Come motivarsi a correre in inverno

Come trovare la motivazione e fare running anche in inverno

Nel periodo invernale, a causa del clima rigido, anche il runner più motivato può perdere l'incentivo ad allenarsi. Per evitare questo calo motivazionale, dunque, è necessario intervenire su diversi fronti prefissandosi degli obiettivi realistici, seguendo un piano di allenamento ben preciso e indossando l'abbigliamento giusto.

In questa pagina vi spiegheremo come utilizzare gli strumenti più adeguati per trovare lo sprone a correre anche in inverno. Il risultato sarà un perfetto stato di salute fisica e mentale, che è il più grande vantaggio legato alla corsa, soprattutto se fatta all’aria aperta.

Giacca invernale per la corsa

Che cosa serve per correre all'aria aperta in inverno?

Il periodo invernale può essere più o meno rigido, ma non è possibile indicare un tipo di abbigliamento utilizzabile in ogni caso e a qualunque latitudine. Ragion per cui, elencando i vari indumenti, abbiamo specificato dove e quando questi devono essere indossati.

L’abbigliamento

  • Tight interi: indumento fondamentale per la corsa invernale tra i 0° e i 10° C, perché riscalda alla perfezione gli arti inferiori e grazie alla sua elasticità consente estrema libertà di movimento. Oltre i 10° C si può optare per i tight a 3/4 o dei calzoncini, a seconda della vostra resistenza al freddo;
  • Calzini termici: durante l’allenamento il piede è in continuo movimento, nonché protetto da scarpe per la corsa, ma se l’aria è fredda e tira vento è necessario utilizzare dei calzini termici che ci proteggano anche dal freddo più pungente (per le lunghe sessioni consigliamo anche di indossare delle calze a compressione, utili per prevenire gli infortuni muscolari che spesso sono causati anche dal freddo);
  • Maglia termica: altro indumento tecnico indispensabile per la corsa, che permette di tenere caldo il corpo senza far sudare la pelle;
  • Giacca windstopper: una giacca windstopper ci salva sia dalle temperature basse che dal forte vento, perfetta per chi ama correre appunto in zone dove l’aria spira veloce come per esempio il lungomare;
  • Berretto: un berretto durante la corsa d’inverno è fondamentale, soprattutto per chi ha perso i capelli o li porta molto corti. In alternativa si possono utilizzare una fascetta o un cappello se il freddo è davvero estremo e la corsa ha una cadenza medio-bassa;
  • Guanti: molte persone sentono più freddo alle mani di altre, durante la corsa gli arti superiori sono meno utilizzati, quindi per molti corridori i guanti sono fondamentali durante l’allenamento invernale;
  • Scaldacollo: coprire il collo, e quindi anche la gola, durante i mesi più freddi è importante per non ammalarsi e tenere lontano raffreddore o altri simili malanni;
  • Scarpe da running: delle buone scarpe da running sono fondamentali per la corsa in tutte le stagioni, perché ammortizzano l’impatto sul terreno ed evitano eventuali infortuni. Tuttavia, per chi corre su terreni difficili e fangosi consigliamo delle scarpe da trail running;
  • Giacca per la pioggia: durante le giornate di pioggia si può continuare a correre, basta appunto utilizzare un’apposita giacca che eviti di farci bagnare le spalle.

Gli accessori:

  • Tapis roulant: anche se abbiamo appena detto che è possibile correre con la pioggia, non è sicuramente consigliabile uscire di casa durante un vero e proprio acquazzone o se la temperatura scende sotto lo zero, per questo consigliamo di avere un tapis roulant a disposizione per non perdere il ritmo di allenamento;
  • Cardiofrequenzimetro: strumento utile per seguire e pianificare i propri allenamenti;
  • Cintura da corsa: una buona giacca e i tight hanno sempre una tasca dove riporre chiavi e documenti, ma una cintura da corsa può essere molto utile per portarsi dietro tutti gli accessori che consideriamo più utili, compreso lo smartphone;
  • Luce da corsa: per chi corre nelle ore più buie, o in sentieri dove c’è poca luce, può essere indispensabile avere una luce artificiale che illumina il sentiero;
  • Auricolari sportivi: durante la corsa è importante motivarsi con una buona playlist musicale, per questo consigliamo anche l’utilizzo di auricolari sportivi capaci di rimanere stabili anche durante una corsa più rapida.

Come motivarsi a correre in inverno in 3 semplici step!

1) Trovare gli obiettivi

Tight per la corsa

Che siate già dei runners amatori o stiate leggendo l’articolo solamente perché volete iniziare questo sport, bisogna innanzitutto trovare gli stimoli giusti, ma per fare ciò bisogna porsi degli obiettivi. Per capire se la corsa sarà la vostra passione tutto l’anno, pertanto anche durante il rigido inverno, vi consigliamo di prendere carta e penna e scrivere tutti i motivi validi per correre. Ovviamente, ognuno di noi può avere diversi stimoli e obiettivi, qui sotto vi elenchiamo quelli più comuni:

  • Perdere peso o mantenere un buon stato di forma estetico (stimola la lipolisi, cellule che rilasciano il grasso per bruciarlo in energia);
  • Fa bene al cuore (migliora l’apparato circolatorio e l’ipertensione, inoltre aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo);
  • Migliora lo stato mentale (la corsa, come lo sport in generale, favorisce la produzione di ormoni che controllano lo stress e l’ansia).

2) Programmare e seguire un piano di allenamento ben preciso

Cardiofrequenzimetro per programmare e monitorare la corsa

Alzarsi dal letto e dire “Oggi vado a correre” non ha alcun senso, soprattutto se volete conseguire almeno uno dei 3 punti descritti nel precedente paragrafo. Allora come fare per programmare e seguire il vostro piano di allenamento? La risposta più semplice, ma anche quella più costosa, è quella di affidarsi ad un buon personal trainer, che testerà le vostre capacità per programmare un piano di allenamento ben preciso.

Ci sono, però, anche altri sistemi per motivarsi e non rischiare di allenarsi senza ottenere i risultati sperati:

  • Utilizzo di un cardiofrequenzimetro: questo strumento permette di monitorare l’attività fisica e, grazie a particolari app scaricabili sul vostro smartphone, seguire un piano di allenamento appropriato. Si possono utilizzare modelli che rilevano la frequenza sul polso oppure indossare una fascia toracica che segna con estrema precisione l’attività cardiaca durante la corsa. Anche se non può completamente sostituire un personal trainer, il coach virtuale vi saprà indirizzare sulla strada giusta disponendo di ulteriori stimoli con le diverse app: segnerà i vostri tempi e i vostri record, ma soprattutto potrete fare delle gare virtuali con altri corridori che utilizzano la vostra stessa applicazione;
  • Informarsi sui vari siti online: il sistema più economico, che è però anche quello meno efficiente, si basa sul semplice studio personale. Infatti, online ci sono tantissimi siti che propongono dei piani di allenamento relativi alla corsa, tenendo sempre presente l’età, il sesso l’obiettivo da raggiungere (ci sono anche molti libri da acquistare, tra cui questo).

3) Il giusto abbigliamento

Scarpe per correre

Per motivarsi a correre anche in inverno bisogna scegliere l’abbigliamento giusto, abbiamo già indicato quelli che sono i capi migliori, gli indumenti tecnici che permettono di non soffrire le basse temperature e restare comodi durante l’esercizio fisico.

In alternativa, proponiamo un abbigliamento meno tecnico ma comunque efficiente:

  • Tuta da ginnastica: l’importante è che i polsi siano elasticizzati per non far entrare l’aria (magari utilizzare una felpa con cappuccio);
  • Maglia della salute: deve essere aderente, sempre per evitare che l’aria fredda arrivi alla schiena e allo stomaco;
  • Calzini lunghi: non lasciate i polpacci scoperti, sono muscoli facilmente soggetti ad infortuni;
  • Scaldacollo: anche se non è di tipo tecnico, quindi traspirante, è sempre meglio coprire il collo e la gola;
  • Cappello: per chi ha pochi capelli è indispensabile, per gli altri basta una comune fascia per la fronte che sia in grado di coprire anche le orecchie;
  • Guanti: indossate guanti per proteggere le mani dal freddo, non servono modelli che si usano per andare a sciare, ma che siano comunque in grado di coprire completamente l’arto;
  • Giacca antipioggia: non deve essere pesante, ma un semplice k-way che usano i ragazzi che giocano a calcio può essere utile per tamponare le raffiche di vento;
  • Scarpe da ginnastica: a nessuno verrebbe mai in mette di correre con i tacchi a spillo, ma l’importante è che la suola delle scarpe non sia rigida poiché una buona flessibilità del piede favorisce la circolazione del sangue (obiettivamente sono anche più comode per la corsa).

Questo tipo di abbigliamento è consigliabile per tratti semplici, a ritmi lenti, dove difficilmente si rischia la sudorazione.

Per tutti gli altri, quindi per coloro che corrono per lunghe distanze e a velocità superiori, consigliamo vivamente di pensare ad un abbigliamento tecnico, ricordando di seguire alcune semplici regole:

  • Gli indumenti elastici devono essere ben tesi: quando si infila il tight pizzicarlo tirandolo in alto, fino a che non diventa una vera e propria seconda pelle. Stessa cosa per la maglia termica, che deve essere aderente, quindi tiratela bene sulla schiena e sistemate le maniche (spesso la zona sotto le ascelle rimane un pò lenta, per questo è importante spendere 2 minuti del vostro tempo per una corretta calzata);
  • Controllare il verso dei calzini: i calzini da runner, perlomeno i migliori, hanno verso “destro” e “sinistra” e va assolutamente seguito. Non sono infatti del tutto identici, poiché anch’essi devono divenire una vera e propria seconda pelle, cosicché il piede rimanga ben saldo all’interno della scarpa;
  • Allacciarsi le scarpe o avviare la playlist d’allenamento con i guanti è davvero poco pratico, i guanti si devono indossare solamente dopo aver chiuso a chiave la porta di casa.

Tapis roulant: prodotti recensiti

Ellittica: prodotti recensiti

Cardiofrequenzimetro: prodotti recensiti

Auricolari bluetooth: prodotti recensiti

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Ogni settimana informazioni preziose sui migliori prodotti ai migliori prezzi sul mercato. Inserisci la tua email qui sotto e clicca su iscriviti!