I migliori rossetti del 2018

Confronta i migliori rossetti del 2018 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Il migliore

Dior Rouge Dior

Migliori offerte
Spedizione inclusa
TonalitàRosso
FormulaStick
EffettoOpaco
Contenuto3,5 g
Punti forti
  • Buona coprenza
  • Lunga tenuta
  • Formula arricchita con sostanze idratanti
Punti deboli
  • Non adatto a chi vuole dare luce al volto
  • Prezzo elevato

Il più venduto

Maybelline Color Sensational

Migliori offerte
Spedizione inclusa
TonalitàRosso
FormulaStick
EffettoOpaco
Contenuto4,4 g
Punti forti
  • Buona coprenza
  • Colore intenso
  • Formula arricchita con sostanze idratanti
  • Disponibile in numerose colorazioni
Punti deboli
  • Non adatto a chi vuole dare luce al volto

Il più economico

Rimmel Lasting Finish Matte by Kate M...

Migliori offerte
Spedizione inclusa
TonalitàRosso
FormulaStick
EffettoSemi-opaco
Contenuto4 g
Punti forti
  • Lunga tenuta
  • Buona coprenza
  • Disponibile in numerose colorazioni
Punti deboli
  • Non adatto a chi desidera un effetto opaco al 100%

Biologico

Alkemilla Bella Di Notte

Migliori offerte
Spedizione inclusa
TonalitàRosso
FormulaStick
EffettoLucido
Contenuto3,5 g
Punti forti
  • Buona coprenza
  • Lunga tenuta
  • Formula arricchita con sostanze idratanti
  • Solo ingredienti naturali e biologici
Punti deboli
  • Non adatto a chi desidera un effetto opaco

Da scoprire

L’Oréal Paris x Balmain Color ...

Migliori offerte
Spedizione inclusa
TonalitàRosato
FormulaStick
EffettoSemi-opaco
Contenuto4,5 g
Punti forti
  • Edizione limitata
  • Lunga tenuta
  • Buona coprenza
  • Formula arricchita con sostanze idratanti
  • Ottimo rapporto qualità-prezzo
Punti deboli
  • Non adatto a chi desidera un effetto opaco al 100%

I fattori decisivi per la scelta del rossetto

Uno dei primi prodotti che ci vengono in mente quando pensiamo al make up del viso è senza dubbio il rossetto. Che sia nelle sue colorazioni più classiche o in quelle più moderne e audaci, infatti, questo cosmetico fa parte dei must have di ogni amante del trucco ed è in grado, da solo, di dare quel tocco di stile che può stravolgere completamente anche il look più minimale.

Rossetto

Spesso, però, quando acquistiamo un rossetto non basiamo la nostra scelta su criteri specifici, ma ci limitiamo a seguire la moda del momento, magari comprando un prodotto visto su una rivista o a un'amica oppure, semplicemente, ad assecondare le nostre preferenze personali. In realtà, come ogni cosmetico, anche il rossetto è pensato per sposarsi alla perfezione con i tratti del viso, rendendo le labbra più carnose o più sottili secondo le esigenze e, in generale, valorizzando i lineamenti di chi lo indossa; proprio per questa ragione, il trucco labbra va scelto con attenzione, tenendo a mente una serie di fattori ben precisi. Volete sapere di che cosa si tratta? Leggete i prossimi paragrafi e scoprirete tutti i segreti per scegliere il rossetto perfetto!

Formula

Cominciamo innanzitutto facendo un po' di chiarezza sulle diverse tipologie di rossetto disponibili in commercio. Uno dei primi elementi che fa la differenza quando si parla di cosmetici per le labbra è la formula, e cioè la consistenza che li contraddistingue (quella che in inglese viene definita texture); in base a questo fattore, possiamo distinguere i tipi di rossetto che seguono:

  • Rossetto in stick: si tratta del rossetto per antonomasia, quello più classico e diffuso, e consiste in un piccolo stick cremoso contenuto in un tubetto di plastica o metallo. La sua formula densa e pastosa è una delle più versatili e si adatta alla perfezione a ogni occasione e a qualunque età;
  • Rossetto compatto: anche questa tipologia presenta una consistenza cremosa. A differenza degli stick, però, i rossetti compatti sono contenuti in confezioni molto simili ai barattolini degli ombretti per occhi e vanno prelevati e applicati sulle labbra tramite l'apposito pennellino o direttamente con le dita. Anche questo cosmetico, comunque, è caratterizzato da una buona versatilità;
  • Gloss o lipgloss: rispetto alle due tipologie già descritte, il lipgloss è più liquido ed è in genere completamente incolore oppure semi-trasparente. Questa consistenza permette di ottenere labbra lucide, dall'effetto bagnato, ma con un risultato molto più leggero e naturale di quello realizzabile con i rossetti cremosi;
  • Rossetto liquido: la consistenza di questo tipo di rossetto è molto simile a quella del lipgloss, quindi piuttosto liquida; a differenza di quest'ultimo, tuttavia, il rossetto liquido risulta molto più pigmentato e lascia sulle labbra un colore intenso, più simile a quello tipico dei rossetti cremosi.

Rossetto liquido

Durata

Un altro importante fattore che distingue i rossetti in commercio, e che spesso può farci propendere per un prodotto piuttosto che un altro, è la durata. A seconda delle esigenze e delle preferenze personali, infatti, si può prediligere un rossetto che, una volta applicato, si fissi sulle labbra per diverse ore senza rischio di sbavature, oppure un prodotto più delicato e meno invasivo, ma dalla tenuta decisamente meno duratura. In generale, dal punto di vista della durata, possiamo individuare le seguenti tipologie di rossetto:

  • Rossetti tradizionali: si tratta della tipologia più comune, la cui formula non contiene particolari sostanze pensate per aumentare la tenuta del prodotto. Solitamente i rossetti tradizionali non superano una o due ore di durata, dopodiché tendono a sciogliersi e scomparire. Se indossati mentre si mangia o beve, inoltre, la loro tenuta è anche più breve;
  • Rossetti a lunga durata (detti anche long lasting): si tratta di rossetti la cui formula è arricchita da speciali polimeri resistenti all'acqua; una volta applicati sulle labbra, questi creano una sorta di pellicola e sono in grado di fissarsi per circa quattro-cinque ore senza sbavature. La formula, tuttavia, non è resistente alle sostanze oleose, ad esempio quelle contenute nei cibi: per questo motivo, anche i rossetti long lasting tendono a scomparire se indossati mentre si mangia;
  • Rossetti indelebili o a tenuta estrema: questi rossetti, comparsi sul mercato in tempi piuttosto recenti, aderiscono perfettamente alle labbra, sono in grado di resistere anche a cibi e bevande e vantano una durata che può arrivare fino a 12 ore. La maggior parte dei prodotti di questo tipo contiene un'elevata percentuale di siliconi, che assicura una tenuta estrema; d'altro canto, questo tipo di formula è abbastanza aggressivo sulle labbra e rischia di renderle molto secche e screpolate: per questo, si consiglia di utilizzarli con moderazione ed unicamente dopo aver idratato le labbra a fondo con un burrocacao.

Rossetto liquido a lunga durata

In generale, comunque, i rossetti in stick e quelli compatti tendono a durare meno: la loro consistenza morbida e cremosa, infatti, li rende molto più propensi a sciogliersi e concentrarsi nelle piccole pieghe del contorno labbra; molti rossetti liquidi, invece, si distinguono per formule innovative, pensate per fissarsi sulle labbra più a lungo.

Finitura o effetto finale

Quando si tratta di scegliere il rossetto più adatto alle proprie esigenze, è fondamentale tenere conto della finitura, vale a dire dell'effetto che si desidera ottenere sulle proprie labbra. I cosmetici per le labbra attualmente presenti sul mercato, infatti, ne prevedono svariati, e trovare quello che valorizzi al massimo il nostro viso non è sempre scontato. Vediamo di seguito in che modo si distinguono generalmente i rossetti in base alla loro finitura:

  • Rossetti lucidi o glossy: questi rossetti permettono di ottenere labbra lucide, a effetto bagnato, e sono generalmente poco coprenti. Sono perfetti per un trucco naturale, non particolarmente vistoso. La loro durata è generalmente piuttosto bassa;
  • Rossetti brillanti o shimmer: si tratta di rossetti dall'effetto molto luminoso e riflettente, che si distinguono dai precedenti per via del loro colore più intenso e della coprenza leggermente più alta. Anche in questo caso, comunque, la durata sulle labbra è piuttosto bassa;
  • Rossetti perlati: anche questi rossetti risultano brillanti sulle labbra, ma con un effetto tendente al perlato, simile all'irridescenza tipica della madreperla, realizzato tramite piccolissimi glitter o particelle riflettenti. Data la loro formula un po' più densa e resistente, la loro coprenza è maggiore rispetto a quella delle prime due tipologie, di conseguenza anche il colore risulterà più intenso;
  • Rossetti semi-opachi o velvet: rispetto alle tipologie già descritte, questi rossetti non hanno particolari riflessi e tendono all'opaco. La loro formula, però, rimane piuttosto leggera, facile da stendere e non risulta particolarmente secca sulle labbra;
  • Rossetti opachi o matte: stendendoli sulle labbra, questi rossetti creano un effetto opaco e completamente privo di riflessi o brillantezza. Questa finitura è data dalla loro formula molto densa, talvolta difficile da stendere, caratterizzata da una coprenza altissima e una durata estrema; proprio per questo, però, i rossetti opachi tendono a risultare un po' pesanti e a seccare le labbra, motivo per cui si consiglia di idratarle con un burrocacao prima dell'applicazione. Questa tipologia è l'ideale per chi cerca un prodotto che duri a lungo, anche tutto il giorno (magari con l'aiuto di un paio di ritocchi); non è consigliato però a chi ha lineamenti molto marcati, perché tende a indurire i tratti, o a chi cerca un rossetto che doni luce al volto.

Rossetto shimmer

Tonalità

Una volta individuate la formula e la finitura più adatte alle nostre esigenze, possiamo prendere in esame un altro fattore fondamentale: la tonalità o, più semplicemente, la colorazione. In questo caso, possiamo dividere i rossetti in commercio nei gruppi seguenti:

  • Tonalità chiare/tenui: ideali per un trucco naturale e poco appariscente;
  • Tonalità scure: per un risultato più deciso e intenso;
  • Tonalità del rosso: per un trucco classico e sofisticato, ma sempre di tendenza;
  • Tonalità nude: perfetti per mettere in risalto le labbra senza alterarne il colore naturale.

Come scegliere il rossetto perfetto?

Ora che abbiamo analizzato le principali caratteristiche dei rossetti, passiamo agli elementi da valutare quando si cerca il prodotto più adatto a valorizzare il nostro viso.

Tono e sottotono

La prima cosa a cui fare attenzione è il proprio incarnato, con cui il rossetto da noi scelto dovrebbe armonizzarsi il più possibile: non tutte le tonalità, infatti, riusciranno a esaltare al meglio la nostra carnagione. Di fondamentale importanza, in questo caso, è il sottotono della propria pelle: si tratta della sfumatura di fondo, che può tendere verso una tonalità calda (sottotono caldo o giallo), fredda (sottotono freddo o rosa) o neutra (se non siete ancora certi a quale tipologia appartenete, potete consultare la nostra guida all'acquisto del fondotinta). Vediamo quali sono, in questo caso, gli abbinamenti più adatti:

  • Carnagione chiara: le sfumature più adatte sono quelle rosate o nude, più tendenti al rosa cipria o al sabbia per il sottotono freddo, mentre per quello caldo sono perfetti beige e pesca. Se preferite tonalità scure, cacao e caffè sono adatte al sottotono freddo, mentre i nocciola si sposano bene a quello caldo;
  • Carnagione media: in questo caso, chi ha un sottotono freddo può orientarsi sui rosa più intensi come malva, mirtillo, bordeaux, mentre il sottotono caldo può puntare su bronzo e colori ramati;
  • Carnagione medio-scura: si tratta della tipologia più fortunata, poiché si adatta a praticamente tutte le tonalità. Le migliori, però, sono quelle aranciate;
  • Carnagione scura: in questi casi il marrone e il viola sono sempre vincenti, meglio se noce, vinaccia o borgogna per un sottotono freddo, mentre quello caldo può puntare su caramello o prugna. Chi vuole osare, può provare anche i colori fluo o molto intensi.

Per quanto riguarda le tonalità del rosso, invece, suggeriamo:

  • Carnagione chiara: meglio puntare sui rossi più tenui e rosati, come lampone per un sottotono freddo e corallo per un sottotono caldo;
  • Carnagione media o medio-scura: il ciliegia è perfetto, ma sono adatti anche il color vino per un sottotono freddo e rosso aranciato per un sottotono caldo;
  • Carnagione scura: se il sottotono è freddo, rosso rubino o bordeaux sono ideali, mentre un sottotono caldo può puntare ai rossi con base blu.Lipgloss incolore brillante

Colore dei capelli

Anche il colore dei capelli gioca un ruolo nella scelta del rossetto. In generale, ecco cosa si consiglia:

  • Capelli castani o scuri: in questo caso, i limiti in termini di tonalità e finiture sono praticamente inesistenti, soprattutto se anche gli occhi sono scuri. Le more possono puntare su porpora, ciliegia e vinaccia, mentre per le brune i toni del marrone, bordeaux e prugna sono vincenti;
  • Capelli rossi: andrebbero preferite tonalità aranciate o beige, mentre sono sconsigliati i toni del rosa e del viola;
  • Capelli biondi: per le bionde, le tonalità del rosa, del nude e del pesca sono perfette. Se preferite colori scuri, puntate sul fucsia o sul rosso.

Forma delle labbra

Idealmente il rossetto andrebbe utilizzato per esaltare i tratti del viso, correggendo eventualmente le piccole imperfezioni; per questo motivo, anche la forma e la grandezza delle labbra influiscono sulla scelta, soprattutto in termini di tonalità e finitura del prodotto. Chi ha labbra piccole o molto sottili, ad esempio, dovrebbe puntare su tonalità tenui o nude, che ne esalteranno lo spessore; i toni scuri, invece, vanno evitati, dal momento che accentuano la sottigliezza della bocca. In termini di finitura, andrebbero preferiti rossetti lucidi, brillanti oppure gloss, che rendono le labbra visivamente più piene e turgide; eventualmente, si può semplicemente applicare un filo di gloss trasparente sopra il rossetto scelto. In caso di labbra molto grandi o carnose, invece, le tonalità molto accese andrebbero evitate, mentre i colori scuri o più spenti sono perfetti, così come quelli nude: queste tonalità, infatti, fanno risaltare la bocca senza risultare eccessivi; la finitura ideale, invece, è quella opaca.

"Rossetto": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Dior Rouge Dior

Miglior prezzo: 32,30€

Maybelline Color Sensational

Miglior prezzo: 6,99€

Rimmel Lasting Finish Matte by Kate Moss

Miglior prezzo: 5,90€