Cos’è la coppia motore?

Che cos'è all'atto pratico la coppia motore?

Quando si parla di motori si sente spesso parlare di coppia motrice, quindi oggi cercheremo di spiegarvi che cosa si intende esattamente con questo termine e perché è un valore importante per valutare le prestazioni del motore. La definizione classica descrive la coppia motore come la capacità delle forze esercitate da un motore di imprimere un movimento ad una trasmissione, dunque indica con quanta facilità un motore può iniziare un movimento. La dicitura "iniziare un movimento" indica il passaggio ad un movimento più veloce e si ha in due situazioni:

  • Un oggetto fermo inizia a muoversi;
  • Un oggetto in movimento accelera il proprio moto.

Di conseguenza più la coppia motrice è alta, più il motore accelera velocemente e ciò implica che in corrispondenza del regime di coppia massima si ha l'accelerazione massima. Per esempio pensate a due automobili, una che raggiunge i 100 km/h in 3 secondi e una che li raggiunge in 20; è chiaro che per la prima è più facile iniziare un movimento e poi accelerarlo, quindi, supponendo che le due auto abbiamo lo stesso peso, è probabile che la prima auto abbia una coppia motrice maggiore e quindi acceleri più rapidamente. La coppia motore viene misurata in newtonmetri e il suo valore dipende dalla forza applicata, che viene misurata in newton, e dalla lunghezza del braccio di trasmissione. Quindi, se un motore applica una forza di 100 newton su un braccio lungo 1 metro, la coppia motrice è pari a 100 newtonmetri, misura spesso abbreviata con la sigla Nm. Infine, è importante sottolineare che il valore di coppia riportato tra i dati tecnici rappresenta la media dei valori di coppia motore per un determinato rapporto.Grafico andamento della coppia motore

Perché la coppia motore è importante per gli elettroutensili?

In diverse nostre guide, come per esempio quelle su avvitatori, trapani e trapani avvitatori parliamo spesso di coppia motore, quindi ora cercheremo di capire insieme perché è un valore importante e cosa indica, facendo un esempio pratico. Immaginate di volere allentare una vite: nel momento in cui la punta dell'avvitatore inizia a girare si applica una coppia, e se la vite è molto dura avrete bisogno di una coppia maggiore. Quindi in questo caso la coppia motore è la capacità dell'avvitatore di far girare la punta anche quando incontra una resistenza. Nel caso dei trapani, invece, la resistenza è rappresentata dal materiale da forare. Più è duro il materiale e più alta è la coppia necessaria a far girare la punta per eseguire il foro. Inoltre, i motori migliori sono quelli che hanno una coppia motore alta a bassi regimi, in quanto possono iniziare il movimento molto facilmente e poi aumentare velocità senza particolari sforzi. Per capire l'andamento della coppia motore in relazione al numero di giri vengono fatti dei test specifici e il risultato viene illustrato attraverso un grafico. Come potete vedere nell'immagine in alto, la coppia motore cresce molto velocemente fino ad arrivare ad un punto di stallo in cui rimane invariata, dopodiché inizia a diminuire. Nei motori dotati di rapporti è bene cambiare marcia prima che la coppia motore diminuisca.

Quindi, riassumendo, la coppia motore è importante nella valutazione degli elettroutensili, soprattutto considerando che gli attrezzi dotati di una coppia motore alta consentono di allentare viti molto strette o forare materiali molto duri.

Trapano: prodotti recensiti

Trapano a colonna: prodotti recensiti

Trapano avvitatore: prodotti recensiti

Avvitatore: prodotti recensiti

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Ogni settimana informazioni preziose sui migliori prodotti ai migliori prezzi sul mercato. Inserisci la tua email qui sotto e clicca su iscriviti!