Versus - La sezione che mette a confronto due prodotti molto ricercati. Come funziona Versus?

VS
Lame e taglio: 8,5
Alimentazione: 9
Dimensioni: 8
Funzioni: 8,5
Accessori: 8
Lame e taglio: 7,5
Alimentazione: 8,5
Dimensioni: 7
Funzioni: 7,5
Accessori: 7,5
8,4 / 10
Voto finale
7,6 / 10

Il Philips HC7460/15 e l’Imetec Hi-Man Pro HC8 100 sono due tagliacapelli appartenenti a una fascia di prezzo media. Si tratta di due modelli con aspetti strutturali e funzioni differenti e dunque adatti a utenti con diverse esigenze. Ma quale dei due apparecchi è il migliore? Per valutarlo abbiamo analizzato i fattori decisivi per l’acquisto di un apparecchio di questo genere e li abbiamo messi a confronto. Per quanto riguarda le lame e il taglio, è il Philips a presentare caratteristiche migliori: con le sue 60 impostazioni di taglio tra 0,5 e 42 mm, questo modello offre un’ampia varietà di lunghezze. Il Philips ha inoltre una maggiore autonomia della batteria, offrendo ben 120 minuti di lavoro ininterrotto a fronte di un’ora di ricarica (mentre l’Imetec ha un’autonomia di soli 60 minuti con 45 minuti di ricarica). In termini di struttura l’Imetec ha una forma allungata piuttosto classica, mentre il Philips ha un’impugnatura ergonomica ricurva per raggiungere facilmente il collo e la nuca, specialmente quando si utilizza l’apparecchio per tagliarsi i capelli da soli. Il display del Philips consente di monitorare sia lo stato della batteria che le impostazioni di taglio selezionate, laddove quello dell’Imetec permette di controllare soltanto il livello della batteria. Nonostante quest’ultimo abbia in dotazione ben 6 pettini di misure diverse, il Philips merita una valutazione migliore anche in termini di accessori, poiché i 3 pettini che si possono trovare nella confezione consentono di tagliare i capelli fino a 42 mm contro i 30,5 dell’Imetec.

 
Versus video
 
8,5 / 10
Lame e taglio
7,5 / 10

Iniziamo questo confronto con il fattore relativo alle lame di cui sono dotati i due modelli e al taglio che sono in grado di effettuare. Entrambi i tagliacapelli hanno lame in acciaio inox di buona qualità, che permettono di effettuare un taglio minimo di 0,5 mm senza ricorrere al pettine. Il Philips, però, risulta migliore perché consente una lunghezza massima superiore utilizzando i pettini: 42 mm contro i 30,5 mm dell’Imetec. Questa specifica caratteristica lo distingue da molti altri modelli che si possono trovare sul mercato, poiché raramente un tagliacapelli raggiunge questa lunghezza di taglio. Inoltre il Philips permette ben 60 impostazioni di taglio, mentre l’Imetec soltanto 32.

9 / 10
Alimentazione
8,5 / 10

Per quanto riguarda il secondo fattore decisivo, quello relativo al tipo di alimentazione, è ancora una volta il Philips a meritare una punteggio più alto. Nonostante entrambi gli apparecchi siano dotati di una batteria al litio piuttosto valida, quella dell’Imetec è nettamente meno prestante: offre infatti appena 60 minuti di autonomia dopo 45 minuti di ricarica. Si tratta di un lasso di tempo inferiore rispetto ad altri tagliacapelli appartenenti alla stessa fascia di prezzo. Il Philips, invece, può garantire all’utente ben 120 minuti di autonomia a fronte di soli 60 minuti di ricarica: una caratteristica che permette di utilizzarlo per effettuare numerosi tagli senza dover ricorrere all’utilizzo del cavo. I due apparecchi possono tuttavia essere utilizzati sia in modalità cordless che tramite l’apposito cavo fornito in dotazione.

8 / 10
Dimensioni
7 / 10

Il nostro confronto si è concentrato anche su altri due aspetti importanti per la scelta del tagliacapelli ideale: la struttura e le dimensioni del prodotto. In questo senso possiamo dire che la bilancia pende ancora una volta dalla parte del Philips. Grazie a un’impugnatura ergonomica che offre una presa salda e molto comoda, questo modello risulta molto maneggevole  e adatto a tagli di precisione. Inoltre, come potete osservare, il Philips ha una forma peculiare e innovativa, decisamente più incurvata rispetto all’Imetec, che presenta linee più tradizionali. Questa caratteristica è stata pensata proprio per facilitare l’utilizzo specialmente in zone difficili da raggiungere come collo e nuca.

8,5 / 10
Funzioni
7,5 / 10

Prendiamo ora in esame le funzioni di cui dispongono i due tagliacapelli che stiamo confrontando. Il Philips è dotato di una serie di funzioni particolarmente interessanti come quella “auto-turbo”, che permette di aumentare o diminuire la velocità del motore in base alla zona in cui effettuiamo il taglio. Il display LCD è un elemento molto utile non soltanto monitorare lo stato della batteria ma anche per selezionare al meglio la misura di taglio che si desidera effettuare. Sono 60 le misure che si possono scegliere tra 1 e 42 mm con uno stacco di 0,2 mm tra una e l’altra. Anche l’Imetec è dotato di un display LCD, che però indica soltanto lo stato della batteria in percentuale, mentre non permette di visualizzare la misura di taglio selezionata.

8 / 10
Accessori
7,5 / 10

In ultimo abbiamo considerato nella nostra analisi gli accessori forniti in dotazione a questi due tagliacapelli. Questo fattore premia ancora una volta il Philips, che presenta un kit di accessori composto da tre pettini regolatori, rispettivamente di 1-7 mm, 7-24 mm e 24-42 mm. I pettini garantiscono una varietà di lunghezze disponibili superiore rispetto all’Imetec, pur disponendo quest’ultimo di ben 6 pettini relativi a 28 misure diverse. Dal punto di vista degli accessori aggiuntivi, il Philips mette a disposizione esclusivamente una spazzolina per la pulizia dell’apparecchio, mentre nella confezione dell’Imetec si possono trovare un paio di forbici da barbiere, un pettine, una spazzolina e una boccetta di lubrificante per mantenere il tagliacapelli sempre in perfette condizioni e pronto all’uso.

Galleria fotografica
Materiale informativo
Philips HC7460/15

Scheda prodotto

Imetec Hi-Man Pro HC8 100

Libretto d'istruzioni

Recensione

Come funziona Versus?

Nella sezione "Versus" mettiamo a confronto due prodotti per illustrarvi meglio le loro differenze. Cerchiamo di spiegarvi, ad esempio, cosa distingue un prodotto di alta gamma da un prodotto molto più economico: cosa si acquista spendendo di più, oppure, al contrario, a cosa si dovrà rinunciare comprando quello di fascia di prezzo più bassa? Inoltre, qui non troverete soltanto confronti tra prodotti appartenenti a fasce di prezzo diverse, ma anche confronti tra due versioni dello stesso prodotto (in cosa si distingue il nuovo prodotto dal suo predecessore?), oppure confronti tra prodotti simili e concorrenti di marche diverse. L'obiettivo è quello di fare chiarezza per far sì che la scelta di acquisto sia il più consapevole possibile e che ognuno compri solo ciò di cui ha bisogno. Interessati ad altri confronti della sezione Versus? Li trovate qui!

Altri confronti

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Ogni settimana informazioni preziose sui migliori prodotti ai migliori prezzi sul mercato. Inserisci la tua email qui sotto e clicca su iscriviti!