Le migliori stampanti portatili del 2017

Confronta le migliori stampanti portatili del 2017 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa

4 Fattori decisivi per la scelta della stampante portatile

1. Prestazioni della stampante

Le stampanti portatili sono prodotti pensati per assistere professionisti, studenti o viaggiatori che hanno bisogno di documenti cartacei sempre a portata di mano. Questo tipo di stampante, infatti, assiste chi non può collegarsi a macchinari da ufficio o chi si trova spesso in giro e non può utilizzare una stampante fissa.

Per valutare questo tipo di prodotto bisogna anzitutto considerare le prestazioni della stampante portatile, tenendo presente la velocità di stampa, la sua qualità, la gestione della cartuccia d'inchiostro e altro ancora. Sebbene questi aspetti siano centrali per una corretta valutazione della stampante portatile, i dati che si riferiscono alle prestazioni possono risultare piuttosto difficili da comprendere a uno sguardo inesperto. Con questa guida all'acquisto offriamo un chiarimento sulla terminologia tecnica e indichiamo quale sia il prodotto più adatto ad ogni tipo di esigenza.

Velocità di stampa

Questo primo fattore è molto importante, in particolare per chi è solitamente costretto a stampare un carico di documenti ingente e desidera risparmiare tempo.

Stampante portatile - Velocità di stampa

Per poter valutare la rapidità di esecuzione della stampante, bisogna prendere in considerazione due elementi principali: in primis, il tempo impiegato per la stampa della prima pagina, misurato nel lasso di tempo che trascorre tra il momento in cui diamo il comando di stampa e quello in cui la pagina viene effettivamente stampata. Secondo elemento è invece il quantitativo di pagine stampate per minuto, unità di tempo scelta come standard per la misurazione di questo aspetto.

Per avere una misura di questi parametri si tenga presente che in media una stampante portatile stampa un documento dopo circa 10/20 secondi da quando è stato lanciato il comando di stampa e, in media, produce 8/10 fogli al minuto. Se paragonate a modelli fissi, i tempi di una stampante portatile sono molto superiori ma ciò non deve spaventare: i tempi sopra considerati suggeriscono che anche i modelli portatili sono in grado di stampare una buona mole di documenti in poco tempo.

Qualità di stampa

In questo caso teniamo in considerazione la qualità della stampa, ovvero la risoluzione e la nitidezza delle immagini e del testo stampati.

Questo aspetto è particolarmente rilevante per quegli utenti interessati ad utilizzare la stampante portatile per stampare testi integrati da immagini, diapositive e grafici o più semplicemente fotografie. Per poter valutare questo aspetto si tenga presente il numero di DPI (dots-per-inch, ossia il numero di punti per pollice) che indica la quantità di punti d'inchiostro presenti su un segmento della misura di un pollice, ovvero 2,54 cm.

Stampante portatile - DPI

Mediamente, le stampanti portatili di alta qualità con prezzo piuttosto elevato possono raggiungere circa 5.800 x 1.440 DPI e con questo tipo di stampante potremo tranquillamente stampare immagini con una risoluzione abbastanza buona.

Fronte/retro

Una dotazione che dovremmo valutare attentamente nel prodotto è la possibilità di stampare sia sul fronte della pagina sia sul suo retro, in maniera automatica piuttosto che manuale. La funzione automatica di stampa fronte/retro è utile per più di una ragione: grazie ad essa, infatti, sarà possibile risparmiare moltissima carta e ridurre anche il numero di fogli di cui si compone il nostro documento.

Multicolore

Si parlava poc'anzi di utenti interessati a stampare immagini: in questo caso, oltre alla risoluzione, bisognerà considerare la scala cromatica di cui dispone la stampante. Se nei modelli fissi troviamo tre principali configurazioni dei colori (CMYK/CMYKOG/CcMmYK) nel caso delle stampanti portatili le cose sono leggermente diverse, soprattutto perché questi dispositivi sono ben più piccoli rispetto ai fissi e non potrebbero ospitare le stesse cartucce d'inchiostro.

Nelle stampanti portatili troviamo normalmente due vani per le cartucce: uno dedicato a quella ad inchiostro nero e un altro per la cosiddetta tricroma. In questo secondo tipo di cartuccia sono presenti i tre valori cromatici base, ovvero ciano, magenta e giallo.

Stampante portatile - Multicolore

Dobbiamo pertanto controllare che la nostra stampante sia dotata di entrambi i tipi di cartucce

2. Connettività

Passiamo ora a considerare un elemento di primissima importanza per le stampanti portatili, ovvero l'insieme delle possibilità di cui dispongono questi prodotti. Infatti, i modi in cui una stampante portatile si collega ad un computer o ad altri dispositivi influenzano notevolmente le sue prestazioni nell'utilizzo quotidiano, determinandone l'utilità.

WiFi

La connessione WiFi è certamente una dotazione apprezzabile in una stampante portatile, in particolare se desideriamo mandare in stampa dei documenti presenti nei nostri dispositivi portatili, come ad esempio smartphone, tablet o notebook.

Stampante portatile - WiFi

Oltre ad essere semplice da gestire, questo tipo di connessione ci permette di fare a meno di cavi e collegamenti che potrebbero risultare fastidiosi se ci troviamo in giro e non disponiamo di una scrivania: potremo così posizionare liberamente la stampante dove preferiamo e tenerla anche piuttosto distante dal nostro dispositivo.

NFC

La connessione NFC (Near Field Communication) è un tipo di connessione diffuso prevalentemente negli smartphone e nei dispositivi mobili con sistema operativo Windows, iOS e Android e permette di collegare due dispositivi elettronici tramite il loro avvicinamento fisico. I punti di forza di questo tipo di connessione risiedono nella facilità del collegamento - dato che sarà necessario solamente avvicinare i nostri dispositivi - nella sicurezza della trasmissione e nella sua velocità.

Bluetooth

La connessione Bluetooth è un altro tipo di connessione senza fili che potrebbe tornare parecchio utile in un dispositivo come la stampante portatile. Oltre ad offrire facilità di movimento, comodità ed assenza di cavi, la connessione Bluetooth è indipendente rispetto alla linea telefonica, come avviene invece nel caso della connessione WiFi. L'unico problema della connessione Bluetooth è data dal fatto che dovremo rimanere entro una certa distanza dalla stampante affinché essa possa ricevere i file da mandare in stampa.

Stampante portatile - Connettività

USB e slot SD

Le porte USB sono il tipo di collegamento hardware certamente più comune in questo tipo di stampante. Questo tipo di collegamento è assai versatile e ci permette di utilizzare le nostre penne USB ovunque vogliamo, senza avere bisogno dell'intermediazione di un computer. Un vantaggio non da poco per chi utilizza una stampante portatile.

3. Gestione della carta

Nella terza parte di questa guida ci concentriamo invece su un altro elemento importante della stampante, in particolare per i modelli portatili. Si sta facendo riferimento alla gestione della carta, un fattore decisionale che comprende sia la compatibilità con i vari formati di carta sia i modi di scrittura che i sistemi di immagazzinamento della carta.

Formati

La prima caratteristica che andiamo a notare è se una stampante sia o meno in grado di supportare i formati cartacei con cui ci troveremo a lavorare. Il formato universalmente accettato dalle stampanti è l'A4 insieme ad alcuni altri formati minori come A5A6, B5, C6. Possono essere supportati altri formati come ad esempio quello busta (DL, N.10, etc.) o quello fotografico.

Difficilmente una stampante portatile potrà supportare formati cartacei superiori come A3: in questi casi bisognerebbe cercare una stampante modello A3+.

Cassetto di raccolta della carta

Per poter avere a propria disposizione una risma di carta pronta alla stampa e non dover portare con sé una montagna di fogli, dovremo vedere la dotazione di cassetti per la raccolta dei fogli. Se i modelli fissi dispongono di cassetti multipli per immagazzinare i vari formati cartacei e averli pronti all'uso, nel caso delle stampanti portatili il cassetto è normalmente uno solo, qualora presente: in alcuni casi, infatti, la stampante portatile non dispone di uno scomparto per i fogli e questi dovranno essere inseriti manualmente.

Stampante portatile - Cassetto di raccolta
Ciò che dovremo considerare, qualora presente il cassetto, è il numero di fogli massimo che è in grado di ospitare: per avere un'idea, in media una stampante portatile può immagazzinare fino a 15 fogli al proprio interno.

Grammatura

Questo termine poco noto è in realtà uno dei parametri chiave per capire la capacità di stampa di una stampante. Se desideriamo stampare su formati particolari, come carte delicatebuste in cartoncino o sui nostri CD, dovremo fare caso al tipo di grammatura della nostra stampante. Questo tipo di parametro viene di norma indicato attraverso un valore numerico come ad esempio 64 g/m²: una stampante con questo tipo di grammatura è adatto solamente a fogli di carta normali. Se siamo interessati ad un modello in grado di stampare su vari supporti, dovremo invece cercare una stampante con una grammatura di 300 g/m².

4. Struttura

Andiamo ora a considerare le linee strutturali delle stampanti portatili, analizzando le loro dimensioni e il loro peso, il sistema di alimentazione e il sistema di controllo della stampante. Sebbene questi elementi non coinvolgano direttamente le prestazioni della stampa, sono comunque molto importanti per un tipo di supporto che dovremo portare con noi.

Stampante portatile - Struttura

Dimensioni e peso

In questo senso, le dimensioni ed il peso della stampante portatile sono due parametri che vanno osservati attentamente. Se ad esempio abbiamo necessità di portare con noi la stampante per preparare un contratto da firmare prima possibile o se invece, tra una lezione e l'altra, dobbiamo stampare alcuni documenti utili per seguire un corso, dovremo preoccuparci di poter avere a portata di mano la nostra stampante portatile, di poterla tenere nella nostra borsa di lavoro e trasportarla senza che ciò rappresenti un problema. Sul mercato odierno sono disponibili modelli con dimensioni estremamente contenute e un peso minimo: se siete sempre in movimento, una stampante di questo tipo è certamente preferibile. In generale modelli super-compatti possono sfiorare un peso di appena 200 g circa, seppur limitati ad usi specifici come la stampa di foto o di particolari formati. Modelli maggiormente versatili hanno invece un peso di circa 1,5 kg.Stampante portatile - Modello super-compatto

Sistema di alimentazione

Trattandosi di dispositivi portatili, il sistema di alimentazione e di ricarica così come i livelli di autonomia di questo tipo di stampanti sono caratteristiche centrali per una corretta valutazione della loro efficienza ed affidabilità. Nella maggior parte dei casi abbiamo a che fare con modelli che possono lavorare sia tramite cavo che a batteria. Nel caso di operatività tramite cavo possiamo trovare modelli che si alimentano tramite cavo USB e, in questi casi, sarà necessario solamente disporre dell'apposito cavo. Altri modelli, invece, si alimentano e ricaricano la propria batteria mediante il trasformatore che dovremmo trovare in dotazione con questo accessorio.

Stampante portatile - Trasformatore

La durata della batteria viene invece misurata in funzione del numero di stampe che è possibile effettuare: in generale una stampante può riuscire a produrre fino a 20 stampe A4 con un ricarica completa. Si tenga presente che i livelli di autonomia variano a seconda del formato che sceglieremo di mandare in stampa.

Un'altra considerazione a questo proposito va fatta riguardo la velocità di stampa: in generale è possibile dire che quando il dispositivo funziona via cavo la velocità di stampa è maggiore, mentre tramite la batteria le tempistiche tendono ad aumentare leggermente.

Sistema di comando

Infine analizziamo il sistema di comando delle stampanti portatili, ossia l'interfaccia tramite cui è possibile controllare questo tipo di dispositivo. In questo senso un elemento degno di nota è dato dalla presenza di uno schermo LCD tramite cui potremo ad esempio vedere quale file stiamo mandando in stampa, il formato che stiamo utilizzando e la sorgente di stampa. Il piccolo display ci permette quindi di avere quelle informazioni necessarie se non possiamo collegarci ad un computer e, per esempio, dobbiamo stampare alcuni documenti presenti sulla nostra penna USB.

I tasti-comando normalmente in dotazione sono quelli per l'accensione del dispositivo, uno per la selezione e un tastierino direzionale per la selezione delle funzioni o dei file da mandare in stampa. I modelli più sofisticati possono disporre di display touchscreen che permette un utilizzo ancor più semplice ed intuitivo della stampante portatile.

Altri fattori da tenere in mente per la scelta della stampante portatile

I materiali sono importanti?

Generalmente i materiali di cui sono costituite le stampanti portatili sono standardizzati, così come i loro processi di produzione: salvo rare eccezioni la cover esterna, le parti interne, le meccaniche e le componenti elettroniche non differiscono da modello a modello. Le parti più fragili sono naturalmente le parti esterne in plastica, come ad esempio il cassetto di stampa, che consigliamo di maneggiare sempre con grande cura. Sempre con grande cura vanno scelti i materiali e le componenti di ricarica della stampante portatile: si sta facendo riferimento alle cosiddette cartucce d'inchiostro. Per quanto riguarda questo tipo di componente, esistono delle profonde differenze tra quelle realizzate dai produttori delle relative stampanti e quelle semplicemente compatibili, il cui prezzo è nettamente inferiore rispetto a quelle ufficiali. Si tenga però presente che con questo secondo tipo di cartucce le prestazioni della stampante sono nettamente migliori: ogni produttore, infatti, realizza dei set di cartucce specificatamente pensate per ogni modello di stampante. Se ad esempio siete interessati a stampe di foto e di immagini a colori, la scelta degli inchiostri va fatta attentamente e preferibilmente in favore delle cartucce ufficiali.

La marca è importante?

Per quanto riguarda questo tipo di dispositivi, il brand svolge un ruolo di primaria importanza: il marchio è infatti simbolo di affidabilità e di qualità. Le grandi case di produzione sono infatti specializzate da anni non solo nella realizzazione del comparto hardware ma anche nella ricerca e nello sviluppo di tecnologie innovative per la stampa. I marchi più noti sono HP, Canon ed Epson e, oltre ad offrire prodotti di alta qualità, queste case assicurano un ottimo livello di assistenza al cliente, con servizi tecnici dedicati e 2 anni di garanzia sul prodotto (estendibili, in alcuni casi).

Il prezzo è importante?

Una soglia massima di spesa ci consente di dividere il mercato e selezionare le offerte più vantaggiose per noi e per le nostre tasche. Abbiamo appena visto che questo tipo di prodotti può avere numerose caratteristiche che ne fanno variare drasticamente il prezzo. Per semplificare la prospettiva dell'offerta è possibile distinguere due fasce principali di prezzo:

  • Prodotti di entrata: orientativamente, spendendo una cifra compresa tra i 190 e i 230 euro, potremo acquistare un modello di ottima qualità e assai versatile, con buona parte degli elementi che abbiamo avuto modo di vedere
  • Prodotti professionistici: oltre i 270 euro sono disponibili prodotti con una struttura super-compatta e con una vasta gamma di grammature, inchiostrazione in bianco e nero e compatibili con vari formati cartacei

Quali sono le migliori stampanti portatili del 2017?

La tabella delle migliori stampanti portatili del 2017 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
8,6 HP OfficeJet 250 Mobile All-in-one
257,00 €
Recensione
8,1 Epson WorkForce WF-100W
186,14 €
Recensione
7,6 Canon Pixma IP110
203,89 €
Recensione
7,3 HP OfficeJet 200 Mobile
215,00 €
Recensione
8 HP OfficeJet 150 Mobile All-in-one
599,99 €
Recensione

Stampanti portatili: tutti i prodotti recensiti

"Stampante portatile": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HP OfficeJet 250 Mobile All-in-one

Miglior prezzo: 257,00€

Epson WorkForce WF-100W

Miglior prezzo: 186,14€

Canon Pixma IP110

Miglior prezzo: 203,89€