I migliori integratori magnesio del 2017

Confronta i migliori integratori magnesio del 2017 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Il più sano ed efficace

Natural Point Magnesio Supremo 300 g

Formula
Polvere
Contenuto
300 g
Tipo di magnesio
Magnesio citrato
Privo di glutine
Privo di lattosio
Privo di magnesio stearato
Vegetariano
Vegano
Punti forti
  • Prodotto puro e sano
  • Magnesio citrato ottenuto con metodi di produzione naturali
  • Privo di magnesio stearato
  • Azione efficace garantita
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
Punti deboli
Nessuno

Il più scelto dagli atleti

Nu U Nutrition Magnesium Citrate 200 mg

Formula
Compresse
Contenuto
180 compresse da 200 mg
Tipo di magnesio
Magnesio citrato
Privo di glutine
Privo di lattosio
Privo di magnesio stearato
Vegetariano
Vegano
Punti forti
  • Altamente digeribile
  • Sufficiente per 6 mesi
  • Perfetto per gli atleti
  • Ottimo prezzo
Punti deboli
Nessuno

Il biologico più scelto

Plastimea Nutri+ Magnesio Marino 41.52 g

Formula
Compresse
Contenuto
120 compresse da 271 mg
Tipo di magnesio
Cloruro di magnesio
Privo di glutine
Privo di lattosio
Privo di magnesio stearato
Vegetariano
Vegano
Punti forti
  • Prodotto biologico
  • Vitamina B6
  • Senza zucchero e senza coloranti
Punti deboli
Nessuno

Il migliore rapporto quantità/prezzo

Vegavero Magnesium Citrate 120 cpr

Al momento non disponibile in nessun negozio.
Formula
Compresse
Contenuto
120 compresse da 100 mg
Tipo di magnesio
Magnesio citrato
Privo di glutine
Privo di lattosio
Privo di magnesio stearato
Vegetariano
Vegano
Punti forti
  • Garanzia soddisaftti o rimborsati
  • Ottimo rapporto quantità/prezzo
Punti deboli
Nessuno

Il più economico

Matt Magnesio 30 cpr

Al momento non disponibile in nessun negozio.
Formula
Compresse
Contenuto
30 compresse da 375 g
Tipo di magnesio
Magnesio ossido
Privo di glutine
Privo di lattosio
Privo di magnesio stearato
Vegetariano
Vegano
Punti forti
  • Molto economico
  • Vitamina B1
Punti deboli
Nessuno

I fattori decisivi per la scelta del magnesio

Un minerale per il nostro benessere: il magnesio

Nella sovrabbondanza di prodotti e integratori per il benessere dell'organismo o per il supporto dell'attività fisica è piuttosto frequente prendere abbagli, ritrovandoci a sperperare denaro per prodotti che, se non sono di alcuna utilità, possono addirittura rivelarsi dannosi per la nostra salute.

Magnesio integratore per il nostro benessere

Senza dubbio non è il caso di un minerale che avremo sicuramente sentito menzionare e che sempre più spesso troviamo in bella vista sugli scaffali di negozi specializzati e non. Stiamo parlando del magnesio, ma vediamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche di questo particolare minerale e i benefici che potremmo ottenere integrandolo nella nostra dieta.

Magnesio nella nostra dieta quotidiana

Magnesio: che cos'è?

Il magnesio (simbolo chimico Mg) è uno degli elementi chimici della tavola periodica più presenti in natura, poiché costituisce da solo ben il 2% della crosta terrestre ed è presente in elevata concentrazione anche nelle acque degli oceani. Pur essendo piuttosto abbondante, questo particolare minerale non può essere trovato isolato - o allo "stato libero", come diremmo in gergo scientifico - ma solo in combinazione con altri elementi.

Magnesio in natura

Ne abbiamo parlato finora come di un minerale, ma il magnesio è più propriamente definibile come un metallo alcalino e i suoi vari composti possono essere impiegati in ambiti assai diversi gli uni dagli altri. L'ossido di magnesio, per esempio, viene utilizzato per il rivestimento delle fornaci nelle quali vengono lavorati metalli e altri materiali come il vetro o il cemento, mentre se legato all'alluminio il magnesio viene prevalentemente impiegato per la produzione di componenti destinati all'industria aerospaziale.

Magnesio elemento della tavola periodica

Ma come è possibile che questo elemento sia così utile nella nostra dieta? Per poter meglio comprendere questo aspetto, passiamo ora ad analizzare questo elemento nella sfera dei processi biochimici.

Il magnesio e i composti organici

Come abbiamo visto, in natura il magnesio si trova prevalentemente nelle rocce e nell'acqua marina, ma anche nel mondo vegetale e in quello animale, nei quali svolge un ruolo altrettanto importante e paragonabile a quello del carbonio. Se infatti per le piante il magnesio è fondamentale nel processo di fotosintesi, per l'uomo e per gli animali questo elemento è altrettanto importante. Esso è alla base delle reazioni enzimatiche e di molti processi metabolici, è una componente essenziale del tessuto osseo (insieme a calcio e fosforo), lo si trova complessato nelle proteine, contribuisce alla corretta sintesi e duplicazione dell'acido nucleico, alla trasmissione degli impulsi nervosi e muscolari e molto altro ancora.Magnesio nei composti organici

 

Quanto appena visto dimostra che il magnesio è un elemento centrale per vari processi fisiologici e pertanto, sia nell'adulto che nel bambino in fase di crescita, il fabbisogno di magnesio non va mai trascurato. In media una donna adulta dovrebbe assumerne quotidianamente circa 300 mg in condizioni normali e circa 450 mg durante la gravidanza, mentre un uomo adulto necessita di circa 350 mg ogni giorno; naturalmente questi dati sono puramente indicativi e variano a seconda dell'età, del peso e delle condizioni specifiche dell'individuo preso in esame.

Carenza di magnesio

Se non assimiliamo quantità di magnesio sufficienti, possiamo andare incontro a diversi problemi come irritabilità e sbalzi d'umore, nausea, ipertensione, crampi muscolari (specialmente episodi notturni o durante l'allenamento) e sensazione di stanchezza e fiacchezza quotidiane. Interessante notare come la carenza di magnesio e i relativi effetti, specie nelle loro manifestazioni più gravi, si riscontrino anche in soggetti affetti da alcolismo cronico, proprio perché l'alcol impedisce all'apparato digerente di assorbire e assimilare correttamente il magnesio.

Magnesio carenza

Le ragioni della carenza di magnesio sono quasi sempre legate a problemi di assimilazione da parte dell'apparato digerente i quali, a loro volta, possono essere dovuti ad una dieta scorretta, a patologie come la sindrome di Kwashiorkor, a pancreatiti o coliti e ancora all'abuso di bevande alcoliche, come si diceva poc'anzi. Altre cause più comuni della mancanza di magnesio possono essere condizioni di stress prolungato, allenamenti duri durante i quali si perdono molti liquidi, stagioni particolarmente calde e l'assunzione di farmaci lassativi o diuretici per lunghi periodi.

Magnesio e alimentazione

Integrare il magnesio alla nostra alimentazione è quindi molto importante, e il vantaggio è che esso è presente in vari alimenti che consumiamo quotidianamente. Se però stiamo affrontando una dieta ipocalorica o siamo costretti per motivi circostanziali ad evitare alcuni cibi, allora è proprio il caso di considerare l'utilizzo di uno specifico integratore di magnesio. Ma vediamo nel dettaglio quali alimenti sono effettivamente utili per poter assimilare una razione sufficiente di magnesio e le ragioni per cui utilizzare un apposito integratore può rivelarsi invece la scelta migliore.

Alimenti ricchi di magnesio

In qualità di oligoelemento il magnesio è presente in molti alimenti. Per avere a disposizione questo fondamentale nutriente è generalmente consigliabile inserire nella nostra dieta alimenti poco processati e mangiare per lo più lattuga e ortaggi a foglie verdi (spinaci, rucola, bieta, basilico, menta, foglie del coriandolo, etc.), frutta fresca (in particolare le banane, il kiwano e i datteri), frutta a guscio (semi di zucca, noci, mandorle, anacardi, arachidi, pistacchi, nocciole, etc), legumi (lenticchie e fagioli in primis) ma anche il cacao (il cioccolato fondente con percentuale di cacao elevata è un ottima fonte di magnesio), alcuni tipi di alga (soprattutto l'alga agar), e infine crostacei e pesce, sia d'acqua dolce che d'acqua salata.

Magnesio corretta alimentazione

Sul processo di assorbimento del magnesio da parte dell'organismo si prenda in considerazione questo passaggio di un articolo proposto dal sito specializzato cure-naturali.it, un vero punto di riferimento in questo ambito:

L’organismo opera efficacemente nella regolazione dell’assorbimento di magnesio. Infatti, se vi è scarso apporto alimentare di questo minerale, l’intestino ne assorbe dagli alimenti una percentuale maggiore, mentre i reni ne limitano le perdite; quando l’apporto alimentare è elevato, invece, l’eccesso di magnesio viene eliminato attraverso le feci.

Quanto visto rassicura sulla capacità del nostro organismo di provvedere in modo efficiente all'assimilazione di questo importante nutriente, almeno in condizioni cliniche normali. Ad ogni modo, per essere certi di ricevere il massimo apporto di magnesio dalla propria alimentazione, è certamente consigliabile mangiare gli alimenti appena menzionati non cotti - ovviamente quando ciò è possibile - o cucinandoli al vapore così da non alterare e mantenere attive le proprietà nutritive dei cibi.

Tabella informativa

Per avere un'idea di quali siano le percentuali di magnesio contenute in alcuni di questi cibi forniamo ai nostri lettori questa tabella sintetica. Vogliamo ricordare che le informazioni qui contenute sono puramente indicative e che le percentuali di magnesio in questi alimenti sono altamente variabili. Ad ogni modo questi dati danno modo di comprendere quali siano le concentrazioni relative di questo minerale in seno alla nostra alimentazione.

Alimento
Contenuto di magnesio per 100 g
Cacao in polvere
420 mg
Semi di zucca
400 mg
Quinoa
280 mg
Arachidi
167 mg
Avena
139 mg
Legumi
120-190 mg
Spinaci
58 mg

Magnesio alimenti con elevata concentrazione

Abbiamo visto, però, che ci sono alcuni casi in cui anche la scelta di questi alimenti può non risultare sufficiente a garantirci l'apporto di magnesio di cui necessitiamo, sia perché questi cibi vengono spesso raffinati prima di arrivare sulla nostra tavola sia perché capita di trovarci in condizioni (ambientali o personali) particolarmente stressanti per il nostro corpo o stiamo affrontando un periodo di attività fisica particolarmente spossante. Vediamo allora qualche caratteristica degli integratori di magnesio.

Gli integratori di magnesio

Dal momento che il magnesio svolge una fondamentale azione all'interno del sistema nervoso e sulla muscolatura, molte aziende farmaceutiche e attive nel settore della produzione di integratori alimentari hanno lanciato sul mercato alcune linee di prodotti a base di magnesio o contenenti alte percentuali di questo oligoelemento.

Magnesio integratore

Orientarsi in questa marea di offerte può confondere le idee, in particolare di coloro che non sono avvezzi ad acquistare questo tipo di integratori. Ecco perché è opportuno considerare più da vicino le specificità di questo tipo di prodotti e i benefici che è possibile trarre dalla loro assunzione.

Prima di procedere in questa direzione desideriamo offrirvi uno stralcio di un interessante articolo proposto dal noto sito My-personaltrainer.it:

Il reintegro del magnesio può essere necessario, soprattutto nei mesi estivi per gli atleti che praticano attività sportive di endurance.
L'esigenza di un reintegro non deriva unicamente dalla necessità di far fronte ad una carenza di tipo assoluto (difficilmente riscontrabile), quanto alla necessità di mantenere gli equilibri elettrolitici intra ed extracellulari. Per questo motivo il magnesio dovrebbe essere assunto insieme ad altri sali minerali come il sodio ed il potassio. Una specifica integrazione di magnesio può rivelarsi utile anche nel trattamento della sindrome pre-mestruale.

Tipologie di integratori

In commercio troviamo svariate tipologie di integratori di magnesio, nei quali l'oligoelemento in questione viene legato ad altri sali e minerali utili alla sua assimilazione, proprio come sottolinea lo stralcio dell'articolo appena citato. In base a questo parametro possiamo distinguere due principali categorie di prodotti:

  • il magnesio citrato: questo tipo d'integratore di magnesio contiene acido citrico, per l'appunto. Il legame tra il magnesio e l'acido citrico crea una molecola, quindi un prodotto che è in grado di prevenire la formazione dell'acido lattico e i relativi dolori muscolari che si hanno dopo sessioni di allenamento particolarmente sfibranti. Per questo motivo, gli integratori di magnesio citrato sono quelli più scelti dagli sportivi e dagli atleti professionisti

Magnesio citrato

 

  •  il magnesio marino o cloruro di magnesio: questo integratore di magnesio ha invece la peculiarità di essere più facilmente assimilabile dall'organismo e viene preferito da persone affette da malattie intestinali, diabetici o chi si trova in riabilitazione post-operatoria. Il cloruro di magnesio viene anche utilizzato per pediluvi riposanti, per altri usi cosmetici (pulizia del corpo, del viso e del cuoio capelluto) o come antinfiammatorio per uso locale cutaneo.

Magnesio cloruro

 

  • il solfato di magnesio: comunemente detti sali inglesi o sali di Epsom, gli integratori di solfato di magnesio sono in sostanza i sali del magnesio dell'acido fosforico e vengono per lo più utilizzati per depurare il fegato e l'intestino

Magnesio solfato

 

Sarebbe inoltre consigliabile assumere questo tipo di integratori insieme ad una parte di vitamina B6, che contribuisce positivamente all'assorbimento del magnesio da parte dell'organismo.

Modalità di assunzione dell'integratore di magnesio

Gli integratori di magnesio vengono prodotti in varie formule: disciolti in soluzione all'interno di bevande come le classiche bibite energetiche, in polvere, in bustine monodose o in compresse. Non ci sono grosse differenze tra queste formule né è possibile indicare la migliore fra queste.

Magnesio in pillole

Ad ogni modo, con una certa approssimazione possiamo dire che gli integratori di magnesio in polvere sono forse quelli contenenti l'oligoelemento allo stato relativamente più puro tra quelli in commercio, poiché per la maggior parte sono privi di edulcoranti e aromi vari. Hanno inoltre il vantaggio di essere conservabili a lungo, sempre che il prodotto venga mantenuto all'interno della sua confezione originale. Al contrario, le bevande energizzanti che contengono magnesio sono solitamente mescolate a coloranti e altri elementi che rendono certamente più gustoso il liquido ma rischiano di comprometterne il valore nutrizionale.

Magnesio per lo sport

D'altro canto, gli integratori in pillole o compresse (così come quelli in bustina) sono facilmente trasportabili, oltre ad essere molto più pratici rispetto a quelli in polvere.
Se avete scelto l'integratore in polvere, generalmente dovete versare il magnesio nella misura di un cucchiaino da caffè in un bicchiere d'acqua, possibilmente tiepida, così da sciogliere meglio l'integratore nel liquido. Gli sportivi dovrebbero assumerlo di norma dopo la sessione di allenamento, in fase di recupero, mentre per altri bisogni l'integratore può essere preso la mattina, prima dei pasti e a stomaco vuoto, per amplificarne l'azione benefica.

Domande e risposte su Magnesio

  1. 0
    Domanda di Margherita | 11 luglio 2017 at 17:02

    Salve ,mi è stato consigliato il magnesio per sindrome premestruale,quello pidolato.Ho i calcoli renali con il magnesio possono diventare piu grandi?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 21 luglio 2017 at 16:40

      Ti consigliamo di contattare un dottore, ma è possibile che dosi eccessive di magnesio possano aumentare problematiche legate ai calcoli renali.

"Magnesio": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Voto: 9

Natural Point Magnesio Supremo 300 g

Miglior prezzo: 20,30€

Voto: 8

Nu U Nutrition Magnesium Citrate 200 mg

Miglior prezzo: 18,96€

Voto: 7

Plastimea Nutri+ Magnesio Marino 41.52 g

Miglior prezzo: 18,89€