I migliori ventilatori del 2017

Confronta i migliori ventilatori del 2017 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Al momento non disponibile in nessun negozio.

Vai a:
Offerte del giorno
Altri prodotti recensiti
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa

I fattori decisivi per la scelta del ventilatore

1. Struttura

Con l'arrivo dell'estate il ventilatore diventa un accessorio davvero irrinunciabile: questo prodotto consente infatti di refrigerare gli ambienti in maniera uniforme, con un impatto più ecologico e senza i costi aggiuntivi che comporta un vero e proprio impianto di climatizzazione.
In commercio è possibile reperire molte tipologie differenti di ventilatore, ciascuna adatta ad esigenze specifiche. In questa guida all'acquisto ci occuperemo della tipologia di ventilatore più diffusa, ovvero quella dei ventilatori a piantana; se invece avete bisogno di informazioni più dettagliate su un'altra categoria di prodotti molto popolare, ovvero i ventilatori a colonna, vi consigliamo di leggere la nostra specifica guida all'acquisto.
Il primo fattore da prendere in considerazione per la scelta del ventilatore più consono alle nostre necessità riguarda le caratteristiche strutturali del modello. I ventilatori a piantana sono contraddistinti da una serie di elementi, che risultano ricorrenti in questo tipo di prodotti.Ventilatore
Osserveremo nel dettaglio questi singoli aspetti, così da fornirvi un quadro più completo possibile delle caratteristiche da valutare prima di effettuare la scelta definitiva.

Base

La prima caratteristica strutturale da osservare riguarda la tipologia di base di cui è dotato il ventilatore. I ventilatori a piantana possono avere tre basi differenti: la classica base tonda (molto simile a quella delle lampade) nella quale si inserisce un'asta verticale, una base formata da quattro piedi incrociati o una base tonda dotata di cilindro rotante.
Il primo tipo di base è molto diffusa, sia tra i modelli appartenenti ad una fascia di prezzo medio-bassa che tra i modelli più economici. La base rotonda si adatta bene a pavimenti lisci come parquet o linoleum, mentre potrebbe risultare poco comoda su pavimenti di ceramica a piastrelle.Ventilatore base rotonda
Anche il secondo tipo di base, dotata di quattro piedi incrociati, è molto diffusa: al contrario della base tonda, questa tipologia risulta adatta a tutti i tipi di pavimentazioni, anche se secondo alcuni esperti sarebbe meno stabile rispetto alla base rotonda.Ventilatore base piedi incrociati
Recentemente alcune case produttrici hanno lanciato sul mercato dei ventilatori a piantana che presentano una base rotonda particolare: sulla base è infatti montato un cilindro di medie dimensioni che consente al ventilatore di girare interamente su se stesso o di nebulizzare acqua, rendendo quindi il prodotto un'ibridazione tra il ventilatore a piantana e il ventilatore a colonna. Questi modelli sono però difficili da reperire sia sui portali online che nei negozi di elettrodomestici, oltre ad avere un prezzo decisamente superiore ai prodotti più classici.

Asta

L'asta del ventilatore a piantana è il componente che collega la base alle pale. Questo pezzo è il vero tratto distintivo della tipologia di ventilatori di cui ci occupiamo: la sua utilità è proprio quella di consentire un'azione refrigerante che vada dall'alto verso il basso, così da rinfrescare uniformemente gli ambienti e limitare i colpi d'aria diretti. I modelli più semplici hanno un'asta non regolabile, lunga circa 1,3 m. I prodotti appartenenti a fasce di prezzo più alte, invece, offrono la possibilità di regolare l'altezza dell'asta a proprio piacimento.  E ciò risulta sicuramente un vantaggio, perché vi consentirà di adattare la struttura del ventilatore alle vostre esigenze specifiche.Ventilatore asta regolabile

Diametro delle pale

Un altro elemento strutturale da prendere in considerazione quando si sceglie il ventilatore a piantana è relativo alla dimensione delle pale. Questo aspetto è strettamente legato alla praticità del prodotto, poiché in base al diametro della circonferenza descritta dalla rotazione delle pale varierà sia il livello di rumorosità che la quantità di aria che il ventilatore è in grado di spostare. Sarebbe preferibile acquistare prodotti che dispongono di pale di grandi dimensioni: questi modelli, infatti, saranno più silenziosi e offriranno un effetto refrigerante migliore. I modelli con pale di piccole dimensioni, al contrario, risulteranno più rumorosi e meno efficienti.

Gabbia di protezione

L'ultimo elemento strutturale proprio dei ventilatori a piantana è la gabbia di protezione delle pale. Questo componente è molto importante perché impedisce alle dita di entrare in contatto con le pale in movimento. La griglia di protezione può essere sia smontabile che fissa, e osserveremo questo aspetto specifico nel fattore dedicato alla praticità d'uso del ventilatore, perché ciò che ci interessa sottolineare in questo paragrafo è l'ampiezza dei filamenti di cui è composta la gabbia. Dei filamenti molto ravvicinati sono senza dubbio più sicuri, poiché impediscono il contatto con le pale anche a chi ha dita molto piccole (ad esempio i bambini), ma allo stesso tempo lasciano passare un flusso d'aria inferiore. L'ideale sarebbe acquistare ventilatori che dispongano di filamenti abbastanza fitti da impedire il contatto con le pale ma sufficientemente sottili da permettere una buona azione refrigerante.Ventilatore gabbia protezione

2. Rotazione

Il secondo aspetto da prendere in considerazione quando si cerca il ventilatore più adatto alle proprie necessità riguarda la rotazione dell'apparecchio, laddove con questo termine s'intende sia l'ampiezza massima del giro compiuto dalle ventole che la possibilità di reclinare la gabbia in varie posizioni per distribuire il getto d'aria.
La maggior parte dei prodotti attualmente disponibili sul mercato dispongono di pale che compiono una rotazione orizzontale automatica: la testa del ventilatore si muoverà quindi alternativamente da destra verso sinistra e da sinistra verso destra. Questo movimento avviene in tutti i prodotti, a prescindere dalla fascia di prezzo; ciò che invece varia in base ai modelli è l'ampiezza dell'angolo di rotazione. I modelli più semplici consentono un giro di circa 50°, mentre i modelli più particolari hanno pale che possono ruotare anche di 180°.
Una rotazione più ampia permette di rinfrescare uniformemente anche spazi con una cubatura più elevata, al contrario un angolo di rotazione inferiore è più adatto agli spazi ridotti.
All'interno di questo fattore includiamo un secondo elemento: la possibilità di reclinare la gabbia in senso verticale. Un ventilatore con questa caratteristica è sicuramente più versatile poiché vi consentirà di adattare il ventilatore alla condizione climatica, alla grandezza dello spazio da rinfrescare e alle esigenze delle persone presenti nella stanza, direzionando il getto d'aria a proprio piacimento.Ventilatore gabbia reclinabile

3. Funzioni

Il terzo fattore che consigliamo di osservare prima di acquistare un ventilatore è quello delle funzioni integrate al prodotto. Fino a qualche anno fa i ventilatori a piantana erano tutti molto semplici, senza alcun programma particolare e con solo tre velocità di rotazione. I modelli attualmente in commercio, invece, dispongono di molti programmi specifici che consentono di personalizzare al massimo il flusso d'aria, di programmare l'attivazione e di comandare a distanza accensione e spegnimento.
Vediamo nel dettaglio quali sono le funzioni più comuni per questa tipologia di prodotti e la loro utilità:

  • Regolazione della velocità di rotazione: questa funzione è molto importante, poiché al variare della velocità di rotazione delle pale varierà l'intensità del getto d'aria prodotto dal ventilatore. In alcuni modelli è presente una manopola per regolare la velocità di rotazione, mentre in altri casi troviamo dei pulsanti dedicati alle varie intensità. I prodotti più sofisticati consentono di scegliere tra molteplici livelli (in alcuni casi oltre 15 intensità), mentre i ventilatori più semplici offrono un range di circa 5 velocità;
  • Modalità brezza: detta anche modalità "vento", questa funzione consente la variazione automatica della velocità di rotazione. Ciò comporta un flusso d'aria con un'intensità graduale, che ci darà la sensazione di trovarci all'aria aperta in presenza di vento naturale: un grande valore aggiunto, specialmente per chi non vuole creare una differenza di temperatura troppo netta tra l'interno della casa e l'esterno;
  • Modalità notte: anche questa funzione è collegata alla velocità di rotazione delle pale. Impostando questo programma si otterrà un getto d'aria molto leggero e poco rumoroso, particolarmente adatto alle ore notturne. Durante il sonno, infatti, la temperatura corporea tende naturalmente ad abbassarsi: anche in situazioni di caldo afoso, quindi, non è opportuno dormire con un flusso d'aria troppo forte poiché potreste incorrere in spiacevoli raffreddori estivi;
  • Comando a distanza: come s'intuisce dal nome, questa funzione permette di regolare accensione, spegnimento e impostazione della velocità di rotazione a distanza tramite un telecomando dotato di pulsanti dedicati.Ventilatore telecomando Questa funzione risulta particolarmente utile in alcuni momenti della giornata, come ad esempio la notte o il primo pomeriggio. Grazie a questa, infatti, potrete agevolmente selezionare l'intensità del getto d'aria desiderato rimanendo comodamente seduti sul divano o sdraiati a letto;
  • Timer: l'ultima funzione da noi individuata è il timer, che permette di programmare in anticipo attivazione e spegnimento dell'apparecchio. Questa funzione è meno comune rispetto alle altre osservate in precedenza, tuttavia risulta molto utile per chi vuole utilizzare il ventilatore in orari predefiniti, anche quando non è fisicamente in casa. I prodotti che dispongono di questa funzione sono solitamente dotati di un display retroilluminato sul quale è possibile controllare i diversi settaggi.

4. Praticità

La praticità di utilizzo è l'ultimo fattore decisivo da prendere in esame prima di scegliere il ventilatore più adatto alla vostra casa. Si tratta di un elemento decisamente importante per questa tipologia di prodotti, perché per essere sfruttati al massimo i ventilatori devono essere facilmente trasportabili, semplici da pulire e adatti a diversi tipi di ambienti.
La manutenzione ordinaria del ventilatore è un aspetto fondamentale per assicurarsi che il prodotto duri nel tempo: bisogna infatti fare attenzione ai depositi di polvere sulle pale e rimuoverli periodicamente. Per effettuare questa operazione è necessario smontare la griglia di protezione, e ciò dovrebbe risultare abbastanza semplice nei ventilatori di buona qualità, che solitamente dispongono di ganci pensati appositamente per rimuovere la griglia senza sforzo.
Per quanto riguarda invece l'adattabilità ai diversi ambienti e la facilità di trasporto, è bene valutare il peso complessivo del ventilatore (che non dovrebbe superare i 5 kg) e la lunghezza del cavo: un ventilatore leggero con un cavo di alimentazione molto lungo sarà sicuramente più pratico rispetto ad un modello molto pesante che dispone di un cavo corto.

Altri fattori da tenere in considerazione per la scelta del ventilatore

I materiali sono importanti?

La maggior parte dei ventilatori in commercio è realizzata con gli stessi materiali: il corpo dell'apparecchio è solitamente in plastica dura, in alluminio o in acciaio, così come le pale. Ciò che incide principalmente sulla fascia di prezzo non sono quindi i materiali, ma la presenza o l'assenza di dettagli che facilitano l'interfaccia tra il prodotto e l'utente. Ci riferiamo alla possibilità di avere un display LED retroilluminato, una manopola per il settaggio delle velocità di rotazione, dei pulsanti dedicati, un telecomando esterno o un'asta regolabile. Questi dettagli risultano quindi più legati alle funzioni integrate al ventilatore che ai materiali con cui lo stesso è realizzato.

La marca è importante?

Il ventilatore è una tipologia di prodotto davvero molto diffusa: ciò implica che è possibile trovare modelli realizzati da marchi stranieri poco conosciuti nel nostro paese così come modelli prodotti da brand leader nel settore. Il nostro consiglio è quello di optare sempre per case produttrici affidabili, che garantiscono un buon servizio di assistenza ai clienti: in questo modo avrete la certezza di ricevere un prodotto sostitutivo in caso di guasto o malfunzionamento e di reperire con facilità eventuali pezzi di ricambio. I brand più noti in questo settore sono sicuramente Klarstein, Rowenta, Honeywell e Tristar. Piuttosto che concentrarvi sul marchio, comunque, il nostro consiglio è quello di scegliere in base alle caratteristiche del prodotto in questione, così da essere certi di acquistare un modello adatto alle vostre esigenze.

Il prezzo è importante?

La fascia di prezzo dei ventilatori a piantana varia sensibilmente in base alle caratteristiche tecniche e a quelle strutturali del prodotto. I modelli più semplici che non dispongono di funzioni particolari e presentano una struttura classica hanno un prezzo che va dai 30 ai 50 euro: questa fascia di prezzo, considerata medio-bassa, è sicuramente quella più consona ai consumatori che cercano un modello senza particolari optional. Per chi invece volesse qualcosa di più funzionale, il prezzo sale sensibilmente, tant'è che un ventilatore dotato di tutte le funzioni possibili può costare fino a 200 euro. Il nostro consiglio è di diffidare da prodotti troppo economici, anche se si cerca un modello classico: potreste infatti acquistare qualcosa di poco duraturo e di difficile utilizzo.

Quali sono i migliori ventilatori del 2017?

La tabella dei migliori ventilatori del 2017 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Voto finale Recensione
Rowenta Turbo Silence VU5670F0 8,8 Recensione
Rowenta Essential VU4110F0 7,1 Recensione
Rowenta Turbo Silence VU5640F0 7,9 Recensione
Argo Tulip 6,9 Recensione
Klarstein Silent Storm 8,1 Recensione

Ventilatori: tutti i prodotti recensiti

"Ventilatore": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore in assoluto

Rowenta Turbo Silence VU5670F0

Miglior prezzo:

Il miglior rapporto qualità-prezzo

Rowenta Essential VU4110F0

Miglior prezzo: 66,90€

Il più venduto

Rowenta Turbo Silence VU5640F0

Miglior prezzo: 98,03€