Le migliori macchine fotografiche istantanee del 2017

Confronta le migliori macchine fotografiche istantanee del 2017 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Al momento non disponibile in nessun negozio.

Vai a:
Offerte del giorno
Altri prodotti recensiti
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa

I 5 fattori decisivi per la scelta della fotocamera istantanea

1. Qualità delle immagini

Dopo il brusco declino degli anni '90, quando le fotocamere digitali compatte hanno iniziato ad essere disponibili a prezzi sempre più convenienti, di recente le macchine fotografiche istantanee sono tornate ad essere un oggetto di interesse non solo per gli appassionati di fotografia vintage, ma anche per gli utenti meno esperti.
A differenza di molti altri tipi di macchina fotografica quella istantanea viene solitamente acquistata per fini di puro intrattenimento, non per ottenere risultati di livello professionale. Da questi prodotti non ci si aspetta infatti una particolare risoluzione o qualità fotografica, quanto piuttosto uno stile vintage dai colori più attenuati e dalla definizione meno precisa rispetto agli standard a cui siamo abituati oggi. È inoltre molto raro che una fotocamera istantanea sia dotata di controlli complessi come i modelli bridge o reflex: normalmente monta un obiettivo fisso che non può essere sostituito, offrendo per lo più solo una modalità di scatto automatica.

Macchina fotografica istantanea vintage
La qualità delle foto in questo caso si valuta per lo più dalla stampa, che viene effettuata grazie all'uso di pellicole a sviluppo istantaneo. Nel tempo sono stati messi a punto diversi tipi di pellicola, che non richiedono più, come un tempo, di rimuovere il negativo dalla foto o di esporla a particolari temperature. Oggi questa è per lo più composta da vari strati che reagiscono ad agenti chimici disposti su più livelli, in grado di replicare una gamma più o meno ampia di colori.
Un fattore da considerare attentamente quando si acquistano le pellicole, inoltre, sono gli ISO, che ne determinano la sensibilità all'esposizione luminosa. La maggior parte delle pellicole attualmente acquistabili per le fotocamere istantanee sono adatte solo a scatti effettuati con luce diurna, avendo una sensibilità di 800 ISO. Se si volessero effettuare scatti in condizioni di scarsa o eccessiva illuminazione il risultato potrebbe dunque risultare compromesso, anche se la maggior parte dei modelli monta un flash integrato che può rivelarsi utile in molte situazioni.
Infine, bisogna tener conto della data di scadenza delle pellicole: contenendo agenti chimici, infatti, sono soggette a usura, causando un potenziale cambiamento di colore e sensibilità (anche se va detto che molti fotografi sono attratti dalle sperimentazioni con pellicole vecchie di oltre 10 anni e dagli effetti imprevisti che possono offrire).Macchina fotografica istantanea pellicola

2. Dimensioni e peso

Proprio per il fatto che le macchine fotografiche istantanee devono contenere al loro interno la tecnologia necessaria non solo a scattare la foto ma anche a stamparla, le dimensioni e il peso che le caratterizzano non sono tra i più competitivi sul mercato.
La maggior parte dei modelli attualmente presenti sul mercato sono relativamente ingombranti rispetto alle compatte, con uno spessore che si aggira tra i 2,5 e i 6,8 cm, una larghezza che va dai 10 ai 12 cm e un'altezza compresa tra i 5 i 12 cm. Fanno eccezione i modelli "wide" e "square", generalmente più grandi e ingombranti, come vedremo tra pochissimo.

Come è facile intuire, le dimensioni delle fotocamere istantanee dipendono in buona misura dal formato di stampa che si desidera ottenere. Alcuni modelli più compatti possono infatti stampare foto in un formato molto piccolo, con misure inferiori a una carta di credito, mentre altri arrivano a offrire foto anche oltre tre volte più grandi.

Tra gli standard più comuni sul mercato troviamo i seguenti formati:

  • 50 x 76 mm: utilizzato da alcuni recenti modelli di Polaroid, che permettono di stampare anche senza alcun bordo, a seconda dei gusti dell'utente;
  • 46 x 62 mm (54 x 86 mm bordo compreso): uno dei formati al momento più diffusi in assoluto, offre una particolare praticità perché molto facile da trasportare, tanto che le foto possono anche essere riposte in un portafoglio;
  • 62 x 99 mm (86 x 108 mm bordo compreso): è il formato "wide", adatto solo alle fotocamere compatibili. Offre immagini di dimensioni più grandi, ma ovviamente si traduce anche in un ingombro maggiore, visto che la macchina necessita di uno slot più ampio per la pellicola;
  • 62 x 62 mm (86 x 72 mm bordo compreso): è il formato "square", ovvero quadrato. Anche questo è compatibile solo con un numero ristretto di macchine fotografiche, pensate appositamente per realizzare scatti in questo formato dallo stile vintage.

Macchina fotografica istantanea square

Il peso delle macchine fotografiche istantanee varia mediamente tra i 200 e i 450 g per i modelli compatti, mentre i dispositivi "wide" possono superare i 600 g.
È molto importante considerare che questi dati, il più delle volte, non tengono conto della batteria, un fattore della massima importanza non solo per la sua funzione primaria (che vedremo in dettaglio nel prossimo paragrafo), ma anche per determinare il livello di portabilità del singolo prodotto.
In generale, possiamo dire che nessuna macchina fotografica compatta è particolarmente complessa da trasportare, anche grazie alla proliferazione di custodie dedicate ai vari modelli, un accessorio che pare molto apprezzato da buona parte degli utenti.
Un ultimo fattore da considerare in relazione al peso e all'ingombro è l'utilizzo di eventuali supporti, come treppiedi, filtri o set di lenti aggiuntivi (che però, come abbiamo specificato, è un'opzione molto rara da trovare).

3. Batteria

L'autonomia delle macchine fotografiche istantanee è di solito molto limitata rispetto alle reflex o alle compatte a cui siamo abituati, in grado di scattare svariate centinaia di foto con un'unica ricarica. Questo è dovuto soprattutto al grande dispendio di energia richiesto dalla stampa delle immagini. Va inoltre considerata la presenza o meno di un display LCD, che a sua volta può determinare consumi anche sensibilmente maggiori.
A seconda del modello, è possibile trovare dispositivi che utilizzano batterie al litio (più comuni in quelli digitali) o le più datate pile alcaline (diffuse in particolare tra i modelli analogici). I vantaggi della batteria al litio sono evidenti: il peso è mediamente inferiore e i costi sono decisamente limitati rispetto alle vecchie pile, che vanno sostituite con una frequenza di gran lunga maggiore.
Il numero di stampe possibile con una singola ricarica può variare sensibilmente: i dati reperibili online spaziano dalle 25 a 100 foto, ma va detto che non tutti i produttori offrono dati specifici in merito.
Per quanto riguarda le batterie al litio, i tempi di ricarica si aggirano intorno alle 2 ore: sarà dunque necessario valutare con attenzione quali foto stampare nel caso in cui si voglia conservare abbastanza autonomia per effettuare altri scatti.

Macchina fotografica istantanea batterie

4. Funzioni aggiuntive

Le macchine fotografiche istantanee sono acquistabili sia in versione analogica che digitale, offrendo una serie di opzioni adatte a vari tipi di utenti. Molte funzioni sono presenti solo nei modelli digitali, ovviamente più vicini alle abitudini della maggior parte degli utenti. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche delle due varianti.

Fotocamere istantanee analogiche

I modelli analogici sono generalmente molto semplici da un punto di vista strutturale, senza display digitali o particolari componenti aggiuntive.
Si deve considerare che queste fotocamere sono prive di una memoria interna che consenta di mantenere una copia digitale delle fotografie, per poi condividerle online o stamparle su formati di grandezza diversa. Non offrono inoltre la possibilità di visualizzare lo scatto prima della stampa, un fattore che può tradursi in un certo spreco di carta fotografica (e ovviamente di denaro). Se da un lato questo comporta una maggiore attenzione e cura nella composizione di ogni foto (un elemento che con l'era digitale è andato praticamente perduto), dall'altro si traduce anche in una potenziale frustrazione nel momento in cui si dovessero scartare molte foto, il cui costo unitario si aggira normalmente intorno a 1 €.
L'assenza di display e memoria si traduce ovviamente nell'impossibilità di registrare clip video. Queste macchine fotografiche possono in sostanza offrire unicamente la stampa di alcuni scatti: sono dunque un oggetto perfetto per i nostalgici, che trovano un fascino unico nell'analogico, mentre possono rappresentare un compromesso troppo arduo per gli amanti della tecnologia.

Macchina fotografica istantanea flash

Fotocamere istantanee digitali

Le fotocamere istantanee digitali rappresentano un ottimo compromesso tra funzionalità moderne e attrattiva vintage. Grazie alla presenza di una memoria interna permettono non solo di mantenere una copia digitale delle nostre foto, ma anche di decidere quale effettivamente desideriamo stampare. Questi modelli permettono inoltre di realizzare video in alta definizione, una funzione che al giorno d'oggi si allinea perfettamente con le aspettative e le abitudini della maggior parte degli utenti. Questo si traduce in un grande risparmio, oltre che nella possibilità di usare queste macchine fotografiche anche come potenziali sostitutive dei modelli compatti tanto diffusi sul mercato.
Alcune macchine digitali sono state inoltre pensate per essere integrate perfettamente con i principali social network, fotografici e non, offrendo la possibilità di condividere i propri scatti direttamente sui propri profili online. In questo caso sono immancabili dei piccoli specchietti pensati per i selfie, integrati nei modelli più recenti (acquistabili invece separatamente per alcuni prodotti analogici).

Macchina fotografica istantanea digitale
La connettività Bluetooth è ovviamente un'altra caratteristica esclusiva delle fotocamere digitali, così come la possibilità di scaricare applicazioni sviluppate appositamente dal produttore sul proprio smartphone o tablet, per gestire e salvare le proprie immagini nel modo più semplice e immediato possibile.
Va anche considerato che questi modelli sono particolarmente adatti a chi ama utilizzare vari filtri per dare una certa varietà ai propri scatti, rendendo molto semplice realizzare fotografie in bianco e nero o color seppia.

I materiali sono importanti?

Buona parte delle moderne macchine fotografiche istantanee è costruita per lo più in plastica, non rappresentando questo un fattore determinante per l'acquisto. È possibile piuttosto valutare il design del prodotto: sul mercato sono infatti presenti sia modelli più moderni e colorati, sia prodotti dal gusto retro che cercano di ricordare maggiormente le vecchie macchine fotografiche. Nel caso si acquistasse un prodotto digitale, è bene inoltre valutare la qualità del display e la possibilità di proteggerlo in modo adeguato da urti, graffi e polvere.

Macchina fotografica istantanea design

Il prezzo è importante?

Quando si tratta di macchine fotografiche istantanee, il prezzo davvero importante è quello delle pellicole necessarie per la stampa delle immagini. Le fotocamere in sé non hanno infatti costi particolarmente elevati (si va dai 70 ai 280 € circa, una variazione di costo legata in una certa misura al marchio), soprattutto se raffrontate ad altri dispositivi fotografici. Tuttavia, come accennato in precedenza, la pellicola può rappresentare una spesa non indifferente. Se è vero che spesso si trovano offerte online con cui è possibile risparmiare cifre notevoli, a prezzo pieno è possibile anche arrivare a spendere più di 1 € per una singola foto. Difficilmente si può scendere al di sotto dei 0,60 € a stampa, un compromesso accettabile, ma da valutare attentamente prima dell'acquisto.

La marca è importante?

Non ci sono moltissimi marchi che producono macchine fotografiche istantanee (i più noti sono Polaroid e Fujifilm, affiancati da Lomography e dalla tedesca Leica), ognuno con una storia piuttosto importante alle spalle e un seguito di utenti molto consolidato. Allo stato attuale ogni produttore cerca di differenziarsi dalla concorrenza con alcune peculiarità sia nel design che nelle funzionalità, anche se spesso per l'utente medio possono essere dettagli di secondaria importanza.

Macchina fotografica istantanea marca

Come abbiamo menzionato nel paragrafo precedente, il produttore può influenzare in una certa misura il prezzo: per esempio, Leica è notoriamente un marchio che realizza dispositivi di fascia alta dal costo decisamente elevato.
In generale, non riteniamo la marca un fattore davvero determinante per la scelta di una macchina fotografica istantanea. Ciò che conta maggiormente sono le caratteristiche delle stampe (ed eventualmente delle versioni digitali delle foto), le misure, i costi e la reperibilità delle pellicole. Il tutto, ovviamente, in linea con le esigenze del singolo utente.

Quali sono le migliori macchine fotografiche istantanee del 2017?

La tabella delle migliori macchine fotografiche istantanee del 2017 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
8,6 Leica Sofort
296,74 €
Recensione
8,4 Fujifilm Instax Mini 90
123,09 €
Recensione
7,4 Fujifilm Instax Mini 8
nessuna offerta
Recensione
7,8 Lomography Lomo’Instant
107,79 €
Recensione
8,5 Polaroid Snap Touch
173,20 €
Recensione

Macchine fotografiche istantanee: tutti i prodotti recensiti

"Macchina fotografica istantanea": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leica Sofort

Miglior prezzo: 296,74€

Fujifilm Instax Mini 90

Miglior prezzo: 123,09€

Fujifilm Instax Mini 8

Miglior prezzo: 61,00€