12/2016

Recensione: Akaso K88

Raggio d'azione 50-100 m, autonomia 10 min, filmati 720p, no headless mode

Voto finale 6,6/10
Facilità d’uso: 6
Autonomia: 7
Fotocamera: 6,5
Stabilità: 7
Media voti fattori: 6,6/10
Dati tecnici
  • Radiocomando 2,4 GHz, copertura 50-100 m
  • Autonomia 10 min, ricarica 100-120 min
  • Filmati a 720 p
  • Headless mode assente
  • Stabilizzazione a 6 assi
  • Telaio in polistirolo
  • Scheda Micro SD 4GB inclusa
Punti forti
  • Buona autonomia di volo in relazione alle dimensioni
  • Compatibile con batterie a più lunga durata
  • Telaio avvolgente per protezione eliche
Punti deboli
  • Non ha la headless mode
  • È fragile

Scrivi una recensione

product image

Akaso K88

Conosci questo prodotto?
Puoi iniziare esprimendo un voto da 1 a 5 stelle

Effettua il login oppure crea un account per scrivere
recensioni o testare prodotti.

Login
+

Scrivi recensioni e testa i prodotti

Scopri di più

Qualescegliere.it
Autore
Redazione

Akaso K88

I nostri voti sui fattori decisivi per la scelta del drone

1. Facilità d’uso: Voto 6 su 10

Tra le cose più importanti da valutare prima dell'acquisto di un drone, c'è senza dubbio la facilità di pilotaggio, in particolare se siamo piloti alle prime armi. Da questo punto di vista l'Akaso K88, nonostante sia un drone di fascia economica, non può aggiudicarsi più di una sufficienza. Nonostante infatti questo drone sia dotato di una "modalità principiante" che permette un controllo maggiore sulla velocità, manca la preziosissima headless mode.
Akaso K88Questa è una modalità di volo presente ormai su moltissimi modelli, anche di fascia bassa, che permette di comandare il drone mantenendo la propria posizione come riferimento, un modo dunque semplice e intuitivo per impartire ordini al velivolo. Senza la headless mode siamo costretti a tenere sempre presente quale sia il lato frontale del drone, e a ricordarci che tutti i comandi che impartiremo dovranno essere relativi all'orientamento del drone e non alla nostra posizione. Sono di aiuto in questo senso i LED applicati tutt'intorno al telaio del K88, di colori diversi proprio per segnalare chiaramente quale sia il davanti e quale il dietro del drone. Ci si può "consolare" però con il pulsante per le capriole, che permette a chiunque di effettuare giravolte a 360° anche senza una grande esperienza di volo sulle spalle.Akaso K88 radiocomando
Il radiocomando comunica col drone sulla radiofrequenza a 2,4 GHz, e il produttore garantisce che la frequenza sia protetta dalle interferenze: è dunque possibile manovrare con precisione il K88 anche in contemporanea ad altri droni.
Le batterie per il radiocomando, come spesso accade, non sono incluse nella confezione: bisogna procurarsi a parte una confezione di batterie tipo AA.

2. Autonomia: Voto 7 su 10

La seconda cosa che dovremmo considerare all'acquisto di un drone è la sua autonomia di volo. Bisogna sempre tenere presente che in qualunque caso questa è piuttosto limitata, anche i migliori modelli difficilmente stanno in aria più di 30 minuti. Sotto questo aspetto però l'Akaso K88 si dimostra davvero soddisfacente, soprattutto a paragone di altri modelli di pari dimensioni e nella stessa fascia di prezzo che volano di solito per 6-7 minuti. Con una batteria questo drone può volare per circa 10 minuti, dipende anche dal proprio stile di volo. Come in tanti altri casi è possibile acquistare a parte, a basso prezzo, delle batterie di riserva che possiamo usare per prolungare il tempo di volo. Akaso K88 batterie di riservaSi tratta di batterie agli ioni di litio, piccole e leggere, da 650 mAh e 3,7 V di potenza: come vedremo la ragione della loro lunga durata si trova principalmente nel peso molto ridotto di questo drone. Il tempo di ricarica non è poco, fino a 2 ore, per questo consigliamo vivamente l'uso di batterie di riserva: anche quelle da 1200 mAh, che durano di più, sono compatibili.
Per quanto riguarda invece il raggio d'azione del radiocomando, questo non è particolarmente ampio: tra i 50 e i 100 m a seconda degli ostacoli frapposti tra il velivolo e il comando. Raccomandiamo di fare molta attenzione a non far volare il drone fuori dalla portata del radiocomando, poiché anche a segnale perso l'apparecchio continua a volare.

3. Fotocamera: Voto 6,5 su 10

Se abbiamo intenzione di imparare a volare anche con la prospettiva di fare riprese aeree, dobbiamo necessariamente considerare se il modello scelto ha o meno una videocamera in dotazione o integrata, e se è eventualmente sostituibile con una action cam a parte. Nel caso dell'Akaso K88 troviamo sì montata sul corpo del drone una piccola videocamera, ma questa non è di grande qualità, come si può ben capire dalla foto qui sotto:
Akaso K88 qualità fotograficaPiccola e leggera, non troviamo notizie di sorta sul suo sensore: il produttore specifica che la risoluzione dei video ripresi è di 720p. Non c'è un'applicazione mobile di accompagnamento, per cui non è possibile volare in soggettiva, con lo streaming sul tablet o il cellulare della visuale del drone in tempo reale. Possiamo però registrare filmati e scattare foto che possiamo salvare sulla scheda Micro SD in dotazione, che però è molto piccola (solo 4 GB).
La videocamera è ovviamente fissa, e non c'è alcun sistema di contenimento delle vibrazioni. È del tutto esclusa anche la possibilità di sostituire la videocamera integrata con una action cam, che risulterebbe troppo pesante.

4. Stabilità: Voto 7 su 10

La stabilità del drone in volo è importante in particolar modo per chi è alle prime armi e per chi voglia volare a quote alte. L'Akaso K88 non è certamente un drone per il volo in quota, ma nonostante questo dimostra una discreta stabilità, come del resto tutti i quadricotteri. Il solo problema che questi apparecchi presentano, a confronto ad esempio con i droni a sei rotori, è che in caso di avaria anche solo di una delle eliche diventano ingovernabili.
A parte questo, la stabilizzazione a sei assi è ottima per ristabilire la posizione anche in presenza di qualche alito di brezza o di una manovra azzardata. Il problema a questo proposito è il peso esiguo di questo drone, appena 107 g che per un velivolo da 33 cm di lato sono davvero pochissimi. Questo, come abbiamo detto, permette una discreta durata della batteria, ma comporta anche una bassissima resistenza alle folate di vento.Akaso K88 telaio
Anche la resistenza alle cadute non è delle migliori, dato che il telaio è interamente in polistirolo. Il design avvolgente protegge molto bene le eliche dagli urti accidentali, ma una caduta da altezze nemmeno esagerate può provocare un danno all'apparecchio.

Opinioni degli utenti

In generale l’Akaso K88 raccoglie opinioni molto positive. l’aspetto che piace di più a chi l’ha acquistato è la durata della batteria, che per i droni più robusti pari prezzo dura solitamente molto meno a cause del maggiore peso. Il telaio in polistirolo, però, ha l’ovvio svantaggio di essere piuttosto fragile e può rompersi con una caduta rovinosa: per questo è necessario usare una certa cautela, non volare troppo in alto (anche perché il vento interferisce tantissimo col volo) e preferire gli spazi ampi. I maggiori motivi di disappunto riguardano la costruzione molto scadente, con plastiche e led applicati approssimativamente al telaio, e la bassa qualità della videocamera.

Il voto finale di QualeScegliere.it: 6,6/10

La nostra valutazione finale del drone Akaso K88 è di 6,6 punti su 10, un voto dunque pienamente sufficiente per questo leggerissimo drone. Leggerezza e telaio avvolgente, che ben protegge le eliche, ci inducono a ritenerlo un drone interessante e da scoprire, in particolare da regalare ai bambini, che possono provare a volare anche in casa senza timore di danneggiare il mobilio con le eliche. Grazie alla leggerezza del telaio risulta discreta anche l’autonomia di 10 minuti circa, leggermente superiore alla media dei droni in plastica di pari dimensioni. Sul corpo macchina è integrata una piccola videocamera, che però non permette il volo in visuale soggettiva e può dunque riprendere e scattare foto soltanto “alla cieca”. La qualità video e fotografica non è comunque particolarmente buona, e non è possibile sostituirla con una action cam dalle prestazioni migliori. Viste le sue caratteristiche possiamo consigliare l’Akaso K88, come detto, ai bambini e in generale a chi voglia imparare a volare. Lo sconsigliamo invece a chi sia espressamente interessato alle riprese aeree: meglio per queste persone un modello con app integrata per la visuale soggettiva.

Recensioni di prodotti simili

"Akaso K88": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

DJI Phantom 3 Standard

Migliore offerta: 898,50€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Twodots Falcon Pro

Migliore offerta: 129,99€

Il più venduto

Syma X5SW

Migliore offerta: 35,00€