I migliori navigatori del 2017

Confronta i migliori navigatori del 2017 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa

5 Fattori decisivi per la scelta del navigatore

1. Mappe

Il primo fattore da considerare quando si acquista un navigatore satellitare è quello che riguarda le mappe disponibili: è quindi importante verificare quanto è ampio il pacchetto delle mappe incluso nella fornitura e quali sono le modalità di aggiornamento delle mappe stesse, dal momento che la consultazione di queste è fondamentale per l’uso di un navigatore.

Paesi coperti

In linea generale, l’offerta di base prevede i 22 paesi dell’Europa centrale e occidentale, mentre le offerte più avanzate arrivano a 57 paesi, coprendo quindi tutto il continente. Più rari i casi in cui un navigatore includa già all’acquisto le mappe di tutto il mondo. Spesso le mappe più dettagliate si limitano ai maggiori paesi, mentre per quelli più periferici è disponibile una mappatura limitata alla viabilità principale. Mappe aggiuntive possono di norma venir acquistate a parte e installate sul dispositivo attraverso il software dedicato.

Aggiornamenti

Oltre a quali mappe sono incluse nella programmazione di fabbrica del navigatore, è importante sapere se e come esse stesse possano venire aggiornate, e se vi sono costi aggiuntivi cui far fronte per l’aggiornamento. La politica predominante è quella di offrire aggiornamenti gratuiti per le mappe di base, già incluse nel dispositivo, attraverso un software gestionale dedicato con cui è possibile scaricare gli aggiornamenti sul computer, e da lì sincronizzarli col navigatore semplicemente connettendolo al computer.
I sistemi più sofisticati consentono l’aggiornamento in tempo reale attraverso una connessione 3G integrata nel dispositivo e completa di piano dati, così che il navigatore rimane sempre pronto a ricevere aggiornamenti.

2. Info traffico

Navigatore info traffico

Alcuni navogatori forniscono informazioni sul traffico in tempo reale

Il secondo fattore da tenere in considerazione è quello relativo alle informazioni sul traffico e sulla viabilità, sia in tempo reale che non, che un navigatore è in grado di fornire. Ad esempio, una delle funzioni aggiuntive più richieste e amate dei navigatori sono le informazioni sul traffico e le segnalazioni di autovelox. Questi servizi e altri simili, come le segnalazioni di deviazioni e lavori in corso, sono spesso resi disponibili come abbonamenti acquistabili a parte e spesso offerti in prova gratuita per un periodo limitato. Molti modelli prevedono almeno uno di questi servizi in abbonamento gratuito per un anno, mentre solo i navigatori di più alta gamma offrono uno o più di essi in abbonamento gratuito vita natural durante.
Le informazioni più comunemente offerte sono:

  • Segnalazione autovelox: un allerta avvisa il conducente che poco più avanti sul percorso si trova un autovelox
  • Tempi di percorrenza intelligenti: il tempo di percorrenza è calcolato tenendo conto non solo di distanza e velocità media, ma anche delle condizioni di traffico rilevate in tempo reale o calcolate in base a dati quali giorno e ora
  • Calcolo percorso intelligente: il navigatore si avvale delle informazioni sul traffico per calcolare il percorso più veloce, che non è necessariamente il più breve
  • Segnalazione eventi: il navigatore segnala la presenza di cantieri, code, incidenti ecc.
  • Ricerca parcheggio: il navigatore vi aiuta a trovare il parcheggio più vicino alla destinazione prescelta

3. Personalizzazione mappe

Le mappe preinstallate sul navigatore possono di norma venire personalizzate salvando su di esse alcune informazioni immesse dall’utilizzatore, ed è importante considerare al momento dell’acquisto qual è il livello di personalizzazione che un navigatore permette, per essere certi di acquistare un prodotto che soddisfi le nostre esigenze. Vediamo quali sono le personalizzazioni più comuni:

  • Destinazioni preferite: l’utente memorizza sul dispositivo una serie di destinazioni che potrà poi richiamare e impostare come punto finale di un percorso con pochi passaggi, anziché reimmettere l’indirizzo da zero ogni volta
  • Punti d’interesse (pdi): alcuni navigatori permettono alll’utilizzatore di memorizzare sulla mappa dei punti d’interesse personali, che possono andare dal punto panoramico, al negozio di una determinata catena, al ristorante, all’ufficio postale ecc.
  • Condivisione mappe personalizzate: i modelli più moderni permettono anche di condividere online le proprie mappe dei punti d’interesse, e scaricare sul proprio dispositivo quelle di altri utenti, attraverso un portale community messo a disposizione dai produttori per favorire lo scambio di informazioni tra utenti

4. Visualizzazione

Navigatore volo uccello

Visualizzazione della mappa a volo d'uccello

Nel valutare l’acquisto di un navigatore satellitare è importante anche considerare le modalità di visualizzazione offerte dal dispositivo e le caratteristiche dello schermo. Nei paragrafi che seguono vediamo gli elementi che contribuiscono a definire la qualità della visualizzazione delle informazioni in un navigatore.

Modalità

Navigatore 3D

Visualizzazione della mappa in 3D

Nella maggior parte dei casi, le modalità di visualizzazione del tragitto sono sostanzialmente due: la modalità mappa e quella a “volo d’uccello”, entrambe in due dimensioni: non presentano cioè indicazioni sul rilievo del terreno e degli edifici, ma soltanto il dispiegarsi del percorso appiattito su un piano orizzontale. Nei modelli più avanzati è presente anche la visualizzazione in 3D, che presenta all’utilizzatore la riproduzione tridimensionale degli edifici e punti di riferimento principali lungo il percorso, così da facilitarne il riconoscimento ai fini dell’orientamento.

Schermo

Perlopiù, gli schermi dei moderni navigatori sono in formato wide, vale a dire 16:9, con dimensioni che possono andare dai 4,3” dei modelli più piccoli ai 7” dei modelli più generosi. La risoluzione, per questi dispositivi, è un fattore di importanza abbastanza secondaria, ma si trovano comunque modelli di fascia più bassa con risoluzioni inferiori, tipicamente 480 x 272 p, e modelli di fascia più elevata ad alta definizione (800 x 480 p). Praticamente tutti i modelli attuali, infine, hanno uno schermo multitouch, che permette cioè di zoomare e scorrere le mappe pizzicando o trascinando lo schermo non diversamente da come si fa con i moderni smartphone.

5. Connettività

È importante infine considerare di quali connessioni è capace il navigatore, sia per quanto riguarda la connessione a internet, sia per quanto riguarda il collegamento ad altri dispositivi. La maggior parte dei navigatori è infatti equipaggiata almeno della tecnologia Bluetooth, che permette di connettere il navigatore al telefono cellulare, così da funzionare come altoparlante e pannello di controllo delle telefonate.
Nel caso dei dispositivi più avanzati, oltre alla connessione Bluetooth, è possibile installare su smartphone o tablet un’apposita applicazione per il controllo del navigatore da dispositivo mobile. In questi casi è a volte disponibile anche il controllo vocale, vale a dire la possibilità di inviare comandi al navigatore a voce, senza dover usare le mani.
Infine, segnaliamo che i modelli di navigatore di fascia più alta possono avere anche una SIM con piano dati 3G già incluso nella fornitura, per il download in tempo reale di aggiornamenti sul traffico e mappe.

Altri fattori da tenere in mente per la scelta del navigatore

I materiali sono importanti?

In linea di principio non vi sono grandi differenze di materiali da segnalare tra i diversi brand e modelli di navigatore: essi sono sostanzialmente gli stessi in tutti i casi, vale a dire plastica e vetro. È importante unicamente fare attenzione, quando ci si trova di fronte a marchi pressoché sconosciuti e venduti a bassissimo costo, che sia presente almeno la certificazione CE, che garantisce l’adeguatezza dei materiali impiegati alle direttive standard di sicurezza europee.

La marca è importante?

Il marchio è importante per ragioni spesso diverse dalla pura e semplice qualità costruttiva: se le prestazioni di base infatti tutto sommato si equivalgono tra modelli di produttori diversi, quello che cambia è l’offerta di servizi e la qualità del supporto al cliente. I marchi maggiori offrono ai propri utilizzatori più servizi gratuiti o a un prezzo concorrenziale, ed hanno una base utenti abbastanza ampia da sostenere l’attività di una community di scambio informazioni.
Non da ultimo, l’assistenza post-vendita offerta dai maggiori brand è di norma abbastanza capillare e organizzata da consentire tempi di lavorazione accettabili per l’utilizzatore, laddove marchi minori possono risultare più difficili da raggiungere. Tra i principali marchi che producono navigatori segnaliamo TomTom e Garmin.

Il prezzo è importante?

Fermo restando che i vincoli di budget sono più o meno stringenti a seconda dell’acquirente, la progressione prezzo/qualità è, nel caso dei navigatori satellitari, piuttosto lineare. In altre parole, navigatori di qualità superiore, dotati di più funzionalità, più opzioni, più servizi, costano naturalmente di più rispetto a un prodotto meno ricco. È comunque possibile acquistare un navigatore di fascia alta a un prezzo scontato rispetto al listino sia acquistando online, sia acquistando un modello che sta venendo superato da una versione aggiornata.
A titolo indicativo, le fasce di prezzo dei navigatori sono:

  • Fascia di prezzo bassa: 80-100 €, mappe per circa 20 Paesi aggiornabili gratuitamente, connettività solo attraverso computer, servizi info traffico offerti solo in prova gratuita
  • Fascia di prezzo media: 140-180 €, mappe per circa 50 Paesi aggiornabili gratuitamente, connettività Bluetooth, alcuni servizi info traffico inclusi a vita e/o integrabile attraverso app per smartphone
  • Fascia di prezzo alta: 250-300 €, mappe per tutto il mondo aggiornabili gratuitamente, connettività 3G e Bluetooth, diversi servizi info traffico inclusi a vita, integrazione con smartphone per controllo remoto

Quali sono i migliori navigatori del 2017?

La tabella dei migliori navigatori del 2017 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Voto finale Recensione
TomTom GO 6100 World 9,6 Recensione
Garmin DriveSmart 50LM 8,3 Recensione
TomTom Via 135 M Europe Traffic 7,7 Recensione
TomTom Start 20 M Central Europe Traffic 6,4 Recensione
TomTom GO 610 World 9,4 Recensione

Navigatori: tutti i prodotti recensiti

Domande e risposte su Navigatore

  1. 1
    Domanda di giovanni bilucaglia | 7 gennaio 2017 at 13:02

    Posizionando un navigatore Garmin Drive Assist, dotato di dash cam, sul cruscotto, un po’ lontano dal parabrezza, riesce a darmi gli allarmi?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 9 gennaio 2017 at 10:23

      Il sistema Drive Assist è studiato apposta, non dovresti avere alcun problema.

  2. 0
    Domanda di Mario | 13 agosto 2017 at 15:36

    acquisterei navigatore aggiornabile in tempo reale senza collegarlo al computer con 3 G integrato. Oltre al TomTom Go 6200 WiFi ne esistono altri?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 19 settembre 2017 at 12:27

      Al momento ci risulta che TomTom sia l’unica casa produttrice a offrire una SIM integrata.

  3. Risposta di Qualescegliere.it | 17 luglio 2017 at 09:47

    In base al tuo budget possiamo consigliarti tre ottimi modelli: il Garmin DriveSmart 50LM, il TomTom Via 135 M Europe Traffic e il TomTom Start 20 M Central Europe Traffic.

  4. 0
    Domanda di Fiore | 16 luglio 2017 at 15:03

    Che navigatore a prezzo contenuto (100-160€) comprare per andare in norvegia? Oppure conviene usare il navigatore del cellulare? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 17 luglio 2017 at 09:49

      In base al tuo budget possiamo consigliarti tre ottimi modelli: il Garmin DriveSmart 50LM, il TomTom Via 135 M Europe Traffic e il TomTom Start 20 M Central Europe Traffic.

  5. 0
    Domanda di Massimiliano | 12 maggio 2017 at 20:48

    Vorrei sapere se è necessario un navigatore particolare per un camper, e il migliore per qualità e prezzo.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15 maggio 2017 at 09:34

      Per i camper bisogna servirsi di un navigatore dotato di mappe apposite per autocarri e mezzi pesanti in genere. Spesso queste si possono scaricare su un normale navigatore per auto: ti consigliamo dunque di scegliere un dispositivo e verificare la disponibilità di mappe per mezzi pesanti.

  6. 0
    Domanda di Roberto di Martino | 27 marzo 2017 at 19:02

    Non mi è chiaro se su tutti sia possibile impostare le coordinate (es. area di sosta per camper, fornita da una rivista) o memorizzarle per tornarci.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 28 marzo 2017 at 09:34

      Tutti i navigatori permettono di memorizzare “punti di interesse” personalizzati. L’immissione di coordinate geografiche precise, però, non è disponibile su tutti i modelli.

  7. 0
    Domanda di locatelli monica | 30 dicembre 2016 at 07:54

    Vorrei spendere non più di 200 € e sapere se per forza deve essere collegato ad un cellulare.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 30 dicembre 2016 at 09:31

      No, non è indispensabile che il navigatore sia collegato ad un telefono, anche se questo dischiude svariate possibilità per quanto riguarda la ricezione e l’invio di segnalazioni in tempo reale. Può supplire in parte la presenza di un apposito ricevitore radio che permette comunque di ricevere aggiornamenti sulla situazione del traffico. Un esempio di navigatore entro il tuo budget, senza integrazione con smartphone ma con ricevitore radio è il TomTom Start 20 M.

  8. 0
    Domanda di Giovanni buffa | 25 novembre 2016 at 19:44

    Esiste un navi per auto con comandi vocali?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 28 novembre 2016 at 10:02

      Certo, un esempio è il TomTom GO 610 World.

  9. 0
    Domanda di pio | 2 ottobre 2016 at 20:06

    vorrei sapere se ci sono modelli (e quali) che abbiano la possibilità di scegliere il percorso da fare tra più possibilità e non in una unica

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 5 ottobre 2016 at 10:00

      La funzione “tragitto alternativo” viene normalmente offerta da tutti i moderni modelli, solitamente per visualizzarle è però necessario selezionare qualche opzione dopo il calcolo del tragitto principale.

  10. 0
    Domanda di marzio | 18 luglio 2016 at 09:23

    Buongiorno, mi hanno detto che il navigatore x camion Becker é molto meglio di un Garmin, calcolando anche il buon rapporto qualità prezzo. É vero ?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 18 luglio 2016 at 09:41

      Il Becker Professional 6 è in effetti un buon navigatore professionale, anche se le dimensioni sono quelle di un navigatore per auto (6,2″). Noi non l’abbiamo testato personalmente, possiamo solo dirti che i commenti online sono perlopiù entusiasti, anche se non manca qualche lamentela per alcuni rallentamenti occasionali nella navigazione.

  11. 0
    Domanda di Fabio | 20 giugno 2016 at 15:44

    le mappe è possibile aggiornarne senza costi aggiuntivi? grazie mille per la risposta

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 20 giugno 2016 at 17:03

      Sì, le mappe sono aggiornabili a vita senza costi aggiuntivi.

  12. 0
    Domanda di Fabio | 20 giugno 2016 at 14:40

    Buongiorno, mi consigliate un navigatore x autobus da turismo, con mappe Europa,semplice …grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 20 giugno 2016 at 15:15

      Per un autobus può andare bene un navigatore specifico per camion: guarda ad esempio il Tom Tom PRO 7250 TRUCK.

  13. 0
    Domanda di Sergio Busetto | 17 giugno 2016 at 19:56

    CERCO UN NAVIGATORE PER UNA AUTOVETTURA FIAT 500 X.VORREI UN MODELLO AGGIORNATO, MA SEMPLICE E DI FACILE LETTURA SCHERMO 5″,6″ ( 150 – 200 EURO).

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 20 giugno 2016 at 10:07

      Ti consigliamo il TomTom Via 135 M, rientra nel tuo budget e puoi aggiornarlo gratis.

  14. 0
    Domanda di Elisa | 4 giugno 2016 at 11:39

    Salve vorrei un consiglio per l’acquisto di un navigatore per camio , che sia affidabile al 100. Possiedo un garmin 465t. Ma non é per niente a.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 6 giugno 2016 at 09:37

      Puoi prendere in considerazione il TomTom Trucker 5000.

  15. 0
    Domanda di enrico | 12 maggio 2016 at 21:08

    per Abarth 595C del 2016 senza pred. x il nav,esiste qualche modello con supporto ricaricabile da connettere alla batteria e non all’accendisigari?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 17 maggio 2016 at 10:59

      Ci dispiace, non ci risulta.

"Navigatore": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore in assoluto

TomTom GO 6100 World

Miglior prezzo: 300,00€

Il miglior rapporto qualità-prezzo

Garmin DriveSmart 50LM

Miglior prezzo: 125,49€

Il più venduto

TomTom Via 135 M Europe Traffic

Miglior prezzo: 159,90€