 €
Napoli280 €200 €
Padova 270 €210 €
*Le utenze non sono incluse nei prezzi sopra indicati. Fonte: Immobiliare.it 

La spesa più esosa da preventivare è quella dell'affitto: non molte università italiane dispongono di efficienti strutture adibite a studentati, ragion per cui la maggior parte degli studenti fuori sede, italiani o stranieri, opta per un posto letto in una camera doppia condivisa oppure per una stanza singola in un appartamento condiviso con altri universitari, che in città come Milano può arrivare anche a 500€.
Oltre ai costi per l'alloggio, sul costo della vita incidono poi ovviamente anche le spese per mangiare e bere fuori, per dedicarsi allo sport oppure ad altre attività ricreative e i viveri acquistabili nei supermercati o nei piccoli negozi.

3. Trasporti e servizi

Il profilo dello studente universitario internazionale corrisponde nella maggior parte dei casi a giovani che si spostano senza un proprio mezzo di trasporto; la qualità delle infrastrutture diventa per loro particolarmente importante per poter raggiungere l'ateneo con facilità, ma anche per poter fruire a pieno della città per svolgere le proprie faccende quotidiane oppure per il tempo libero e la vita notturna. Abbiamo quindi valutato la qualità del sistema di trasporto offerto dai vari comuni, considerando non solo il costo dei mezzi pubblici, ma anche la loro efficienza e disponibilità anche negli orari serali.

 Biglietto corsa singolaAbbonamento mensile
Bologna1,30€
Valido per 75 minuti
36 €
Torino1,50€
Valido per 90 minuti
38 €
SienaDa 1,20 a 1,60€
Valido per 60 minuti
30 €
Napoli 1,60€
Valido per 90 minuti
35 €
Segnaliamo che i piccoli centri come Siena o Padova offrono il grande vantaggio di potersi spostare anche a piedi senza difficoltà, un'opzione senza dubbio molto più complessa e a volte impossibile in città come Roma, Milano o Napoli.
Un altro aspetto da considerare sono anche i collegamenti da e per l'aeroporto: alcuni luoghi come, ad esempio, Siena, sono da questo punto di vista penalizzati rispetto a Bologna e Napoli, città dotate di propri aeroporti e servite anche da compagnie aeree low-cost. Da non sottovalutare, infine, anche la vicinanza strategica ad altre grandi o piccole città interessanti che possono essere visitate durante i weekend.

4. Intrattenimento culturale e vita notturna

L'Italia è un paese il cui patrimonio culturale ed artistico è veramente ricco ed attira ogni anno milioni di visitatori, per cui possiamo affermare che ogni città ha qualcosa di interessante da offrire tra musei, gallerie, aree archeologiche, monumenti e complessi monumentali.
Alcune città più di altre, però, custodiscono dei siti d'interesse impareggiabile e noti a livello mondiale: basti pensare al Colosseo e al Foro Romano, agli scavi di Pompei in Campania oppure alla Galleria degli Uffizi di Firenze. Non è quindi una cattiva idea dare un'occhiata anche all'offerta culturale che le varie città offrono, magari verificando la possibilità di sconti per studenti oppure le strutture che sono accessibili gratuitamente. Chiaramente, per gli studenti di alcune discipline quali beni culturali o architettura, la permanenza in una città piuttosto che in un'altra può essere più significativa anche per motivi accademici.Vita notturna città Italia Infine, ma non per importanza, consigliamo di considerare il clima, lo stile di vita e la mentalità della città che si sceglie come destinazione: la partecipazione ad un progetto come l'Erasmus è anche un'occasione di divertimento: numerose sono le relazioni interpersonali che si possono instaurare grazie alle svariate attività di svago ed intrattenimento che la città può offrire e che spesso sono promosse dalle stesse università.
Ricordiamo inoltre che il pubblico a cui questo programma si rivolge è molto giovane visto che l'età media degli studenti è di 23 anni, ovvero un età in cui si ha tanta voglia di divertirsi trascorrendo serate in giro, al cinema, al ristorante, ad un concerto, in discoteca o al bar.
Va da sé che i grandi centri si caratterizzino per una maggior quantità e tipologia di eventi, ma qualora si vivesse in un piccolo centro, si può comunque valutare l'idea di spostarsi per concerti o altre grosse manifestazioni.
Bisogna poi tenere in considerazione che alcune città si prestano meglio alla vita sociale per propria natura: è il caso ad esempio di alcune città del sud Italia in cui è possibile incontrarsi per strada anche durante l'inverno e delle cittadine spiccatamente universitarie che ospitano durante ogni anno accademico migliaia di studenti italiani e stranieri.

Erasmus in Italia: le 4 migliori città ed università

Alla luce di tutti gli elementi sopra citati, abbiamo individuato le 4 migliori città ed università italiane per gli studenti Erasmus, descritte nel dettaglio nei paragrafi a venire. 

 Ateneo Lingue straniere del sito Caratteristica distintiva
Universita BolognaAlma Mater Studiorum Bologna Inglese Offerta formativa molto ricca e numerosi corsi di laurea tenuti in lingua inglese
Universita TorinoUniversità degli studi di TorinoInglese, cinese Ideale per discipline economiche e buona quantità di corsi tenuti in lingua inglese
Universita SienaUniversità per stranieri di Siena Inglese, tedesco, francese, spagnolo, cinese, giapponese, arabo, russoIdeale per gli studenti di lingua e letteratura italiane
Universita NapoliUniversità di Napoli L'OrientaleInglese Più antica e prestigiosa scuola di lingue orientali in Europa

Bologna: Università di Bologna Alma Mater Studiorum

Bologna è la città d'Italia che più tra tutte coniuga al meglio tutte le caratteristiche che la meta per il periodo di studio all'estero dovrebbe possedere: il suo ateneo principale è noto e prestigioso, caratterizzato da un'elevata presenza di studenti internazionali, la vivibilità della città è davvero buona, grazie ad un sistema di trasporti efficiente, le distanze sono percorribili anche in bici e il costo della vita è medio e non proibitivo. L'offerta culturale della città è ricca e la vita notturna e l'intrattenimento vivaci, aiutati anche dai numerosi giovani universitari italiani e stranieri che vi si trasferiscono per ogni anno accademico. Infine, un altro vantaggio della città è la sua posizione geografica che la rende strategica per raggiungere in poco tempo numerose città come Firenze, Genova, Milano, Venezia e in un paio d'ore anche Roma.

Di seguito, le caratteristiche principali dell'Università Alma Mater Studiorum:

  • La più antica università d'Europa: nota anche per aver avuto come alunni alcuni tra i più illustri e celebri uomini di scienza, letterati e artisti italiani;
  • La più richiesta: l'università di Bologna è la struttura con il più alto numero di studenti Erasmus in entrata;
  • Ricca offerta formativa: oggi continua ad attirare studenti da tutta Italia e da altre nazioni per il suo prestigio storico, ma anche perché rappresenta un polo di ricerca importante e perché abbraccia numerosi dipartimenti e scuole che vanno da lettere e filosofia a ingegneria, medicina, giurisprudenza, architettura, scienze motorie, scienze matematiche, medicina veterinaria, ingegneria ed altri ancora, rendendo quindi possibile l'accesso a studenti Erasmus interessati alle discipline più disparate.

Torino: Università degli studi di Torino

Torino tiene testa a Bologna come polo universitario che attira numerosissimi giovani sia italiani che stranieri. Si tratta di una città-simbolo per la produttività ed il settore del made in Italy visto che è sede delle principali aziende italiane: dal settore automobilistico a quello del caffè, del cioccolato e dell'editoria. Tra i suoi punti di forza citiamo l'organizzazione dei mezzi pubblici per i quali si spendono cifre ragionevoli a fronte di un servizio capillare e frequente.
Inoltre, la sua posizione permette di raggiungere altre città italiane come la vicina Milano (rispetto a cui è decisamente più economica) e Genova, ma anche città svizzere e francesi che non sono così distanti. Infine, si tratta di una città culturalmente attiva, nota per la sua vena artistica ed innovativa, popolata da numerosi laboratori artistici, club musicali, circoli letterari e da diverse attrazioni culturali tra cui il Museo Egizio che è il più antico e visitato a livello mondiale dopo quello del Cairo. La vita notturna offre diverse opzioni ed è sicuramente nota per essere tra le più alternative ed underground a livello nazionale.

Ecco la nostra opinione sull'Università di Torino in punti:

  • Buona offerta formativa in inglese: gli studenti in mobilità Erasmus potranno accedere ad uno dei corsi di laurea tenuti completamente in lingua inglese, tra cui 2 corsi di laurea triennale in economica e chimica, il corso di medicina e chirurgia e 8 corsi di laurea magistrale in Business Administration, biologia molecolare, economia, scienze giuridiche europee, scienze dei materiali, biotecnologie, finanza e statistica. Ci sono poi tutte le altre numerosissime facoltà, i cui corsi sono accessibili solo in lingua italiana e presuppongono quindi un livello già avanzato di competenza linguistica da parte dello studente straniero;
  • Ottimo sito web: segnaliamo che l'università si distingue per un sito web davvero ben fatto: chiaro, accurato, intuitivo ed accessibile a tutti, grazie alle tracce audio disponibili per tutti i testi scritti sul sito, sia nella versione italiana che in quella inglese.

Siena: Università per Stranieri

Piccola, ordinata, popolata da giovani studenti: Siena ha proprio tutte le caratteristiche per essere senza dubbio una delle migliori città universitarie, per gli studenti sia italiani che stranieri. Questi ultimi, poi, sono facilitati dalla presenza dell'Università per Stranieri, un ateneo che si occupa proprio dell'insegnamento e della diffusione della lingua e cultura italiane, della preparazione dei docenti di italiano come lingua straniera (con rilascio di apposite certificazioni) e dello studio del contatto dell'italiano con le altre lingue.
Per quanto riguarda la vita da studente a Siena, questo piccolo comune ha la fama di essere molto tranquillo ed in effetti lo è, ma questo non significa che dovrete rinunciare completamente alla vita notturna: la maggior parte degli studenti si incontra in piazza del Campo dove, soprattutto nei week-end estivi e primaverili, si gode di una bella atmosfera e conta numerosi bar o pub per bere una birra o un bicchiere di vino.

  • Attenzione: Siena non dispone di un proprio aeroporto ma è raggiungibile con treni, auto oppure bus da Firenze o Pisa

Ecco invece di seguito le principali caratteristiche dell'Unistrasi:

  • Diffusione della lingua e cultura italiana: vista la specializzazione di questo ateneo sulla lingua e cultura italiana (è possibile studiare anche la lingua dei segni italiana), ci sembra la scelta ideale per tutti coloro che svolgano studi di italianistica. Si sono anche corsi di laurea in linguistica e mediazione linguistica e culturale, con un focus su molte lingue europee. Si possono anche approfondire lingue e letterature extra-europee tra cui russo, cinese, giapponese e l'arabo;
  • Certificazioni CILS e DITALS: l'ateneo rilascia certificazioni sia per la conoscenza della lingua italiana come L2 (CILS) che per la didattica dell'italiano come lingua straniera (DITALS);
  • Rapporto facilitato tra docente e studenti: il rapporto con il personale amministrativo e, soprattutto, con i docenti e i tutor è molto facilitato rispetto a quelle università molto più grandi dove, per forza di cose, è più difficile essere seguiti.

Napoli: Università "L'Orientale"

Spesso sottovalutata e considerata con molto pregiudizio, Napoli è invece un'ottima città per studenti universitari, anche stranieri. Si tratta infatti di una destinazione nota a livello nazionale ed internazionale per la sua vivacità culturale, per la bellezza del suo patrimonio artistico e paesaggistico e per il clima piacevole che la caratterizza durante tutto l'anno.
Napoli è una meta ideale per i giovani: si tratta di un comune vivo e sempre pieno di attività di intrattenimento e le cui strade, soprattutto nel quartiere del centro storico, sono sempre popolate da numerose persone che trascorrono le serate all'aperto anche d'inverno. Mangiare e bere fuori è davvero alla portata di tutti e l'offerta culturale è altrettanto soddisfacente; basti pensare alla possibilità di visitare gli scavi di Pompei, i numerosi castelli dislocati nella città e la vicina reggia di Caserta. Inoltre, in circa due ore di treno è possibile raggiungere Roma per una gita fuori porta.

  • Attenzione: se non si vive in zone centrali può diventare molto difficile spostarsi la sera e nel weekend visto che il trasporto pubblico notturno non è assiduo, non copre molte aree della città ed andrebbe sicuramente migliorato

Ecco tutte le caratteristiche sull'istituto universitario "L'Orientale", principale ateneo statale italiano specializzato nello studio e nella ricerca delle realtà linguistico-culturali dell’Europa, dell’Asia, dell’Africa e delle Americhe:

  • Ambiente fortemente multiculturale: da sempre aperto all'accoglienza di studenti provenienti da tutte le parti del mondo e che si distingue, infatti, per un numero di accordi internazionali molto ricco;
  • La più antica scuola di sinologia: il primo istituto che si è occupato di sinologia e di orientalistica in tutti il continente europeo;
  • Buona offerta formativa: i principali corsi di laurea disponibili sono: archeologia, lingue e culture orientali e africane, scienze politiche e relazioni internazionali, lingue e culture comparate e mediazione linguistica e culturale;
  • Necessaria autodisciplina: quest'ateneo è per certi aspetti confusionario, perché a volte i corsi sono dislocati in sedi diverse (caratteristica comune anche ad altri grossi atenei italiani), e il sito non ci è sembrato completamente accessibile agli stranieri che non abbiano già una conoscenza della lingua italiana adeguata visto che non tutte le pagine relative alla didattica sono tradotte in lingua inglese.
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Ogni settimana informazioni preziose sui migliori prodotti ai migliori prezzi sul mercato. Inserisci la tua email qui sotto e clicca su iscriviti!