I migliori proiettori del 2017

Confronta i migliori proiettori del 2017 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa

5 Fattori decisivi per la scelta del proiettore

1. Destinazione d’uso

Proiettore home theater

Proiettore per home theater, pensato per un ambiente poco illuminato

La prima e fondamentale valutazione da fare, prima di acquistare un proiettore, riguarda l’uso che se ne intende fare. In base all’uso che volete fare del proiettore dovrete infatti valutare alcune caratteristiche tecniche, che lo possono rendere adatto, ad esempio, a locali completamente bui oppure parzialmente illuminati, e idoneo alla visione di film oppure più indicato per un uso generico, come la proiezione di una presentazione Power-Point, o a giocare ai videogiochi, guardare foto o altro ancora.
Le caratteristiche che influenzano la destinazione d’uso, e che dovrete tenere in considerazione, sono la luminosità della lampada e il contrasto dell’immagine.

Luminosità

Lampada proiettore

La lampada va sostituita quando si esaurisce

La luminosità del fascio di luce emesso dalla lampada di un proiettore si misura in lumen (lm), e determina quanto visibile sarà l’immagine proiettata in presenza di luce ambientale: più bassa la luminosità, più fioca l’immagine in un ambiente anche parzialmente illuminato. D’altra parte, un proiettore con una minore luminosità necessita di un ambiente meno illuminato perché l’immagine possa essere ben visibile, ma la resa a livello di definizione è migliore.
Possiamo individuare tre fasce di luminosità come riferimento per la scelta del proiettore:

  • 1500-2500 lm: proiettori da home theater, richiedono un ambiente completamente buio
  • 2500-4000 lm: proiettori da uso generico, richiedono un ambiente parzialmente oscurato
  • 4000 lm e oltre: proiettori da ufficio, rendono bene anche in ambienti illuminati

Vedremo anche come la luminosità incide sulle dimensioni dell'immagine proiettata.

Contrasto

Contrasto

Un maggiore contrasto (a destra) rende l'immagine più profonda e dettagliata

Come abbiamo accennato, una maggiore luminosità comporta normalmente una più scadente resa dell’immagine: in particolare un proiettore molto luminoso comporta delle perdite a livello di contrasto. Si avrà quindi un minore senso di profondità delle immagini e della gamma colori, in particolare per quanto riguarda i film. Più la lampada emette luce, infatti, più è tecnicamente difficile conservare zone scure nell’immagine.
Per questi motivi, i proiettori da home theater hanno una bassa luminosità e necessitano di un ambiente completamente buio per una resa ottimale, mentre i proiettori per uso più generico o da ufficio sono molto più luminosi, così da proiettare immagini visibili anche in ambienti semilluminati.
Anche per quanto riguarda il contrasto, possiamo indicare i valori che hanno una rilevanza ai fini dell’utilizzo:

  • 600000:1: proiettori da home theater di alta gamma
  • 50000:1: proiettori versatili per home theater e uso generico
  • 10-25000:1: proiettori per uso generico

Bisogna ricordare che le lampade dei proiettori, ad eccezione di quelli che si avvalgono di tecnologie LED, hanno una durata di vita massima, e che la luminosità della lampada va progressivamente calando con l’uso, fino a che non sopraggiunge il momento della sostituzione.
La longevità di una lampada è espressa in ore di utilizzo, e può andare indicativamente dalle 3000 alle 10000, e varia anche in funzione della modalità utilizzata.

2. Qualità della proiezione

Una volta stabilito su che tipo di proiettore ci si vuole orientare, il secondo fattore da tenere un considerazione nella scelta è quello relativo ad altre due caratteristiche tecniche che incidono sulla qualità dell’immagine proiettata. Da un lato è importante valutare la risoluzione supportata dal proiettore, dall’altro sono importanti anche le dimensioni minime e massime dello schermo proiettato.

Risoluzione

Proiettore uso generico

Proiettori per uso generico, come in ufficio, hanno in genere risoluzioni minori

In questo campo i proiettori non riservano molte sorprese, le risoluzioni disponibili sono infatti le stesse dei monitor per computer. I modelli più avanzati, dai prezzi che consideriamo oggi inaccessibili, possono anche toccare la risoluzione Ultra HD (3840 × 2160 p), ma saranno necessari ancora alcuni anni prima che questa diventi uno standard di mercato.
Tra gli apparecchi di tipo commerciale si trovano invece proiettori che supportano la risoluzione Full HD (1920 x 1080 p), in particolare quelli orientati all’home theater, oppure HD (1280 x 720 p), in particolare tra i proiettori per uso più generico.
Se quello che cercate è un proiettore per guardare film e serie, la risoluzione Full HD sarà una buona caratteristica da avere, mentre se cercate un proiettore per ufficio o per uso didattico potete tranquillamente soprassedere e rimanere su risoluzioni più basse.

Dimensioni dello schermo

Espressa in pollici, la dimensione misura la lunghezza della diagonale del rettangolo luminoso proiettato. Questo fattore è rilevante sia che si debba acquistare anche uno schermo per proiezioni, sia che si voglia proiettare le immagini su una parete bianca.
Sulle dimensioni massime dello schermo, va detto, incide anche la luminosità della lampada: meno luminosa la lampada, più piccolo lo schermo.
In linea di massima, le dimensioni minime del rettangolo proiettato si aggirano sui 30-40” senza grandi variazioni tra modelli più o meno luminosi, ma è sulle dimensioni ideali dello schermo che il divario si manifesta: i proiettori con lampada più debole si fermano infatti intorno ai 150” di diagonale ideale, mentre i modelli più luminosi possono arrivare fino al doppio delle dimensioni (300”) e oltre.

3. Tecnologie di visualizzazione

Tra i fattori principali da tenere in considerazione figurano senza dubbio tutte le tecnologie e le caratterstiche che contribuiscono a definire la qualità dell’immagine proiettata, inclusa la compatibilità o meno dell’apparecchio con la tecnologia 3D.

Qualità dell’immagine

In aggiunta alle considerazioni che abbiamo già fatto sul contrasto, ci sono ulteriori caratteristiche che contribuiscono a rendere un’immagine proiettata di buona qualità, e che sono particolarmente importanti quando si sceglie un proiettore, soprattutto se l’uso che intendete farne è più orientato alla visione di film. Vediamole una per una:

  • Gamma colori: insieme al contrasto, determina la ricchezza delle sfumature che il proiettore è in grado di riprodurre. Un buon proiettore da home theater dovrebbe arrivare a 1,07 miliardi di colori, mentre tra i proiettori di uso più generico è facile trovare una gamma di 16,7 milioni
  • Frequenza di aggiornamento: non diversamente da monitor e televisori, vi sono alcune applicazioni per le quali la frequenza di aggiornamento è molto importante, ad esempio per la resa dei film in 3D e per giocare ai videogiochi di ultima generazione. Per questi due utilizzi sarebbe meglio un proiettore di fascia medio-alta con una frequenza di aggiornamento fino a 144 Hz, mentre per tutti gli altri usi possono bastare 60 Hz
  • Correzioni dell’immagine: poiché non sempre è possibile collocare il proiettore con la lente perfettamente parallela alla superficie di proiezione, molto spesso il rettangolo proiettato risulta deformato, prendendo di fatto la forma di un trapezio. Un buon proiettore deve prevedere almeno la possibilità di rettificare la deformazione verticale e regolare l’inclinazione dell’apparecchio

3D

Proiettore 3D

Proiettore compatibile con tecnologia 3D

La compatibilità o meno con i contenuti in tre dimensioni non è ancora diventata uno standard di mercato, infatti non tutti i proiettori sono dotati della necessaria tecnologia. Va detto che ci sono utilizzi precisi per i quali essa è importante, che si riducono sostanzialmente all’entertainment casalingo, per la proiezione di film in tre dimensioni o per giocare a videogiochi che siano provvisti dell’opzione 3D.
Per tutti gli altri usi, e in particolare per quelli da ufficio, la possibilità di visualizzare contenuti in tre dimensioni sarà pressoché irrilevante. Tenete allora conto di questo fattore in relazione all’uso che farete del proiettore.

4. Connettività

Uscite proiettore

Un ampio ventaglio di ingressi e uscite rende il proiettore più versatile

Un altro fattore da non trascurare nella scelta di un proiettore è la quantità e qualità degli ingressi e uscite presenti sull’apparecchio, sia video, sia audio (ove presente), sia di rete.
A seconda di quali e quanti dispositivi verranno collegati al proiettore, anche simultaneamente, si potrebbe avere la necessità di avere molte porte a disposizione.
Vediamo nel dettaglio di quali ingressi e uscite può essere dotato un buon proiettore.

Ingressi video

Ovviamente, tra tutti, quelli più importanti sono gli ingressi video. Un buon proiettore dovrebbe poter ricevere il segnale da tutti i dispositivi, anche quelli meno moderni, e offrire perciò almeno un ingresso per tipo: da HDMI, a D-Sub, a S-Video, a DVI, oltre a un ingresso per cavo coassiale. I migliori modelli, soprattutto quelli orientati all’home entertainment, offrono di solito lo stesso ventaglio di ingressi in numeri maggiori, solitamente offrendo almeno due ingressi HDMI, almeno una porta USB e, a seconda del produttore, ulteriori tecnologie proprietarie.

Audio

Sull’audio bisogna dire che c'è una grande differenza a seconda della tipologia del proiettore. I proiettori espressamente pensati per l’home theater, infatti, sono del tutto sprovvisti sia di altoparlanti integrati, sia di ingressi o uscite audio in toto. Questo perché l’assunto è che l’audio sarà affidato ad un impianto stereo a parte, sia esso surround o meno.
I proiettori più generici o da ufficio, invece, si propongono di gestire anche l’audio, per cui sono di solito equipaggiati con uno o due altoparlanti frontali, di un ingresso audio e anche di un’uscita, qualora si scelga di usare casse esterne.

Senza fili

Come nel caso della tecnologia 3D, anche la connessione WiFi non è ancora uno standard diffuso nei proiettori, principalmente perché la trasmissione dei dati video su frequenze radio non è ancora stabile e fluida come attraverso i cavi.
In ogni caso, alcuni modelli prevedono anche la possibilità di connettersi senza fili a un computer, in particolare quei proiettori pensati per utilizzi da ufficio.

5. Impostazioni disponibili

Da ultimo, un fattore rilevante è la quantità e qualità di impostazioni offerte dal proiettore. Facciamo riferimento sia ai settaggi preimpostati per ogni utilizzo dell’apparecchio, sia alle modalità di funzionamento a risparmio energetico, che non si traducono soltanto in minori consumi, ma anche in una maggiore longevità della lampada.

Settaggi predefiniti

Proiettore videogame

Una delle modalità preimpostate più diffuse è quella per il videogioco

I migliori proiettori, in particolare quelli concepiti con un’ampia versatilità d’uso, offrono all’utilizzatore un ventaglio di impostazioni predefinite di luminosità, contrasto, frequenza di aggiornamento ecc. ottimizzate per ogni tipo di utilizzo. Ad esempio, se presente, una modalità “Gioco” prevede di solito colori molto brillanti, contrasto elevato e una frequenza di aggiornamento più alta rispetto a una modalità “Cinema”. Allo stesso modo, un buon proiettore permette di selezionare tra diversi formati dello schermo, non solo 16:9 e 4:3, i formati più diffusi, ma anche aree di visualizzazione meno comuni.

Risparmio energetico

Quasi tutti i proiettori, a meno di acquistare un prodotto di fascia bassissima, prevedono almeno una modalità di funzionamento in risparmio energetico, che modera la luminosità, e di conseguenza i consumi, della lampada, e regola lo spegnimento automatico della stessa lampada quando nessun dispositivo è connesso al proiettore. I modelli più avanzati offrono di solito diversi livelli di contenimento dei consumi, permettendo così di trovare un compromesso tra luminosità della proiezione e risparmio energetico.

Altri fattori da tenere in mente per la scelta del proiettore

I materiali sono importanti?

In generale, possiamo dire che i materiali di cui è composto un proiettore non sono un fattore fondamentale ai fini dell’acquisto. La scocca esterna è infatti, con poche eccezioni, in plastica più o meno rigida e resistente. Un elemento che può costituire un fattore importante, a seconda dell’uso per cui si vuole comprare un proiettore, è il materiale della lente: per un proiettore da home theater, in particolare, può essere preferibile un modello con ottiche in vetro anziché in plastica, poiché il vetro permette risultati migliori in termini di contrasto e nitidezza. Un ulteriore vantaggio del vetro rispetto alla plastica è che è più difficile da graffiare durante una semplice operazione di pulizia.

La marca è importante?

Come spesso è il caso per i prodotti di elettronica, il produttore può fare la differenza sotto diversi aspetti. Il primo e principale è, molto semplicemente, la qualità del prodotto: i brand specializzati nella produzione di proiettori riescono in generale a mantenere uno standard qualitativo più elevato rispetto ai marchi più generalisti, per una semplice questione di risorse investite nello sviluppo del prodotto. Il secondo e non meno importante aspetto è l’assistenza post-vendita: un brand affermato e diffuso in tutto il mondo è in generale più facile da raggiungere in caso di bisogno, ed è di solito piuttosto rapido nell’assistere i propri clienti, laddove un brand meno conosciuto può essere più difficile da raggiungere per avere assistenza, semplicemente per mancanza di risorse investite in una copertura capillare delle necessità di assistenza. Tra i brand principali possiamo citare Optoma, Epson, BenQ.

Il prezzo è importante?

Il costo di un proiettore è un fattore importante perché, soprattutto se si desidera un prodotto di buona qualità, è necessario spendere qualche centinaio di Euro. Sono infatti in commercio proiettori molto economici, portatili, le cui prestazioni sono veramente basse. Chi desidera un proiettore per un uso frequente, che sia per l’ufficio o per l’intrattenimento a casa propria, deve essere pronto a spendere un po’. La destinazione d’uso del proiettore ha un impatto sui costi, che possiamo sintetizzare come segue:

  • Fascia bassissima: 120 € o meno, proiettori portatili VGA contrasto 3000:1
  • Fascia bassa: 250-400 €, proiettori per ufficio HD 17-20000:1
  • Fascia media: 500-700 €, proiettori versatili Full HD 20-40000:1
  • Fascia alta: 900 € e oltre, proiettori da home theater Full HD over 40000:1

Tutti i prodotti recensiti

Domande e risposte su Proiettore

  1. 1
    Domanda di paolo | 16 novembre 2016 at 11:35

    Salve, ho un’autoscuola con aula da 30 mq e vorrei installare un proiettore per uso didattico.
    Avete consigli sul tipo di proiettore?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 16 novembre 2016 at 14:20

      Per uso didattico possiamo consigliare l’Optoma X341: ha luminosità medio-alta (3300 lm) così da essere ben visibile anche con l’aula parzialmente illuminata, la lampada ha una lunga durata (fino a 10.000 ore) e ha un ampio ventaglio di connettori (anche HDMI). La distanza di proiezione va da 1 a 12 m.

  2. 1
    Domanda di Fabrizio | 15 novembre 2016 at 10:37

    Buongiorno, sto cercando un proiettore, uso film, distanza proiezione circa 7 metri.
    Badget indicatemi voi da 500 a 2000 € grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 16 novembre 2016 at 09:57

      7 m è una distanza considerevole, bisogna tenere presente che l’immagine proiettata sarà molto grande. Da quella distanza l’Optoma HD141X riesce a proiettare con buona luminosità, ma l’immagine ha una base di ben 4,5 m. Se possibile consiglieremmo di accorciare la distanza installando il proiettore a soffitto.

  3. 1
    Domanda di Monica | 22 settembre 2016 at 10:56

    Buongiorno sono una docente. Non avendo la LIM, avrei pensato di acquistare un proiettore facile da trasportare per PowerPoint o brevi filmati. Quale?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 22 settembre 2016 at 11:36

      Un modello portatile molto interessante secondo noi è il Philips Picopix PPX4010. L’unica pecca, come per tutti i portatili, è che non è molto luminoso e necessita quindi di un buon oscuramento del locale.

  4. 1
    Domanda di Elia | 7 maggio 2016 at 00:29

    Ciao ho un bar e vorrei prendere un proiettore per trasmettere partite di calcio all ‘interno del locale ma anche fuori.cosa mi consigliate? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 9 maggio 2016 at 09:55

      Per quel contesto meglio usare un proiettore in grado di offrire buoni risultati anche in presenza di tanta luce. Guarda ad esempio un modello come il BenQ MS524.

  5. 0
    Domanda di Mirko | 27 marzo 2017 at 15:31

    Sto cercando un proiettore per ufficio con luce ambiente normale per far vedere foto o video. Fascia di prezzo 300-1000 €.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 28 marzo 2017 at 09:32

      Per proiettare in una sala non oscurata è necessario un proiettore molto luminoso. Ti consigliamo il BenQ MH741 che conta 4000 lm e ha una buona risoluzione Full HD.

  6. 0
    Domanda di leo | 26 marzo 2017 at 19:13

    Cerco un proiettore per casa (film e giochi), ambiente buio, distanza di proiezione corta, possibilmente con WiWi, Full HD. Max 1000 €.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 27 marzo 2017 at 09:27

      Se la distanza è davvero molto corta ti consigliamo un modello short-throw: guarda l’Acer H6517ST.

  7. 0
    Domanda di stefano | 20 marzo 2017 at 13:15

    Sono un neofita del mondo dei videoproiettori, mi serve un modello per distanza di proiezione 4 m, budget sotto i 700€. Voglio guardare film /sport la sera.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 20 marzo 2017 at 13:50

      Possiamo consigliarti un ottimo modello come l’Epson EH-TW5210: da una distanza di 4 m proietta un’immagine di 3 x 1,7 m ed è perfetto per l’home entertainment che ci descrivi.

  8. 0
    Domanda di giuseppe | 9 marzo 2017 at 17:31

    vorrei avere delucidazione sull’acquisto di un videoproeittore per proiezioni film all’esterno, siamo un cineclub e organizziamo rassegne (500/1000)

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 10 marzo 2017 at 09:52

      Difficile capire se basta un proiettore “domestico” o ne serve uno professionale senza sapere quanto numerosa sarà l’audience e quanto grande lo schermo di proiezione. Un modello da home cinema di fascia alta, che può proiettare anche su schermi grandi, è l’Optoma HD161X (senza altoparlanti).

  9. 0
    Domanda di Alessandro | 1 marzo 2017 at 00:58

    Cerco un proiettore per film in full hd, stanza buia. Non riesco decidere tra optoma hd27 e 141x. Quanto conta l’anno di uscita del proiettore?grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 1 marzo 2017 at 09:36

      Noi consigliamo sempre caldamente l’Optoma HD141X, che a un prezzo ormai molto contenuto offre davvero tanto. Più che l’anno di uscita in un proiettore sono interessanti altre caratteristiche, come gli ingressi e uscite di cui è dotato e naturalmente la risoluzione.

  10. 0
    Domanda di Tiziano | 22 febbraio 2017 at 19:27

    Sono di un fotoclub e proiettiamo immagini in alta definizione ed audiovisivi, schermo 3 x 4 m 2 x 3 budget € 500/1000 non servono altoparlanti.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 23 febbraio 2017 at 09:31

      Puoi considerare l’Epson EH-TW5210, che ha un buon contrasto e va benissimo sia per i film che per le foto.

  11. 0
    Domanda di Giuseppe | 19 febbraio 2017 at 10:42

    Ho la Apple TV e vorrei utilizzare un proiettore al posto della TV in aula per riprese anatomopatologiche con l’iPhone. Budget limitato, grazie.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 20 febbraio 2017 at 09:52

      A un prezzo contenuto e senza compromettere la luminosità si trovano soltanto proiettori a bassa risoluzione (VGA, 480p). Un esempio può essere il Benq MS517H.

  12. 0
    Domanda di Sergio | 17 febbraio 2017 at 18:47

    Buona sera, faccio parte di un circolo fotografico, ed abbiamo deciso di acquistare un nuovo proiettore per la visione ottimale delle fotografie.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 20 febbraio 2017 at 09:45

      Sarebbe importante sapere in che genere di sala intendete proiettare, così da suggerire un proiettore adatto alle dimensioni della stanza e alla sua oscurabilità. In mancanza di queste informazioni suggeriamo un modello con un buon livello di contrasto (30.000:1), ideale per proiettore foto: guarda l’Epson EH-TW5210.

  13. 0
    Domanda di roberto | 16 febbraio 2017 at 20:03

    Volevo un consiglio per un proiettore per la sala di un hotel per vedere film e collegare eventuali apparecchi di clienti per presentazioni.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 17 febbraio 2017 at 09:59

      Sarebbe opportuno conoscere almeno indicativamente la distanza di proiezione, un buon modello per conferenze che possiamo segnalare, e che è anche Full HD e 3D per guardare film, è il BenQ MH741.

  14. 0
    Domanda di Mario | 16 febbraio 2017 at 10:04

    Quale Videoproiettore tritubo mi consigliate, deve essere dati e video spesa massima € 5000,00

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 16 febbraio 2017 at 10:19

      I proiettori tritubo non sono più in produzione, si trovano ormai solamente usati. Puoi provare a cercare un NEC serie XG.

  15. 0
    Domanda di Giovanni | 10 febbraio 2017 at 23:05

    Cerco proiettore didattico per sala oscurabile, distanza di proiezione 2-3 metri, per video e ppt, compatibile con portatile mac snow leopard o ipad.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 11 febbraio 2017 at 14:57

      Per il collegamento con MacBook o iPad è semplicemente necessaria la cavetteria adeguata, comprensiva di eventuali adattatori per la porta Thunderbolt. Questi normalmente vanno acquistati a parte: la dotazione-tipo dei proiettori comprende solo un normale cavo HDMI. Al di là di questo, per l’uso che ci descrivi un modello adeguato può essere il BenQ MW632ST.

  16. 0
    Domanda di Paolo | 3 febbraio 2017 at 19:38

    Potreste indicarmi un proiettore per una normale stanza da letto, dove potere vedere partite di calcio e giocare alla play?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 6 febbraio 2017 at 11:54

      Un ottimo modello adatto a stanze piccole, sia per giocare sia per guardare film e sport, è l’Acer H6517ST.

  17. 0
    Domanda di Ivano Pizzorni | 16 gennaio 2017 at 10:48

    Buongiorno,
    devo acquistare n°2 proiettori per la mia azienda da utilizzare principalmente per proiezioni di slide PPT in ufficio. Mi serve consiglio

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 16 gennaio 2017 at 10:57

      Per l’ufficio va bene un proiettore ad alta luminosità, che proietta immagini ben discernibili anche in presenza di luce ambientale. Guarda ad esempio il BenQ MX704, che ha 4000 lm, un contrasto comunque buono da 13.000:1 e può diventare anche wireless con l’acquisto dell’antenna a parte.

  18. 0
    Domanda di Leo | 10 gennaio 2017 at 05:58

    Sto valutando il Picopix PPX4935, vi chiedo consigli su prodotti simili magari Full HD.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 10 gennaio 2017 at 09:36

      Tra i proiettori tascabili di alta qualità non si trovano ancora modelli Full HD. Se nello specifico ti interessa un proiettore portatile a LED, allora i modelli PicoPix sono al momento la scelta migliore.

  19. 0
    Domanda di Andrea | 6 gennaio 2017 at 10:20

    Salve, ho una stanza di 4mX3m, vorrei proiettare sulla parete di 3m uno schermo di almeno 100”, lo cerco LED, full HD,wifi,uscita x Dolby,usb, ing an

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 9 gennaio 2017 at 10:21

      Sconsigliamo i proiettori LED per la proiezione di schermi grandi: la luminosità è decisamente troppo bassa, questa tecnologia è adatta per i proiettori portatili. I proiettori con WiFi integrato, invece, sono quelli per uso da ufficio, che normalmente non hanno ottime caratteristiche per la proiezione di film e serie. Prova a guardare l’Epson EH-TW5350.

  20. 0
    Domanda di Alessandro | 3 dicembre 2016 at 22:43

    Salve, da TV 65 poll. 4K vorrei passare al vpr montato a 4 mt su una superficie di proiezione di 2 mt a parete o su telo? Budget 2/3 mila €

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 5 dicembre 2016 at 11:18

      I risultati migliori si ottengono con un telo apposito, perché ha proprietà riflettenti che mantengono vivi i colori. Difficile però restare entro i 2 m di larghezza proiettando da una distanza di 2 m: da questa distanza si ottiene solitamente una proiezione un po’ più larga, sui 2,5 m di larghezza. Ciò premesso, e tenuto presente che i proiettori 4K non sono ancora diffusi, possiamo consigliare il Sony VPL-HW45ES.

  21. 0
    Domanda di Romano | 3 dicembre 2016 at 19:16

    Vorrei acquistare un proiettore e pagarlo in contrassegno, è possibile? Grazie.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 5 dicembre 2016 at 11:19

      I termini di pagamento cambiano da rivenditore a rivenditore, noi consigliamo quelli con i prezzi migliori ma dei pagamenti non ci occupiamo.

  22. 0
    Domanda di Toni | 22 novembre 2016 at 09:04

    Buongiorno a tutti volevo sapere se in commercio (senza problemi di prezzo) esiste un proiettore con lampada a led a ottica ultra corta grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 22 novembre 2016 at 09:21

      I proiettori con lampada a LED sono i cosiddetti “pico”: si tratta di apparecchi molto compatti, ultraportatili, con una durata della lampada molto lunga (oltre 30.000 ore). Un buon esempio è il Philips Picopix PPX4010, che ha una focale piuttosto corta (50 cm – 3,7 m). L’aspetto negativo è la risoluzione piuttosto bassa (quella nativa è 480 p) e soprattutto la luminosità molto bassa (100 lm) che richiede l’uso in locali molto ben oscurati. Il prezzo è competitivo, in questo caso sui 200 €.

  23. 0
    Domanda di Paolo | 19 novembre 2016 at 09:01

    Cerco un proiettore FHD 3d. installato a soffitto in una stanza molto buia, distante 4 m dal muro. film a 1080p e 3D e anche la tv HD occasionalmente.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 21 novembre 2016 at 09:50

      Un ottimo modello è l’Optoma HD161X. A un prezzo inferiore, ma sempre Full HD e Full 3D, puoi considerare anche l’Acer H6517ST.

  24. 0
    Domanda di Alessio | 17 novembre 2016 at 14:35

    La proiezione è per una stanza piccola, distanza 3-4 mt. Cinese immagino vada bene. Colori e luminosità più chiari possibili. Usato per streaming
    Grz

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 18 novembre 2016 at 12:22

      Se la qualità dell’immagine non è importante certamente va bene anche un prodotto a basso costo come il Crenova XPE450, che però, come tutti i suoi simili, è troppo poco luminoso per essere ben visibile anche in presenza di luce. Meglio forse investire un po’ di più in un modello un po’ più performante come il Crenova BL-20 HD.

  25. 0
    Domanda di Cinzia | 11 novembre 2016 at 10:33

    Siamo una compagnia teatrale amatoriale, abbiamo bisogno di un proiettore per alcuni filmati fatti da cellulare.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 11 novembre 2016 at 12:26

      Potete considerare un modello portatile come l’Epson EB-S04 LCD: con la connessione WiFi o cablata attraverso le porte USB potete proiettare direttamente da cellulare.

  26. 0
    Domanda di Mattex | 6 novembre 2016 at 20:17

    Ciao, sto cercando un proiettore per uso ufficio (sala riunioni 10 pers)
    Vorrei full hd, buona luminosità, piena apertura a 2 m di distanza. grazie!!

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 7 novembre 2016 at 10:21

      Per proiettare da breve distanza è necessario un proiettore a focale corta, che però sono solitamente ottimizzati per uso domestico: questo significa che mancano funzionalità comode per l’ufficio come la connettività WiFi o la lettura diretta di contenuti su dispositivi USB (chiavette, hard disk esterni ecc.). Ciò premesso, un buon modello è il BenQ TH682ST, un FullHD da 3000 lm.

  27. 0
    Domanda di Luca Leandri | 5 novembre 2016 at 15:10

    Buongiorno, vorrei acquistare un videoproiettore per presentazioni in ufficio. Distanza di proiezione 2-3 metri per 4-5 persone
    Budget max 500,00 euro

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 7 novembre 2016 at 10:12

      Un modello da ufficio e portatile, completo anche di connessione WiFi, è l’Epson EB-S04.

  28. 0
    Domanda di giorgio | 27 ottobre 2016 at 23:15

    Salve ,quale proiettore mi consigliate x uso prevalentemente fotografico e quali sono le caratteristiche più importanti da valutare
    GRAZIE

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 28 ottobre 2016 at 09:40

      Per la proiezione di foto diremmo che i fattori principali da considerare sono la definizione, il contrasto e la luminosità della lampada. Raccomandiamo un proiettore a bassa luminosità, da usare quindi in stanza ben oscurate, con contrasto elevato e Full HD. Guarda ad esempio l’Epson EH-TW5210.

  29. 0
    Domanda di Diego | 14 ottobre 2016 at 16:48

    Buonasera, che proiettore home video consigliate se va installato a 4,5 m dal telo e l’immagine proiettata non può superare i 2 m di base? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 18 ottobre 2016 at 12:55

      A quella distanza difficile ottenere una proiezione di quelle dimensioni. Se è possibile installare il proiettore un po’ più vicino, anche a soffitto, possiamo consigliarti l’Optoma HD141X: per ottenere uno schermo largo 2 m va installato a 3,2 m dalla parete.

  30. 0
    Domanda di giuseppe | 7 ottobre 2016 at 23:18

    salve vorrei acquistare un buon proiettore da utilizzare esclusivamente per film e giochi in ambienti anche poco spaziosi, spesa inferiore 300 euro!

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 24 ottobre 2016 at 14:50

      Per gli ambienti piccoli sono ideali i proiettori a focale corta come l’Acer H6517ST. Entro i 300 € però si trovano solo proiettori più piccoli, quelli portatili come l’Epson EB-S04, che però peccano molto in definizione.

  31. 0
    Domanda di ENRICO TORO | 6 settembre 2016 at 11:57

    Vorrei acquistare un proiettore da utilizzare d’estate e di giorno sotto un gazebo di pvc, quindi con luce persistente anche se senza sole in wifi

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 8 settembre 2016 at 10:15

      Per proiettare in presenza di luce è necessario un proiettore con lampada da 3000-4000 lumen: bisogna tenere presente che normalmente i modelli così luminosi sono pensati per l’uso “d’ufficio” (quindi per la proiezione di slide, presentazioni e immagini statiche) che non per quello cinematografico. Hanno quindi un contrasto inferiore a quello dei proiettori “da entertainment” e una risoluzione più bassa. Fatta questa necessaria premessa, la migliore scelta sarebbe l’Epson PowerLite 1945W, con WiFi integrato e luminosità di ben 4200 lumen, sebbene il costo sia sostenuto.
      Una soluzione alternativa, più economica ma anche meno luminosa e con una qualità video inferiore, può essere il BenQ MW705.

  32. 0
    Domanda di Daniele | 5 settembre 2016 at 18:05

    Nn ho capito la differenza tra risoluzione nativa e effettiva.
    X vedere un film a 720p a 100″ ad esempio, cosa mi consigliereste come primo acquisto?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 8 settembre 2016 at 10:20

      La risoluzione nativa è semplicemente quella supportata di default dal proiettore. Ad esempio, un proiettore FullHD nativo è pensato per offrire la migliore resa con i video nello stesso formato. Questo non significa però che sia possibile solo proiettare materiali FullHD: la risoluzione può essere adattata, così da poter comunque fruire di tutti i contenuti in qualunque risoluzione, al costo di una ovvia perdita di definizione.
      Per le tue esigenze possiamo consigliare l’Optoma HD141X.

  33. 0
    Domanda di Antonio Pasquale iannone | 31 luglio 2016 at 18:08

    Ho un panasonic tp-ax200e vorrei cambiarlo che cosa mi consigliate?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 1 agosto 2016 at 09:44

      Una buona scelta per l’home entertainment (film e giochi) è secondo noi l’Optoma HD141X.

  34. 0
    Domanda di fabrizio | 18 luglio 2016 at 20:18

    dovendo scegliere tra Optoma GT1080 e Acer Predator Z650 cosa scegliereste e perchè?Non contando il prezzo,quale dei 2 ha prestazioni migliori x game?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 19 luglio 2016 at 10:09

      Tendiamo a dare la nostra fiducia a Optoma: questo, al contrario di Acer, è un produttore specializzato nei proiettori, e il GT1080 è un modello buono a tutto tondo, per giocare e per guardare film, anche in 3D. Un vantaggio dell’Acer Predator Z650 è la throw ratio corta, che può costituire un fattore determinante se lo spazio a disposizione non è tantissimo (proietta 100″ da una distanza di 1,5 m).

  35. 0
    Domanda di paolo | 16 luglio 2016 at 11:48

    Vorrei installare un proiettore sotto una tettoia esterna per film e programmi. Distanza proiezione su parete 6 mt. Quale mi consiglia? Grazie.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 18 luglio 2016 at 09:53

      Una buona scelta può essere l’Optoma HD141X: è adatto a proiettare anche in condizioni di illuminazione parziale, è Full HD e Full 3D.

  36. 0
    Domanda di fabrizio | 15 luglio 2016 at 23:22

    Vorrei un consiglio su un proiettore adatto al gaming, senza ritardi tra comandi e proiezione,buona resa dei colori, fascia budget 1000-1200 euro

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 18 luglio 2016 at 09:48

      Un proiettore di ottima qualità progettato apposta per il gioco è l’Optoma GT1080. La risoluzione nativa è Full HD e la frequenza di aggiornamento va dai 24 agli 85 Hz.

  37. 0
    Domanda di Stefano | 12 luglio 2016 at 18:57

    Vorrei un consiglio per l’acquisto di un proiettore per proiezioni casalinghe di film, full hd, dimensioni schermo non scarse, 600 euro circa.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 13 luglio 2016 at 09:48

      Possiamo consigliarti il BenQ TH670: ha risoluzione nativa Full HD e proietta fino a 120″.

  38. 0
    Domanda di Mirko | 12 luglio 2016 at 15:40

    Un proiettore per presentazioni in biblioteca senza dover oscure la stanza…grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 12 luglio 2016 at 17:38

      I proiettori adatti ad operare anche in condizioni di scarso oscuramento sono quelli pensati per un uso “d’ufficio”. Una buona scelta può essere l’Optoma X316: ha una luminosità di 3200 lm, che permette una buona visibilità dell’immagine anche in presenza di luce ambientale, e molti ingressi per connetterlo a diversi dispositivi.

  39. 0
    Domanda di MariaPia | 2 luglio 2016 at 08:09

    Un proiettore portatile da usare di classe in classe, senza dover oscurare, e in aula magna con più classi e un po’ più buia?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 4 luglio 2016 at 10:23

      I proiettori portatili sono in generale inadatti a proiettare con efficacia in ambienti non oscurati, sarebbe sempre necessario creare almeno un po’ di buio. Un modello interessante e ultracompatto è il Philips Picopix PPX4010, che può proiettare schermi fino a 3 m di diagonale.

  40. 0
    Domanda di paola | 1 luglio 2016 at 15:05

    cerco un buon proiettore da usare di sera in terrazzo, quindi al buio, per vedere film e partite, che non superi 300 euro di spesa. cosa consigliate?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 4 luglio 2016 at 10:28

      Una soluzione adeguata può essere il BenQ MS527: la risoluzione non è molto alta (800 x 600), ma è compatibile con il tuo budget.

  41. 0
    Domanda di francesca | 28 giugno 2016 at 00:39

    Cerco un proiettore per uso esterno terrazzo,poco illuminato distanza 5 metri..il più economico, grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 28 giugno 2016 at 10:07

      Puoi prendere in considerazione il BenQ MS527.

  42. 0
    Domanda di FRANCESCO | 27 giugno 2016 at 15:15

    Cercoproiettore portatile per presentare sale riunioni (faccio il consulente e formatore) e portarlo in vacanza film. Sotto 500€ grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 27 giugno 2016 at 17:43

      Un portatile ultracompatto che possiamo consigliare è l’LG PV150G, che può proiettare uno schermo da 2,5 m al massimo. Richiede però un ambiente perlopiù oscurato.

  43. 0
    Domanda di Adina | 26 giugno 2016 at 04:48

    Consiglio per un proiettore portatile compatibile con iPad e pc per uso didattico (PowerPoint, video) ambiente semi oscurato, Prezzo intorno ai 250€

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 27 giugno 2016 at 10:22

      A seconda delle esigenze, può andare bene un modello ultraportatile come l’LG PV150G, che performa meglio in ambienti medio bui e proietta uno schermo da 2,5 m di diagonale al massimo. Per proiezioni più grandi si rende necessario un proiettore in piena regola.

  44. 0
    Domanda di Stefano | 25 giugno 2016 at 19:59

    Vorrei acquistare un video proiettore adatto anche per retro proiezione su uno schermo di 250 pollici. Con throw ratio o proiezione focale corta

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 28 giugno 2016 at 10:22

      Difficile trovare un proiettore a focale corta in grado di proiettare uno schermo così grande: il modello che più ci si avvicina a nostro avviso è l’Optoma W303ST, che proietta uno schermo da 223″ da appena 2,5 m di distanza.

  45. 0
    Domanda di filippo | 24 giugno 2016 at 11:09

    cerco un buon proiettore sia da esterno che da interno per stanze anche da 200 persone. Budget 1500 euro cosa mi consiglia?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 24 giugno 2016 at 16:09

      Per un pubblico di 200 persone sarebbe indicata una proiezione da almeno 150″ di diagonale (3,80 m). Prova a guardare l’Optoma EH500: è un proiettore Full HD e Full 3D ricco di connessioni e adatto a proiettare su schermi grandi.

  46. 0
    Domanda di Valeria | 21 giugno 2016 at 10:18

    Necessito di proiettore di fascia bassissima da utilizzare per filmati distanza max 3 metri dal telo. Non ho casse audio ed utilizzo pen drive.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 21 giugno 2016 at 10:25

      Guarda il Crenova XPE450: è economico, portatile, proietta da breve distanza e direttamente da pendrive.

  47. 0
    Domanda di amedeo | 20 giugno 2016 at 07:19

    film e partite proiettati in una sala con dimensioni: 4×14. il vpr andra rispetto allo schermo (280×200) a 9mt.Quale VPR mi consigliate? grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 20 giugno 2016 at 11:13

      Lo schermo da 2,0 x 2 m è in generale troppo piccolo per una proiezione da 9 m di distanza, per poter stare entro i limiti del tuo schermo avresti bisogno di collocare il proiettore a una distanza di circa 5-6 m. Un modello versatile per diverse condizioni di luce può essere il BenQ MS524.

  48. 0
    Domanda di adamo | 20 giugno 2016 at 01:32

    salve…sto per aprire un pub e vorrei mettere un proiettore per le partite di calcio…nel pub non c’è molta luce..quale mi consiglia?grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 20 giugno 2016 at 10:14

      Per un uso limitato alla proiezione di partite può andare bene anche un modello come il BenQ MS524. Se invece pensi di poter espandere l’offerta anche a film o serie meglio un prodotto più indicato anche per i film, come l’Optoma HD141X.

  49. 0
    Domanda di Paolo | 15 giugno 2016 at 21:22

    Vorrei sostituire un plasma da 55 pollici e almeno raddoppiare la grandezza in ambiente luminoso e per vedere film e programmi Sky, esiste qualcosa ?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 16 giugno 2016 at 09:34

      I proiettori adatti alla proiezione in ambienti illuminati sono normalmente quelli da ufficio, che non rappresentano la scelta ideale per l’home entertainment. Se un’alta qualità dell’immagine non è comunque tra i tuoi interessi, guarda il BenQ MS524.

  50. 0
    Domanda di Carola | 15 giugno 2016 at 13:09

    Ciao, vorrei da mettere in casa. Ho a disposizione sui 200/250 euro, si trovano prodotti validi? Meglio parete bianca o schermo? Connessione wifi.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15 giugno 2016 at 17:32

      Per la proiezione di film sarebbe meglio un apposito schermo, ma se il budget non lo permette se ne può anche fare a meno. Alla cifra da te indicata i soli proiettori disponibili sono modelli compatti ed economici come il Crenova BL-20, se vuoi un proiettore di buona qualità a quel prezzo devi rivolgerti al mercato dell’usato.

  51. 0
    Domanda di Silvia | 14 giugno 2016 at 23:33

    Ho scelto da molti anni di non avere la Tv ed ora che ho un bimbo vorrei proiettargli dei programmi per lui. Cosa mi consigliate?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15 giugno 2016 at 09:29

      Se non ti interessa proiettare uno schermo particolarmente grande può andare bene anche un prodotto molto economico come il Crenova XPE450, che puoi collegare a numerosi dispositivi. Raccomandiamo però di oscurare bene la stanza.

  52. 0
    Domanda di paolo | 12 giugno 2016 at 12:45

    Salve io necessiterei di una soluzione per piccole riunioni di business da svolgersi in un piccolo locale mediamente illuminato. Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 13 giugno 2016 at 10:07

      Guarda il BenQ MS524: secondo noi l’uso “da ufficio” è la sua destinazione ideale.

  53. 0
    Domanda di Aristide | 10 giugno 2016 at 16:36

    Per un proiettore di fascia media da home cinema quale modello mi potete consigliare? grazie mille

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 10 giugno 2016 at 18:21

      Un’ottima scelta può essere l’Optoma HD141X.

  54. 0
    Domanda di Amedea | 1 giugno 2016 at 00:48

    Ho un proiettore tradizionale e vorrei comprarne uno wifi cosi elimino fili e lo uso collegandolo computer e casse. Uso casalingo serale . Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 1 giugno 2016 at 09:52

      Consigliamo come prima scelta l’acquisto di un ricevitore wifi a parte, se il proiettore ne supporta l’installazione: i proiettori con wireless integrato sono infatti più adatti a un uso da ufficio che non home theater.

"Proiettore": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore in assoluto

Optoma HD161X

Miglior prezzo: 1.025,51€

Il miglior rapporto qualità-prezzo

Epson EH-TW5210

Miglior prezzo: 545,48€

Il più venduto

Optoma HD141X

Miglior prezzo: 581,29€