Come pulire il camino

La pulizia del camino in modo professionale

La pulizia del camino è un’operazione molto importante che non sempre viene eseguita nella giusta maniera, provocando possibili danni alla canna fumaria. Manutenere in modo corretto il camino significa anche migliorare la qualità dell’aria nella stanza, ma soprattutto evitare di dover contattare dei professionisti del mestiere per un lavoro approfondito. Dopo ogni utilizzo è doveroso togliere i residui lasciati dal fuoco, ma dopo 400 kg di combustibile solido utilizzato è molto importante effettuare una pulizia più accurata.
In questa pagina vedremo proprio come pulire un camino con particolare accortezza, come farebbe un professionista nel campo.

Che cosa serve per pulire un camino?

La pulizia approfondita del camino necessita di strumenti ben precisi che servono sia per l’aspirazione della cenere che per la sicurezza di chi effettua questa operazione, a cui consigliamo anche d’indossare una tuta da lavoro o comunque indumenti comodi.
Qui sotto elenchiamo tutti gli elementi chiave per una perfetta pulizia del camino:

  • Guanti di plastica: qualsiasi modello può andare bene, in quanto servono solo a evitare di sporcarsi le mani con la cenere e altri residui;
  • Telo plastica trasparente: serve per coprire il camino per evitare che le polveri si propaghino nella stanza;
  • Nastro in carta: utile a fissare il telo di plastica;
  • Mascherina anti polvere: è consigliabile usare una mascherina per evitare di respirare i residui di polvere nella stanza;
  • Occhiali protettivi: questo accessorio aiuta a proteggere gli occhi dalla polvere e la cenere;
  • Aspiracenere: un utensile che serve appositamente per pulire il camino, in quanto molti aspirapolvere non possono essere utilizzati con la cenere;
  • Kit pulizia canna fumaria: un aspiracenere professionale può avere anche un kit per la pulizia della canna fumaria, mentre non è presente nei modelli commerciali. Si può però acquistare separatamente;
  • Spugna abrasiva: va usata per pulire la base e le pareti del camino;
  • Detergente per camini: si tratta di un agente chimico particolare per pulire l’interno del camino;
  • Panno per asciugare: è un normale panno per asciugare bene l’interno del camino dopo la pulizia con il detergente.

I 3 passaggi fondamentali per pulire il camino

1) La preparazione

La preparazione
La prima fase è quella della preparazione, un’operazione che possiamo suddividere in 2 passaggi ben precisi: togliere i residui e mascherare il camino.
Dopo aver indossato tutti gli accessori di protezione, non bisogna far altro che iniziare la vera e propria fase di preparazione.
Ovviamente la pulizia inizia solo quando il fuoco è completamente spento, dopodiché bisogna liberare la bocca del camino da eventuali ciocchi rimasti o qualsiasi altro oggetto di dimensioni grandi che si può facilmente prendere con le mani e gettare via.
A questo punto, si procede con la copertura del camino con il telo trasparente, preferibilmente avvalendosi di una forbice o un taglierino per tagliare la giusta dimensione. Una volta realizzato il cosiddetto “coperchio”, sarà necessario fissarlo sul camino con il nastro di carta (fate in modo che ogni lato del telo aderisca perfettamente alla struttura del camino). Sempre con il nastro di carta, oppure semplicemente con un pennarello, marcate il centro del telo e tagliate una porzione grande abbastanza da far entrare il tubo dell’aspiratore.

2) L’aspirazione

Aspiratore per la cenere
Posizionate l’aspiracenere quanto più vicino al camino e fate in modo che il tubo entri nel telo senza rovinarlo. Per evitare ciò, una soluzione ottimale è quella di rinforzare i bordi del foro sul telo con il nastro di carta. Ricordatevi che nella stessa fessura deve entrare anche lo scovolo per la canna fumaria (che potete vedere in alto a destra nella foto in alto). Esistono modelli che si possono anche collegare direttamente ad un trapano per velocizzare il lavoro.
Il procedimento è comunque sempre lo stesso: mentre l’accessorio per pulire la canna fumaria sale in alto e spinge verso il basso la fuliggine, l’aspiracenere in funzione raccoglie tutte le polveri presenti nel camino. L’operazione può richiedere diversi minuti e il telo trasparente permette di monitorare il lavoro in corso. Sarà quindi molto facile capire quando la canna fumaria è perfettamente pulita e se nel camino è presente ancora alcun tipo di residuo. Dopo questa operazione, non vi resta far altro che spegnere l’aspiracenere, ritirare lo scovolo e togliere il telo di plastica dal camino.

3) La pulizia

La pulizia
Prima di passare alla pulizia finale, bisogna aver aspirato tutto l’interno del camino e aver tolto sia il nastro di carta che la copertura fatta col telo di plastica. Consigliamo anche di mettere via sia l’aspiracenere che l’accessorio per la canna fumaria, così da avere piena libertà di movimento nella zona di lavoro. Valutate se vale la pena coprire il pavimento, per esempio con un nuovo foglio di telo trasparente, poiché alcuni detergenti potrebbero essere danneggiare superfici molto delicate.
La fase successiva è quella di spruzzare il detergente all'interno del camino, fino a quando non siete certi che lo strato applicato sia perfettamente uniforme. Iniziate dunque a passare la spugna su tutta la superficie, senza esercitare troppa pressione, facendo in modo di  raggiungere tutti gli angoli del camino (se necessario si può anche utilizzare un vecchio spazzolino da denti). Molto spesso bisogna attendere alcuni minuti, un'informazione che trovate sulla confezione del detergente. Passato il giusto tempo bisogna verificare se lo sporco all'interno è stato allentato o meno, altrimenti bisognerà dare nuovamente una passata di detergente con la spugna abrasiva. Se lo sporco è removibile potete passare un panno inumidito con l'acqua e poi asciugare l’interno del camino con un altro panno, questa volta asciutto, per togliere ogni traccia di umidità.

Aspiracenere: prodotti recensiti

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Ogni settimana informazioni preziose sui migliori prodotti ai migliori prezzi sul mercato. Inserisci la tua email qui sotto e clicca su iscriviti!