Come accordare la chitarra

L'accordatura perfetta della chitarra

In questa pagina vedremo come accordare correttamente una chitarra con una serie di utili consigli per chi è ancora alle prime armi con il più famoso strumento a corde. Prima di descrivere tutti i passaggi, tuttavia, è importante capire i motivi per cui una chitarra si scorda. In primo luogo le corde si possono allentare dopo aver suonato a lungo, soprattutto utilizzando particolari tecniche, inoltre lo strumento si può scordare per via della temperatura interna della stanza. Il calore ideale per mantenere l'accordatura, infatti, oscilla tra i 18 e i 25 gradi e il tasso di umidità non dovrebbe superare il 50%. Proprio il tasso di umidità è un fattore che incide altamente sull'accordatura e sulla durevolezza della chitarra: un aumento del vapore acqueo nell'aria può deformare il legno della chitarra e provocarne la scordatura (prodotti come umidificatori o deumidificatori possono migliorare di gran lunga la conservazione della chitarra e dell'accordatura).
A seguire, vedremo sia gli strumenti che i passaggi fondamentali per ottenere un'accordatura perfetta della chitarra.
Chitarra acustica

Che cosa serve per accordare la chitarra

Per accordare la chitarra servirebbe solo la chitarra stessa e la giusta sequenza di corde già montate. A questo punto, però, dobbiamo aprire una piccola parentesi: esistono diverse accordature possibili, ma noi ci occuperemo di quella standard, ovvero la più utilizzata e con la quale ogni studente di musica si cimenta per iniziare a suonare lo strumento a sei corde.
Ad ogni modo, sia l'accordatura standard che quelle meno diffuse funzionano montando le corde della chitarra nella stessa sequenza, ovvero pizzicandole a vuoto suonano così: mi (cantino) - SI - SOL - RE - LA - MI (basso). L'accordatura per mancini prevede la sequenza inversa. Ricordiamo ai meno esperti che il mi cantino è la corda più sottile.
Per accordare la chitarra, attualmente, possiamo avvalerci di diverse tecnologie: dall'accordatore digitale all'applicazione da scaricare sullo smartphone. Questi strumenti utilizzano i nomi delle note scritti con il metodo internazionale: e - B - G - D - A - E. Non vi stupite, dunque, se suonando il MI a vuoto verrà mostrata la lettera E sul display dell'accordatore.
Di seguito, elenchiamo tutti gli strumenti essenziali per accordare la chitarra:

  • Applicazione smartphone: ne esistono tantissime e funzionano proprio come un accordatore digitale (anche per tablet);
  • Accordatore digitale: si può scegliere fra molteplici modelli e marchi, i più pratici si applicano direttamente sulla paletta della chitarra mediante delle clip;
  • Accordatore a pedale: si può utilizzare solo con la chitarra elettrica e si collega direttamente con un cavo elettrico. Siccome non emette alcun suono, si tratta di una soluzione molto pratica durante un concerto live e per chi vuole accordare silenziosamente;
  • Programma musicale per computer: esistono molti programmi che insegnano a suonare la chitarra e, ovviamente, sono integrati di un accordatore (uno molto conosciuto è GarageBand, un programma gratuito per computer Mac);
  • Accordatore online: su alcuni siti internet è possibile riprodurre i suoni delle note della chitarra, procedendo quindi con l'accordatura ad orecchio;
  • Diapason a 440 Hz: si tratta di uno strumento metallico che riproduce la nota LA (A) con una frequenza di 440 Hz.

Accordatore digitale

I 6 passaggi fondamentali per accordare la chitarra

Per ogni singola corda il processo di accordatura è sempre lo stesso: dopo aver suonato la corda bisogna stringere o allentare la chiavetta corrispondente, fino a quando non si è trovata la nota giusta (consigliamo di approfondire il discorso sulle parti che compongono una chitarra e i relativi nomi tecnici).
Utilizzando strumenti moderni come accordatori digitali o applicazioni dello smartphone, basta quindi pizzicare la corda e verificare la frequenza sul display, il quale indicherà l'altezza della nota (se è troppo alta bisogna allentare la chiavetta, se è troppo bassa altrimenti stringerla).
Tale processo è piuttosto semplice e intuitivo, ma può essere un buon esercizio anche accordare la chitarra ad orecchio, poiché permette di affinare il proprio orecchio musicale. Per l'accordatura assoluta servirà comunque uno strumento che produca la nota LA a 440 Hz, in quanto solo in questo modo la chitarra potrà essere perfettamente accordata per suonare con altri strumenti. Possiamo comunque accordare la chitarra anche in modo relativo, quindi intonata bene da sé ma non adatta a suonare con altri strumenti.

1) La nota MI

Il primo passaggio da effettuare è accordare la corda della nota MI, ovvero quella con con il diametro maggiore. In questo caso non è importante che la nota suonata corrisponda realmente al MI, ma solamente che sia un punto di riferimento per il resto dell'accordatura (l'importante è che la corda sia tesa correttamente). Per suonare la corda, basta pizzicarla con il pollice o con un plettro, meglio se all'altezza del rosone (ovvero il "buco" dello strumento).
Accordatore a pedale

2) La nota LA

Diapason
Una volta che abbiamo trovato la giusta tensione della corda MI a vuoto, bisogna suonare poggiando l'indice sul 5° tasto della corda MI appena regolata, producendo in questo modo la nota LA. Trovata la nota LA sul 5° tasto bisogna suonare la corda successiva a vuoto e regolare l'intonazione esattamente con lo stesso suono appena riprodotto, corrispondente appunto alla nota LA. Si tratta dunque di un'accordatura fatta "a coppia", in cui una volta trovata una nota si può effettuare l'accordatura giusta della corda successiva. Per trovare la giusta intonazione, è necessario ancora una volta stringere o allentare la paletta della corda da intonare.

3) La nota RE

Suonando il 5° tasto della corda LA si produce la nota RE, che ritroviamo nella corda successiva suonandola a vuoto.

4) La nota SOL

Suonando il 5° tasto della corda RE si produce la nota SOL, che deve essere trovata pizzicando a vuoto la corda successiva.

5) La nota SI

In questo caso, per ottenere il SI, bisogna suonare il 4° tasto della corda SOL.

6) La nota mi cantino

Per accordare il mi cantino si torna nuovamente a suonare il 5° tasto della corda SI.

Deumidificatore: prodotti recensiti

Tastiera MIDI: prodotti recensiti

Tastiera musicale: prodotti recensiti

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Ogni settimana informazioni preziose sui migliori prodotti ai migliori prezzi sul mercato. Inserisci la tua email qui sotto e clicca su iscriviti!