I migliori scaldabiberon del 2017

Confronta i migliori scaldabiberon del 2017 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa

5 Fattori decisivi per la scelta dello scaldabiberon

1. Compatibilità

Il fattore compatibilità si riferisce alla gamma di contenitori che è possibile scaldare con il proprio scaldabiberon, sia in termini di dimensioni che di tipologia, ed è il primo criterio con cui scegliere il proprio prodotto in quanto pregiudica ciò che si potrà effettivamente riscaldare con l’apparecchio.
ScaldabiberonSpieghiamoci meglio: alcuni scaldabiberon possono riscaldare non solo i biberon ma anche i vasetti di omogenizzati e, in base alla forma del modello scelto, si potranno inserire solo contenitori di determinati formati. La prima valutazione da fare è, dunque, se preferire un modello che possa rendere caldo solo il biberon o se invece si vogliono riscaldare anche pappe oppure omogenizzati.
Dopo aver effettuato questa prima scelta, bisognerà poi passare a verificare le dimensioni dei biberon che possono essere utilizzati all’interno dell’apparecchio: alcuni modelli, infatti, sono compatibili solo con biberon o contenitori per la pappa dello stesso produttore, mentre altri sono invece universali e possono quindi ospitare non solo bottigline e contenitori di qualsiasi marchio, ma anche di diverse dimensioni, forma e capacità.

2. Alimentazione

Questo fattore descrive la tipologia di funzionamento dello scaldabiberon ed è decisivo nella scelta del modello più adatto alle proprie esigenze, poiché in base al modo in cui un prodotto si alimenta varieranno gli usi possibili.
Possiamo individuare tre diverse modalità di alimentazione degli scaldabiberon, che vi elenchiamo ed illustriamo nei brevi paragrafi a seguire.
Scaldabiberon senza corrente

Scaldabiberon senza corrente elettrica

Questo tipo di scaldabiberon è ideale per l’uso fuori casa, perché non richiede la prossimità di una presa della corrente elettrica per essere utilizzato.
Il suo funzionamento si basa sul principio della cottura a bagnomaria: si fa bollire dell’acqua, che viene poi conservata in un contenitore termico in grado di mantenere la temperatura costante per un certo tempo (il massimo è di circa 6 ore).
Quando è il momento di scaldare il biberon, basta riempire il secondo recipiente con l'acqua bollente travasandola dal contenitore termico, inserire il biberon e chiudere il coperchio protettivo, aspettando il tempo necessario affinché il latte o l’omogenizzato sia abbastanza caldo per essere servito al vostro bambino.

Scaldabiberon a corrente elettrica

Scaldabiberon universaleQuesto tipo di scaldabiberon è un piccolo elettrodomestico a tutti gli effetti: richiede infatti lo sfruttamento dell’energia elettrica per funzionare e può, di conseguenza, essere utilizzato solo in casa, a meno che non preveda un doppio sistema di alimentazione anche da viaggio (di questa parleremo però meglio nel prossimo paragrafo).
Anche questa tipologia di scaldabiberon ha un funzionamento semplicissimo: si inserisce dell’acqua all’interno dell’apparecchio, che provvede poi in modo autonomo a raggiungere la temperatura adatta per scaldare il biberon e/o il vasetto/contenitore per la pappa inserito all’interno del prodotto. Una volta terminato il lavoro, se è presente la funzionalità di segnalazione acustica, lo scaldabiberon avvisa l’utente dell’avvenuto riscaldamento e, nel caso dei modelli più avanzati, si spegne anche da solo (anche di queste funzioni parleremo meglio in seguito).
Scaldabiberon da auto

Scaldabiberon da viaggio

Lo scaldabiberon da viaggio è molto simile a quello da casa, in quanto condivide con esso lo stesso principio di funzionamento a corrente elettrica, con la differenza che si può collegarlo all’accendisigari della vostra automobile, e quindi potete scaldare il biberon o il vasetto dell’omogenizzato anche mentre effettuate qualsiasi spostamento in macchina.
Come anticipato nel paragrafo precedente, può capitare di trovare in commercio dei modelli che prevedano il doppio sistema di alimentazione per cui è possibile sostituire la spina dell’accendisigari con quella della presa elettrica di casa ed utilizzare lo scaldabiberon sia a casa che fuori.

3. Modalità di riscaldamento

Questo fattore descrive quelle che potremmo definire anche come le “funzioni di cottura” di uno scaldabiberon e, nonostante quelle che è possibile trovare non siano numerosissime, sono in realtà importanti da considerare in base all’uso che si desidera fare del proprio apparecchio.
Scaldabiberon manopola controlliInfatti forse non tutti sanno che questo piccolo elettrodomestico, nelle sue versioni più evolute, può svolgere anche altre funzioni oltre a quella del semplice riscaldamento di biberon e vasetti di omogeneizzati.
Guardiamo nello specifico nell’elenco che segue quali sono i programmi di riscaldamento che uno scaldabiberon può offrirvi:

  • Impostazione della temperatura: alcuni modelli offrono diverse impostazioni per scaldare il latte a temperature variabili, in base alle preferenze dei bambini, nonché alla temperatura di partenza del latte
  • Scongelamento: alcuni scaldabiberon permettono di usufruire di un’impostazione di scongelamento delicato, una modalità più sicura rispetto al microonde e più pratica rispetto all'utilizzo dell'acqua che permette di rendere pronto, in pochi minuti, il latte preso direttamente dal freezer
  • Selezione delle quantità: esistono dei modelli che permettono di ottimizzare i tempi di riscaldamento in base alla capacità del contenitore che si vuole scaldare

4. Funzioni

Il fattore funzioni si riferisce a quelle possibilità extra che impreziosiscono lo scaldabiberon e che vanno necessariamente tenute presenti visto che, oltre a far lievitare il prezzo finale di un modello, ne rendono il funzionamento più semplice e all’avanguardia.
Scaldabiberon impostazioni personalizzateAlcune caratteristiche, inoltre, sono molto importanti per coloro che abbiano delle particolari esigenze d’uso, e vanno valutate caso per caso.
Vediamo nel dettaglio quali sono le funzioni di cui un apparecchio del genere può essere dotato:

  • Timer: alcuni modelli permettono di scegliere quando avere pronto il latte o la pappa grazie alla presenza di un timer programmabile, solitamente da 15 a 60 minuti
  • Autospegnimento: questa caratteristica è molto utile per evitare inutili consumi ed anche danni allo scaldabiberon nel caso si dimenticasse di spegnerlo dopo l’uso
  • Mantenimento in caldo: alcuni modelli di scaldabiberon prevedono una funzione di mantenimento in caldo che può avere delle tempistiche variabili, fino ad un massimo di circa un’ora, e permette di mantenere il latte o la pappa ad una buona temperatura calda, qualora si volesse servire il biberon o l’omogenizzato al piccolo dopo un po’ di tempo dall’arresto del ciclo di riscaldamento o scongelamento
  • Segnale acustico o spia luminosa: attraverso un segnale sonoro o visivo, alcuni scaldabiberon avvisano l’utente dell’avvenuto riscaldamento, sia che essi provvedano poi a spegnersi da soli sia che non dispongano di questa funzione. In questo modo, anche se foste distratti a fare altro o foste lontani dall’apparecchio al momento della fine del periodo di riscaldamento del biberon, saprete sempre quando è il momento di portare il latte al vostro piccolo
  • Display: alcuni modelli prevedono un piccolo display luminoso che indica la temperatura raggiunta, lo stato del riscaldamento o altre informazioni utili alla preparazione

5. Praticità d’uso

Scaldabiberon accessoriatoUltimo, ma non per importanza, il fattore praticità d’uso descrive tutte quelle caratteristiche strutturali di uno scaldabiberon che ne facilitano l’uso quotidiano, un elemento importante in un apparecchio che viene usato ogni giorno e, anzi, con una certa frequenza anche all’interno della stessa giornata.
Di seguito, vi elenchiamo tutti quegli elementi che andrebbero considerati per assicurarsi l’acquisto di un prodotto che si riveli confortevole e pratico nell’uso:

  • Supporto: potremmo dire che lo scaldabiberon ideale dovrebbe possedere un piccolo ma comodo supporto che ha il ruolo di facilitare la presa del biberon oppure del vasetto, in modo da ridurre il rischio di scottature
  • Piedini: alcuni modelli sono dotati di piedini a ventosa, che sono situati sotto il corpo macchina dello scaldabiberon e che servono ad ancorare l’apparecchio in maniera salda e stabile alla superficie di lavoro. I piedini rendono sicuramente l’utilizzo dello scaldabiberon più sicuro e sono ovviamente una prerogativa dei modelli da casa
  • Avvolgicavo: se ci tenete a mantenere in ordine la vostra cucina, ma anche se trasportate lo scaldabiberon oppure se lo prendete e riponete ad ogni utilizzo, vi tornerà utile la presenza di un vano ideato per raccogliere il filo d’alimentazione dello scaldabiberon in ordine, senza che si ingarbugli o che si incastri
  • Istruzioni: con questo elemento non ci riferiamo al manuale d’uso (che è ovviamente incluso in qualsiasi prodotto acquistiate) ma a delle piccole guide, che sono spesso in carta adesiva e attaccate sul corpo macchina, e forniscono delle brevi indicazioni per il riscaldamento o lo scongelamento di un biberon o vasetto di omogenizzato, spiegando, ad esempio, quanta acqua inserire all’interno dell’apparecchio in base alla capacità che questo possiede
  • Facilità di pulizia: bisogna verificare, ad esempio, quanto facilmente è possibile montare e smontare i vari componenti, e se questi possano essere lavati in lavastoviglie o meno. Naturalmente la pulizia in lavastoviglie semplifica e velocizza di molto queste operazioni, che nel caso di un prodotto da usare molto frequentemente come questo devono essere effettuate abbastanza spesso

Altri fattori da tenere in mente per la scelta dello scaldabiberon

I materiali sono importanti?

Non c’è una grossa varietà di materiali utilizzati per la produzione di scaldabiberon, dunque più che la tipologia di materiale in sé (sono tutti prodotti in plastiche resistenti) bisogna prestare attenzione alla sua qualità.
Visto che lo scaldabiberon è un apparecchio che sfrutta il calore per funzionare e che riscalda il biberon da cui poi si nutrirà il vostro bambino, è importante verificare che il produttore assicuri la qualità delle plastiche utilizzate che dovrebbero essere prive di BPA (questo vale soprattutto per il biberon corredato all’apparecchio, se presente) e in generale che tutti i materiali impiegati siano sicuri ed affidabili.

La marca è importante?

Il nostro consiglio è quello di preferire delle aziende che siano note e diffuse, con appositi centri assistenza e negozi specializzati sul territorio.
Il motivo di tale indicazione è che scegliere un marchio conosciuto è innanzitutto una garanzia di qualità e non tossicità dei materiali utilizzati per produrre lo scaldabiberon, soprattutto visto che parliamo di un oggetto da utilizzare per prendersi cura dei propri bambini.
Non preferiamo una marca piuttosto che un’altra, ma tra le più diffuse e richieste attualmente in Italia troviamo Chicco, Philips, Beurer e Nuk.

Il prezzo è importante?

La variazione di prezzo tra gli scaldabiberon in commercio non è molto ampia: abbiamo prodotti che partono da un minimo di circa 20 € fino ad arrivare ad un massimo di circa 50 €.
Nella prima categoria rientrano i modelli più semplici (siano essi funzionanti a corrente o senza), mentre nella seconda troviamo gli scaldabiberon digitali e multifunzione.
Come è quindi facile dedurre, nel caso di questa tipologia di apparecchi la fascia di prezzo non è molto indicativa della qualità o delle possibilità del prodotto: vale a dire che si tratta sempre di un oggetto abbastanza semplice che, quando più caro, è in realtà solo impreziosito da caratteristiche extra, come la funzione di scongelamento, un display luminoso oppure la presenza di uno o più biberon già inclusi in dotazione.

Quali sono i migliori scaldabiberon del 2017?

La tabella dei migliori scaldabiberon del 2017 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Voto finale Recensione
Chicco Digit 8,8 Recensione
Chicco Digit Step Up Family 8,7 Recensione
Chicco Casa-Viaggio 8,2 Recensione
Reer Simply Hot 7,1 Recensione
Philips Avent SCF256/00 7 Recensione

Scaldabiberon: tutti i prodotti recensiti

"Scaldabiberon": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore in assoluto

Chicco Digit

Miglior prezzo: 35,70€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Chicco Digit Step Up Family

Miglior prezzo: 39,90€

Il più venduto

Chicco Casa-Viaggio

Miglior prezzo: 16,86€