I migliori fasciatoi del 2022

Confronta i migliori fasciatoi del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

La chiocciola baby
217,55 €
Amazon
249,00 €
Amazon
209,80 €
Amazon
90,39 €
Amazon
174,95 €
L'Arcobaleno
229,00 €
Nido di Grazia
299,00 €
Iper bimbo
339,00 €
Bamby Store
339,00 €

Tipologia

Fasciatoio indipendente

Fasciatoio cassettiera

Fasciatoio cassettiera

Fasciatoio da tavolo

Fasciatoio cassettiera

Dimensioni

80 x 53,7 x 92 cm

76 x 48,5 x 90 cm

76 x 48 x 89,5 cm

69,5 x 45 x 9 cm

50 x 93,5 x 88 cm

Materiali

faggio massiccio, compensato di faggio

Nobilitato Bianco e legno di faggio naturale

Melaminico

Schiuma di poliuretano

MDF, plastica, metallo

Pieghevole

Materassino

Vaschetta

Altri accessori

Porta sapone, ruote antigraffio

Punti forti

Altezza ideale per cambiare il bambino

Con cassettiera e vaschetta estraibile inclusi

Ottima soluzione salvaspazio per bagno o cameretta

Materiali impermeabili, morbidi e facili da pulire

Spazioso e versatile

Morbido materassino imbottito incluso

Può essere spostato grazie alle 4 ruote piroettanti

Con ruote piroettanti bloccabili

Non scivola se appoggiato su un mobile fasciatoio o su un ripiano stabile

Facile montaggio

Barriere laterali

Materiali certificati

Vaschetta interna anatomica con portasapone

Piano inclinato anti reflusso

Ampio ripiano inferiore porta oggetti

Piano fasciatoio morbido con bordi rialzati

Superficie per il cambio morbida

Caldo al tatto

Sottoposto a test per stabilità e sicurezza

Materiali certificati

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere il fasciatoio

Cosa acquistare e cosa invece sia superfluo è uno dei tanti dilemmi dei neogenitori alle prese con i prodotti per la prima infanzia, soprattutto se si ha a disposizione poco spazio in casa o un budget predefinito. Se sulla necessità di alcuni di questi prodotti non ci sono dubbi o quasi, su altri è necessario informarsi e capire le esigenze proprie e quelle del proprio bambino.FasciatoioIl fasciatoio è uno dei tanti prodotti indicati come indispensabili fin dalla nascita e possiamo confermare che il fasciatoio svolga funzioni importanti in termini di igiene, praticità e sicurezza del bambino. Poiché sul mercato negli ultimi anni le tipologie di fasciatoio sono davvero diventate numerose abbiamo dedicato alle più importanti una guida all’acquisto che possa aiutare i genitori che già hanno le idee chiare su che tipo di fasciatoio faccia al caso loro. Parliamo ad esempio dei fasciatoi cassettiera, dei bagnetti fasciatoio o dei fasciatoi da parete. In questa guida all’acquisto invece parleremo dei fasciatoi in generale, del perché acquistarli, di quale tipologia sia la migliore a seconda delle proprie esigenze e di come utilizzarli in sicurezza.

Cos’è il fasciatoio

Il fasciatoio è un ripiano fisso o mobile specificamente dedicato al cambio del pannolino e alla cura del neonato quando è  ancora in fasce. La parola fasciatoio deriva proprio dall’antica usanza di avvolgere i bimbi appena nati in un telo rettangolare avente la stessa funzione che oggi ha il pannolino.Fasciatoio cambio pannolinoIl fasciatoio serve dunque come postazione dove cambiare il pannolino, applicare creme o semplicemente cambiare gli indumenti del proprio piccolo. In generale, si possono effettuare queste operazioni e prendersi cura del bambino in qualsiasi luogo che sia confortevole e pratico per il piccolo e per il genitore, purché sia sicuro e igienico e si abbia a portata di mano tutto l’occorrente per il cambio.

Perché acquistare il fasciatoio

La domanda che sorge spontanea è se sia veramente indispensabile acquistare un vero e proprio fasciatoio.
Le possibilità sono davvero tante e, se è vero che anche distendere il proprio piccolo su di una copertina, sul letto o sul pavimento della cameretta può essere una soluzione pratica, molti genitori preferiscono avere un luogo predefinito per il cambio, già pronto con tutto l’occorrente a portata di mano, un luogo con cui il bambino piano piano inizierà a familiarizzare.
Questi sono i vantaggi principali dell’utilizzare un fasciatoio:

  • Sicurezza: il fasciatoio è progettato per ridurre il rischio di cadute. Molti dei modelli di fasciatoio, come vedremo, hanno rialzi laterali che limitano eventuali spostamenti del piccolo;
  • Praticità: molti modelli sono pensati per fare in modo che il genitore abbia tutto a portata di mano e non debba mai allontanarsi, un aspetto che garantisce sicurezza e comodità d’uso;
  • Igiene: un luogo specificamente pensato per la cura del piccolo è più facile da mantenere pulito e accogliente; i materiali utilizzati sono solitamente impermeabili o resistenti ai piccoli incidenti che possono capitare durante il cambio.

Che si scelga un fasciatoio completo di cassettiera da abbinare alla cameretta o un semplice materassino fasciatoio da utilizzare come base per il cambio, ciò che davvero è importante è che il bambino sia al sicuro e venga accolto in un luogo per lui confortevole.Fasciatoio relax

Tipologie di fasciatoio

Come anticipato, a molti genitori piace avere un luogo già pronto ogni volta che devono cambiare il pannolino al proprio bambino. Esistono due tipologie principali di fasciatoi tra cui scegliere: i fasciatoi pensati come strutture autonome e i modelli che, invece, vanno appoggiati e/o fissati ad altri mobili.

Fasciatoi indipendenti

I fasciatoi indipendenti sono tutti quelli dotati di una struttura propria e che quindi non necessitano di un ripiano dove essere appoggiati. Sono spesso strutture in legno che fungono da complemento d’arredo, destinate a rimanere in casa.Fasciatoio indipendenteFanno parte di questa tipologia i fasciatoi cassettiera, ma anche i modelli pieghevoli, meno ingombranti e più leggeri; questi possono essere trasportati da una stanza all’altra o addirittura in auto, ad esempio, a casa dei nonni o dalla babysitter; abbiamo poi i bagnetti fasciatoio e i fasciatoi da parete, anch’essi dotati di struttura indipendente.

Fasciatoi da tavolo

I fasciatoi da tavolo o aggiuntivi sono strutture rigide o semirigide che possono essere attaccate a cassettiere e altri mobili. La loro funzione è quella di fornire barriere, come un rialzo e una base, su mobili altrimenti non sicuri, fungendo da accessorio ad un pezzo d’arredo già esistente e potendo così essere una soluzione salvaspazio quando la cameretta è già al completo. Inoltre permettono di mantenere pulite le superfici del mobile dove sono fissati, che possono nuovamente essere utilizzate una volta rimosso il fasciatoio.Fasciatoio aggiuntivo legnoTra le tipologie di fasciatoi aggiuntivi possiamo includere anche i cosiddetti materassini fasciatoio, spesso utilizzati come accessori in aggiunta ad un fasciatoio con struttura indipendente. Lo scopo è quello di creare una base morbida dove distendere il piccolo e forniscono un’area pulita e una piccola di barriera di sicurezza per il bambino, potendo così essere utilizzati su letti, pavimenti e altre superfici.Fasciatoio materassinoI fasciatoi materassino con piccoli rialzi laterali rigidi sono abbastanza sicuri anche se semplicemente appoggiati sopra una superficie stabile; quelli con barriere laterali minime e flessibili non prevengono invece eventuali cadute: per questo è raccomandato utilizzarli sul pavimento o come aggiunta ad un fasciatoio indipendente.

Fasciatoi portatili

Questa specifica tipologia è destinata al viaggio e permette di effettuare le operazioni di cambio del pannolino un po’ ovunque. I fasciatoi portatili sono costituiti semplicemente da un materassino molto sottile ed impermeabile che va aperto e disteso su un piano al momento del cambio del pannolino; una volta ripiegato su se stesso il materassino fasciatoio occupa pochissimo spazio e può essere infilato in borsa. Per facilitare le operazioni di cambi, alcuni modelli hanno una comoda zip dove infilare pannolini di scorta, creme, ecc.

Ingombro: dove mettere il fasciatoio

Prima di acquistare un fasciatoio e optare per una delle tipologie elencate sopra, la prima cosa da fare è scegliere dove posizionarlo. Bagno o cameretta sono i locali solitamente preferiti dove piazzare il fasciatoio, specialmente per una questione di comodità. Per scegliere è opportuno, ad esempio, valutare lo spazio a disposizione, la comodità d’uso o optare per eventuali modelli mobili per una maggiore flessibilità. Andiamo a vedere cosa tenere a mente quando si deve scegliere il luogo dove posizionare il fasciatoio.

Fasciatoio per cameretta

La cameretta è il luogo ideale dove cambiare il proprio piccolo nei primi mesi di vita poiché è in questo periodo che il cambio avviene più spesso tra un pisolino e l’altro. La vicinanza con la culla rende quindi i passaggi tra cambio, pappa e nanna più immediati. In questo caso un fasciatoio cassettiera che possa essere usato come complemento d’arredo anche in futuro è un buon investimento per completare la cameretta del piccolo. Fasciatoio per camerettaIn alternativa, se già si possiede un comò o una superficie ampia e stabile, vi si può fissare un fasciatoio aggiuntivo. Se gli spazi sono ridotti un fasciatoio da parete è la soluzione salvaspazio ideale per chi desidera avere una postazione ad hoc, ma anche una libertà di movimento maggiore quando il fasciatoio non viene utilizzato.

Fasciatoio per il bagno

Un fasciatoio con struttura pieghevole o, meglio ancora, un fasciatoio bagnetto con vaschetta sono le soluzioni ideali se si vuole effettuare il cambio del pannolino in bagno, dove gli spazi sono più ridotti. Meglio optare per strutture in plastica o metallo, impermeabili e resistenti all’acqua.Fasciatoio bagnettoTra i modelli più adatti, oltre a quelli sopra citati, vi sono anche i fasciatoi aggiuntivi: ripiani solidi dotati di sponde da installare sopra una superficie piana, come può essere la lavatrice o un mobile del bagno.

Sicurezza

Come sempre nei prodotti per l’infanzia, il fattore sicurezza è estremamente importante.
A seconda della tipologia è opportuno verificare che il modello di fasciatoio rispetti una serie di requisiti che garantiscano stabilità, materiali sicuri e protezioni laterali anticaduta.
Per essere più precisi, le cose da tenere a mente quando si valuta la sicurezza di una postazione per il cambio sono:

  • Bordi rialzati: i fasciatoi più sicuri hanno una barriera attorno ad almeno tre dei lati della base, possibilmente alta 5 cm circa per rendere più difficile per il bambino rotolare su un fianco e cadere;
  • Struttura robusta: che sia il piedistallo del fasciatoio, la cassettiera o semplicemente il mobile su cui è appoggiato il fasciatoio, è importante che sia solido; i modelli aggiuntivi che si fissano devono inoltre avere attacchi compatibili con il mobile che si intende usare e devono adattarvisi perfettamente;
  • Stabilità: specialmente i modelli pieghevoli devono avere un supporto stabile che non si rovesci; quando si aprono è importante controllare che la struttura resti ben aperta. Per i modelli che poggiano su un ripiano preesistente è importante che il bambino non riesca a farselo cadere addosso;
  • Tipo di materassino: è importante che il materassino che si desidera usare si adatti alla struttura del fasciatoio e che non sia così spesso da rendere le barriere laterali inutili; in tal caso meglio optare per un materassino più sottile.

Fasciatoio sicurezza

Comodità d’uso

Il fasciatoio è un oggetto che va utilizzato tutti i giorni e più volte al giorno. Ecco perché è importante che vada incontro alle esigenze dei genitori e del bambino affinché il cambio diventi un momento di relax e comfort per entrambi. Ecco alcuni elementi da tenere in considerazione:

  • Inclinazione antireflusso: alcuni modelli hanno un piano inclinato che permette al bambino di stare con il busto e il capo rialzati; questo diminuisce le problematiche legate al reflusso, come piccoli rigurgiti;
  • Ripiani e scomparti: utili per riporre tutto ciò di cui si ha bisogno in modo ordinato e a portata di mano. Questo rende le operazioni semplici e veloci e, soprattutto, impedisce di distogliere lo sguardo dal bambino;
  • Materiali: devono essere facili da pulire, lisci e resistenti all’acqua, in modo da impedire l’accumulo di sporco o liquidi che agevolano la proliferazione dei batteri; per una maggiore igiene il ripiano può essere coperto da un telo usa e getta, un asciugamano o un apposito coprimaterassino per fasciatoio.

Fasciatoio base inclinata

Le domande più frequenti sul fasciatoio

Come cambiare il pannolino in sicurezza?

Oltre alle caratteristiche intrinseche del fasciatoio che ne determinano la sicurezza, vi sono importanti passaggi che ogni genitore deve tenere a mente durante il cambio del pannolino, al fine di assicurarsi che il bambino sia sempre al sicuro, in particolar modo nei primi mesi di vita. Vediamo i comportamenti da tenere mentre si effettua il cambio del pannolino:

  • È importantissimo tenere sempre una mano sopra il piccolo per limitare movimenti improvvisi;
  • Anche quando sembra che il bambino sia ben posizionato sul fasciatoio e non possa cadere, non va mai lasciato da solo: alcuni bambini sono in grado di girarsi quando hanno solo poche settimane;
  • Come abbiamo già accennato, a tal fine è bene avere sempre tutto a portata di mano per non trovarsi a dover abbandonare la postazione per cercare pannolini di scorta o altri prodotti necessari;
  • Per gli stessi motivi, il piccolo non va mai lasciato dormire sopra il fasciatoio;
  • Meglio conservare talco, creme e oli per neonati fuori dalla portata del bambino: possono infatti essere molto dannosi se ingeriti;
  • Non distribuire il borotalco direttamente sul bambino in quanto la polvere può danneggiare i polmoni: meglio avere una piccola quantità sulla propria mano da distribuire sul corpo del piccolo;
  • Mantenere la postazione del cambio, qualsiasi tipologia di fasciatoio si usi, sempre pulita; ciò significa che il ripiano va pulito frequentemente, soprattutto dopo la sostituzione del pannolino.

Quando eliminare il fasciatoio?

Il fasciatoio va utilizzato fino al raggiungimento del limite di peso stabilito dalla casa produttrice del proprio modello di fasciatoio, che tipicamente è di circa 15 kg, ma può avere anche un limite inferiore. Consigliamo in ogni caso di ascoltare e comprendere le esigenze del proprio bambino: quando il piccolo inizia a spostarsi da solo, stare seduto autonomamente o addirittura in piedi, potrebbe essere il momento opportuno per abbandonare l’uso del fasciatoio, soprattutto se il bambino sembra non apprezzare più le operazioni di cambio del pannolino. Potrebbe inoltre essere un segnale che è pronto per passare all’uso del vasino.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
Il migliore
Stokke Sleepi Fasciatoio

Stokke Sleepi Fasciatoio

Migliore offerta: 217,55€

Il miglior rapporto qualità prezzo
G.A. Bagnetto Fasciatoio Romolo

G.A. Bagnetto Fasciatoio Romolo

Migliore offerta: 249,00€