I migliori pediluvi del 2017

Confronta i migliori pediluvi del 2017 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa

4 Fattori decisivi per la scelta del pediluvio

1. Potenza

Da tempo si sente ormai parlare degli innumerevoli effetti benefici che pediluvi e massaggi plantari hanno sul nostro corpo: non solo donano infatti un immediato sollievo ai piedi stanchi (e chi per motivi di lavoro è costretto a passare la giornata in piedi conosce bene il problema), ma, secondo diversi studi, sfruttando la tecnica della riflessologia plantare riuscirebbero ad esercitare un influsso anche su parti del corpo molto lontane dai piedi ed alleviarne i dolori.
Grazie ai più recenti apparecchi per il pediluvio domestici è possibile coniugare i vantaggi di un massaggio podalico a quelli di un caldo pediluvio con effetti benefici sia sull'umore che sul corpo.
Pediluvio bacinella
Condizione indispensabile per potersi godere un massaggio plantare in ogni momento, indipendentemente dalla disponibilità di partner, amici o parenti generosi, è procurarsi una bacinella per pediluvi fornita di accessori per il massaggio.
Ne esistono di diversi tipi, ma quelle in grado di fornire il relax maggiore sono sicuramente quelle alimentate a corrente, in quanto sono le uniche in grado di sfruttare anche i vantaggi delle vibrazioni e, in alcuni casi, dei campi magnetici per rilassare i muscoli e ripristinare la corretta circolazione nei piedi gonfi.
Più funzioni saranno incluse, maggiore sarà chiaramente la potenza necessaria per far funzionare la bacinella per pediluvio. I modelli più semplici hanno spesso una potenza di appena 60 W, un wattaggio sufficiente a scaldare l'acqua e a mantenerla ad una temperatura costante durante il tempo in cui l'apparecchio è in funzione, mentre quelli più potenti possono arrivare addirittura a 400 W, e offrono spesso anche un leggero idromassaggio.
Pediluvio massaggi acqua

Rumorosità

Un piccolo cenno va fatto anche alla rumorosità dell'apparecchio. Un pediluvio ha una durata media di 20 minuti (anche se esistono modelli che consentono di prolungare il massaggio anche fino ad un'ora): difficile pensare che per qualcuno possa essere piacevole trascorrerli in bagno, molto meglio lasciarsi massaggiare i piedi comodamente seduti in poltrona leggendo un bel libro o guardando un film.
Può capitare tuttavia che con il suo rumore la bacinella disturbi l'ascolto, infastidendo non solo chi ne usufruisce direttamente, ma anche tutti coloro che si trovino nei paraggi. Laddove è presente, è dunque consigliabile controllare sulla scheda tecnica l'indicazione riguardante i decibel prodotti, per evitare poi di doversi emarginare in bagno ogniqualvolta ci si voglia rilassare con un massaggio ai piedi.
Tuttavia si tratta di un dato non sempre specificato e nella maggior parte dei casi l'unico modo per avere informazioni a riguardo consiste nel contattare direttamente l'azienda produttrice o verificare in rete le recensioni del modello sia di esperti che di altri utenti che lo hanno già acquistato.

2. Funzioni

Se la bacinella per pediluvio è alimentata a corrente, allora potrà essere dotata anche di diverse funzioni che hanno lo scopo di aumentare la sensazione di benessere, sfruttando le proprietà dell'acqua ed in alcuni casi anche di particolari radiazioni. Nei prossimi paragrafi citeremo quelle più comuni da trovare illustrando i benefici di ciascuna.

Temperatura

Normalmente più il tempo scorre più l'acqua all'interno della bacinella si fa fredda e l'iniziale piacere si trasforma in fastidio. Per prolungare il trattamento, molte bacinelle per pediluvio sono dotate di una funzione di mantenimento del calore che consente di tenere la temperatura dell'acqua costante per tutto il tempo desiderato.
Accompagna talvolta tale funzione anche la possibilità di regolare la temperatura su diversi livelli a seconda delle proprie preferenze e del periodo dell'anno: in questo modo in inverno, quando le temperature sono più rigide, ci si potrà riscaldare i piedi nell'acqua calda, mentre in estate sarà possibile rinfrescarsi selezionando una temperatura più bassa.
Pediluvio regolazione temperatura

Massaggi con acqua

Quasi tutti le bacinelle per pediluvio disponibili in commercio dispongono ormai della funzione idromassaggio attraverso la quale è possibile combinare l'azione più intensa dei rulli massaggianti a quella più lieve delle bolle d'acqua. Una seconda funzione possibile è quella di vibrazione che, se attivata contemporaneamente a quella di idromassaggio, ne intensifica l'effetto. La bolle aiutano ad alleviare lo stress e a riattivare la microcircolazione, sgonfiando i piedi e donando sollievo anche alle articolazioni.
Pediluvio idromassaggio e vibrazione

Luce a raggi infrarossi

In alcuni modelli è possibile trovare una o più lucine ad infrarossi. A che cosa servono? Gli infrarossi sono radiazioni elettromagnetichebassa frequenza in grado di trasmettere calore. Negli ultimi anni il loro utilizzo si è diffuso sempre più anche in campo terapeutico, in quanto il calore da essi prodotto viene assorbito facilmente dal corpo ed è in grado di dilatare i vasi sanguigni e allo stesso tempo di distendere e rilassare i muscoli.
Inoltre le radiazioni infrarosse favoriscono un assorbimento più profondo di creme e lozioni, motivo per cui sono anche spesso utilizzate nei trattamenti di bellezza. Laddove presenti, le luci a raggi infrarossi possono dunque essere sfruttate in diverse maniere, sia per distendere i muscoli e riattivare la circolazione dei piedi gonfi, sia per idratare la pelle in profondità dopo il pediluvio attraverso l'utilizzo di oli, creme o altre lozioni.
Pediluvio luce ad infrarossi

Magneti

La magnetoterapia è riconosciuta a livello internazionale come terapia omeopatica, e sfrutta dei deboli campi magnetici per contrastare dolori causati da infiammazioni. I reali benefici per la salute non sono stati finora dimostrati, né d'altra parte sono state rilevate nel loro utilizzo durante i pediluvi particolari controindicazioni.
Considerando infatti che gli eventuali magneti integrati all'interno della bacinella generano un campo di bassa intensità, non sono pericolosi per la salute. Va detto inoltre che solo alcuni pazienti sembrano percepire un reale miglioramento del dolore dopo il trattamento con i magneti, mentre i più non notano alcuna differenza.

3. Massaggio

Finora abbiamo trattato solamente quelle funzioni legate ad apparecchi alimentati a corrente senza però parlare dei componenti massaggianti veri e propri, quelli cioè che, per effetto di una pressione o di sfregamento sulla pelle, fanno il lavoro più intenso.
Il numero e la tipologia di tali componenti è molto variabile, così come la forma, che può essere più appuntita o più rotonda, o di dimensioni maggiori o minori. Abbiamo tuttavia individuato alcuni denominatori comuni che ci hanno permesso di raggruppare gli elementi massaggianti in tre categorie:
Pediluvio rulli massaggianti

  • Nodi acupressori: sono collocati all'interno della bacinella di cui ricoprono, come un tappeto, la base. Si tratta di puntine di plastica, più o meno alte e dalla punta più o meno arrotondata, che vanno ad esercitare una pressione sulla pianta del piede riducendo la tensione della zona muscolare. I nodi acupressori si ispirano all'agopuntura, sono innocui ed indolori (provocano tutt'al più un leggero formicolio)
  • Rulli per la riflessologia plantare: sono dotati anch'essi di nodi acupressori su cui far scivolare il piede per massaggiare l'intera pianta. Grazie infatti alla loro forma riescono a raggiungere anche l'arcata plantare, i talloni e le dita seguendo tutte le curve del piede. I benefici di questo massaggio si riflettono non solo sul piede stesso, ma anche, secondo la teoria della riflessologia plantare, sull'intero organismo. Secondo questa teoria infatti è possibile individuare sulla pianta del piede alcune zone, ciascuna delle quali direttamente collegata ad una zona specifica del corpo: stimolandola con un massaggio puntiforme, si dovrebbero avvertire dei benefici anche sull'organo o sulla zona del corpo corrispondente
  • Accessori per la pedicure: pur non avendo un vero e proprio effetto massaggiante, questi accessori agiscono sulla pelle andando a rimuovere calli e cellule morte per riportare i piedi alla loro originale morbidezza. Quasi sempre gli accessori per la pedicure sono tre, da montare uno per volta su un apposito supporto che si attiva con una leggera pressione. Questi comprendono una pietra pomice per la levigazione di calli o duroni, uno spazzolino per la rimozione delle cellule morte ed un accessorio per un massaggio delicato che stimola la rigenerazione cellulare

Pediluvio accessori per pedicure

4. Struttura

Anche la struttura della bacinella per pediluvio ha la sua importanza perché incide sulla comodità di utilizzo dell'apparecchio.
Oltre a scegliere un modello dalle dimensioni adeguate alla misura del proprio piede, è anche importante prestare attenzione alla presenza di alcuni elementi che rendano possibile utilizzarlo non solo in bagno, ma anche in altri locali della casa.
Parliamo ad esempio della protezione antischizzo, di particolare importanza in quei modelli dotati anche di idromassaggio e vibrazione, perché evita che gli schizzi d'acqua causati dalle bolle possano finire sul pavimento rischiando di rovinarlo.
Gli stessi piedini antiscivolo aiutano in questo senso, perché evitano che la bacinella possa scivolare sul pavimento a causa di una spinta involontaria delle gambe bagnando ovunque. Comoda anche la presenza di una maniglia per il trasporto, utile ad esempio per spostare con comodità la bacinella in salotto davanti alla televisione e potersi così godere il pediluvio davanti ad un bel film.
Un ultimo elemento importante è il vano avvolgicavo dove ritirare il cavo di alimentazione dopo l'utilizzo per non rischiare di inciampare nel filo e per evitare che questo venga distrattamente lasciato all'interno della bacinella quando questa non è ancora del tutto asciutta.

Altri fattori da tenere in mente per la scelta del pediluvio

I materiali sono importanti?

Nella scelta della bacinella per pediluvio i materiali non rivestono molta importanza. Si contano infatti sulle dita di una mano i modelli realizzati in un materiale diverso dalla plastica, poiché questo è il materiale che si adatta meglio allo scopo: non solo infatti è un buon isolante, ma è anche leggera e non si danneggia a contatto con l'acqua. Si possono trovare tuttavia alcune bacinelle per pediluvio dal design retrò realizzate in legno: l'estetica finale del prodotto è forse più apprezzabile, ma la mancanza di qualunque accessorio massaggiante relega di fatto questi modelli a dei semplici catini.

La marca è importante?

Non sono molti i marchi produttori di bacinelle per il pediluvio, ma fra tutti spicca sicuramente la Beurer, la quale può vantare diversi modelli in catalogo, da quelli più semplici ed economici a quelli pluriaccesoriati, dotati anche di magneti per la magnetoterapia e raggi infrarossi. Certamente la lunga esperienza nella produzione di strumenti massaggianti, uno dei cavalli di battaglia di casa Beurer, è un grosso vantaggio, perché consente di sviluppare prodotti attenti alle esigenze degli utenti e, grazie alle ricerche nel settore, in grado di apportare un reale beneficio e sollievo. Oltre alla Beurer, marchi che hanno nel loro catalogo uno o più modelli di bacinelle per pediluvio sono Imetec, Medisana, Homedics e Babyliss.

Il prezzo è importante?

Le bacinelle per pediluvio possono essere così suddivise per fascia di prezzo:

  • Fascia di presso bassa: dai 15 ai 30 € circa
  • Fascia di prezzo intermedia: dai 35 ai 60 € circa
  • Fascia di prezzo alta: sopra i 65 €

Cosa distingue un modello di fascia di prezzo bassa da uno di fascia alta? Sicuramente nella determinazione del prezzo ha un grosso peso la potenza del motore, ma anche il tipo ed il numero degli accessori inclusi. Nella scelta di una bacinella da pediluvio bisognerà dunque tenere in considerazione quali benefici ci aspettiamo di ottenere: a chi per lavoro è costretto a passare l'intera giornata in piedi converrà optare per un modello di fascia di prezzo più alta in grado di massaggiare tutta la pianta e di regolarizzare la circolazione periferica, mentre chi non abbia intenzione di utilizzarlo quotidianamente potrà trarre beneficio anche da un modello meno accessoriato.

Quali sono i migliori pediluvi del 2017?

La tabella dei migliori pediluvi del 2017 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Voto finale Recensione
Beurer FB 50 9,4 Recensione
Homedics FS-250-EU 8,1 Recensione
Beurer FB 20 7,9 Recensione
Ecomed 23100 6,5 Recensione
Medisana FS 885 8,9 Recensione

Pediluvi: tutti i prodotti recensiti

"Pediluvio": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore in assoluto

Beurer FB 50

Miglior prezzo: 66,98€

Il miglior rapporto qualità-prezzo

Homedics FS-250-EU

Miglior prezzo: 49,90€

Il più venduto

Beurer FB 20

Miglior prezzo: 35,99€