I migliori fornetti unghie del 2017

Confronta i migliori fornetti unghie del 2017 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Per uso professionale

Anself 48W LED + CCFL

Migliori offerte
Spedizione inclusa
TecnologiaLampade LED + CCFL
Potenza48 W
TimerMultiplo: 30/60 secondi
Interruttore manuale
Display
Superficie riflettenteInterno completamente specchiato
Punti forti
  • Polimerizza tutti i tipi di gel
  • Asciugatura rapida
  • Lampade a lunga durata
  • Lampada esterna aumenta la visibilità
  • Imbottitura per ulteriore comfort delle mani
Punti deboli
  • Manca un interruttore manuale per uso senza timer
Vai all'offerta!

Il miglior rapporto qualità/prezzo

USpicy Brioche 12W LED

Migliori offerte
Spedizione inclusa
TecnologiaLampada LED
Potenza12 W
TimerMultiplo: 30/60/90 secondi, 30 minuti
Interruttore manuale
Display
Superficie riflettenteRivestimento riflettente sui lati interni
Punti forti
  • Asciugatura rapida
  • Lampade a lunga durata
  • Base removibile e adattabile a mani e piedi
Punti deboli
  • Manca un interruttore manuale per uso senza timer
Vai all'offerta!

Il più venduto

Abody SUNone

Migliori offerte
Spedizione inclusa
TecnologiaLampada LED
PotenzaSelezionabile tra 24 W o 48 W
TimerMultiplo: 5/30/60 secondi
Interruttore manuale
Display
Superficie riflettenteBase interna specchiata
Punti forti
  • Asciugatura rapida
  • Lampade a lunga durata
  • Modalità soft a 24 W per evitare calore eccessivo su alcuni gel
  • Base removibile e adattabile a mani e piedi
Punti deboli
    Nessuno
Vai all'offerta!

Il più economico

Meanail Unic

Migliori offerte
Spedizione inclusa
TecnologiaLampada UV
Potenza36 W
Timer120 secondi
Interruttore manuale
Display
Superficie riflettenteInterno completamente specchiato
Punti forti
  • Potenza ottimale per gel UV
  • Base removibile e adattabile a mani e piedi
  • Semplice da usare
Punti deboli
  • Fattura non ottimale
  • Non polimerizza gel per LED
Vai all'offerta!

Da scoprire

Elyseer EN-0687

Migliori offerte
Spedizione inclusa
TecnologiaLampada UV
Potenza36 W
Timer120 secondi
Interruttore manuale
Display
Superficie riflettenteInterno completamente specchiato
Punti forti
  • Potenza ottimale su gel per UV
  • Base removibile e adattabile a mani e piedi
  • Semplice da usare
Punti deboli
  • Non polimerizza gel per LED

I fattori decisivi per la scelta del fornetto unghie

Che cos'è il fornetto per unghie?

Da qualche tempo a questa parte, la cura delle unghie conta un numero sempre maggiore di appassionate, che realizzano non solo manicure più classiche e semplici, ma vogliono sperimentare anche con la cosiddetta nail art, decorando le unghie con veri e propri design e applicazioni che variano a seconda delle stagioni e delle ultime tendenze.
Uno degli strumenti fondamentali in questo campo è proprio il fornetto per unghie, conosciuto anche con il nome di lampada per unghie. Grazie a questo prodotto è possibile ottenere un trattamento davvero professionale anche a casa: la lampada consente infatti l'utilizzo di smalti particolari, quelli semipermanenti oppure in gel, che durano molto più a lungo rispetto agli smalti tradizionali (per gli smalti semipermanenti si parla di 3 settimane, mentre per quelli in gel di 4 settimane circa). Proprio per questa ragione, il fornetto è sempre più utilizzato sia dagli estetisti che da coloro che vogliono cimentarsi autonomamente con la ricostruzione o l'estensione delle unghie, l’applicazione di unghie finte e tanti altri tipi di decorazioni.

Fornetto unghie

In breve, si tratta per l’appunto di una sorta di piccolo "forno" che, mediante bulbi di varia potenza inseriti al suo interno, emette raggi ultravioletti (o UV). Inserendo una mano o un piede al suo interno, i gel liquidi applicati sulle unghie saranno esposti ai raggi e si solidificheranno in pochi minuti. Questo processo è detto polimerizzazione e si basa su una reazione chimica legata al fatto che i gel per unghie sono fotosensibili, ovvero reagiscono al fascio luminoso indurendosi proprio come farebbe una resina e diventando uniformi, lucidi ed estremamente resistenti.

Fornetto unghie utilizzo

L'operazione di asciugatura va ripetuta ogni volta che si passa uno strato di gel o si applicano strass o altri tipi di decorazione. In questo modo, il fornetto ci permette di fissare sulle nostre unghie la nail art da noi scelta, rendendo la manicure duratura e a prova di sbeccature.

Fornetto unghie nail art

Potenza

Il primo elemento a cui bisogna fare attenzione prima di acquistare un fornetto per unghie è la potenza dei bulbi, dalla quale dipendono interamente la qualità e le tempistiche del risultato finale. Quella ottimale e, in genere, più utilizzata è 36 watt, che si ottiene normalmente grazie a quattro bulbi UV da 9 watt collocati all'interno del fornetto; grazie a una potenza di questo tipo, in un paio di minuti i gel saranno polimerizzati alla perfezione. Nel caso di modelli dotati di meno di quattro bulbi, i tempi di polimerizzazione si allungheranno, e di conseguenza anche i tempi di lavoro: essendo la potenza minore, infatti, sarà necessario operare solo su un dito alla volta affinché il gel si indurisca bene. In generale, la scelta del wattaggio dipende esclusivamente dalle esigenze specifiche dell’utente e dall'uso che si intende fare del fornetto per unghie: ad esempio, se si compra la lampada UV per un uso esclusivamente personale, il fatto di trattare solo un'unghia alla volta non sarà troppo limitante e verrà compensato da un risparmio sul prezzo del modello. Per questo motivo, una potenza di 18 watt (ovvero di due bulbi da 9 watt) può essere sufficiente per chi vuole fare del fornetto solo un uso domestico. I modelli professionali, invece, possono arrivare a una potenza di 48 watt, disponendo di ben 6 bulbi da 9 watt, per garantire un trattamento ancora più rapido ed efficace.

Lampade UV o lampade LED?

Recentemente sono comparsi sul mercato dei fornetti per unghie a LED: questi strumenti funzionano allo stesso modo di quelli tradizionali, ovvero emettendo raggi UV, ma non sono dotati di bulbi, bensì appunto di piccole luci LED.
Fornetto unghie a LED

La scelta tra le due tecnologie dipende essenzialmente dal prodotto con cui si vuole eseguire il trattamento: alcuni gel, infatti, si solidificano solo se esposti ai raggi di una lampada UV, altri solo con lampade LED, altri ancora risultano efficaci con tutti e due i tipi di lampada.

Esistono però altre differenze tecniche tra i due modelli, relative principalmente ai seguenti fattori:

  • Tempi di polimerizzazione o solidificazione del gel: mentre con una lampada UV il gel indurisce in 120 secondi, nel caso di una lampada a LED, dotata di una frequenza diversa rispetto alle lampade tradizionali, anche 30 secondi possono essere sufficienti;
  • Costo: in base a qualità e potenza, il prezzo di una lampada UV tradizionale non supererà in genere le poche decine di euro, mentre le lampade a LED possono arrivare anche a costarne un centinaio;
  • Manutenzione: dopo un certo numero di utilizzi (più o meno ogni 600 ore), i bulbi di una lampada UV tradizionale si anneriscono e vanno sostituiti con altri perfettamente carichi, mentre i LED sono molto longevi e possono durare per diversi anni con la stessa efficacia iniziale.

Infine, si può trovare in commercio un terzo tipo di fornetto per unghie, che combina tecnologia UV e LED. Questi modelli sono dotati, oltre che di lampade LED, di un altro tipo di lampada, detto CCFL (che sta per Cold-Cathode Fluorescent Lamp, ovvero lampada a catodo freddo), e sono dunque in grado di trattare con efficacia e rapidità tutti i tipi di gel. Il loro costo è per questo lievemente maggiore.
Anche in questo caso, comunque, vale la considerazione precedente: se si acquista un fornetto per unghie per uso professionale vale la pena investire in un modello più costoso, mentre per un trattamento delle unghie casalingo un modello meno sofisticato risulta comunque sufficiente ed efficace.

Funzioni

Quando si cerca il fornetto per unghie più adatto alle proprie esigenze, ci sono una serie di possibili funzioni da tenere in considerazione. Eccone di seguito un elenco:

  • Superficie riflettente: l’interno di un buon fornetto per unghie è generalmente rivestito da una superficie riflettente, che può essere più o meno estesa. Essa contribuisce ad uniformare l’emissione dei fasci luminosi provenienti dai bulbi, in modo che le tutte unghie vengano esposte alla stessa quantità di raggi UV. Per questo motivo, un modello dotato di superficie riflettente anche sul rivestimento superiore e sui lati garantisce un risultato più omogeneo ed efficace di un fornetto dotato di specchi solo sulla base interna;
  • Timer: importante in un fornetto per unghie di qualità è anche la presenza di questa funzione, che permette all'utente di effettuare il trattamento in tutto relax, senza necessariamente dover fare attenzione all'orologio o cronometrare autonomamente il tempo di esposizione ai raggi UV. In generale, i timer più comuni conteggiano fino a 120 secondi, in quanto la maggior parte dei gel UV in commercio si solidifica dopo 2 minuti di esposizione (attenzione però: esistono gel con tempi diversi di polimerizzazione, perciò assicuratevi di leggere sempre le indicazioni riportate sulla confezione). Alcuni fornetti per unghie più sofisticati presentano timer multipli che segnalano il passaggio di 30, 60, 90 e 120 secondi, in modo da lavorare con una maggiore flessibilità;
  • Interruttore manuale: questo tasto permette di spegnere o accendere il fornetto manualmente nel caso in cui si abbia bisogno di tempi di esposizione più lunghi di quelli permessi dal timer;
  • Display: i modelli più sofisticati sono dotati di un display indicante il numero di secondi restanti prima dello spegnimento delle lampade, pensati per controllare in modo preciso l’andamento del lavoro;
  • Kit accessori: alcuni modelli in commercio sono accompagnati da un ricco kit accessori e forniscono in dotazione tutto l’occorrente per realizzare una manicure completa: gel, guanti protettivi, solventi, attrezzi, limette, stencil, decorazioni e tanto altro ancora.

Fornetto unghie kit accessori

I fornetti per unghie sono pericolosi?

I fornetti per unghie agiscono sul gel tramite l’azione solidificante di raggi UV, trasmessi da bulbi o LED collocati al loro interno. Questi raggi sono paragonabili a quelli emessi dal sole, che sono considerati dannosi per la salute e da cui, specialmente nel periodo estivo, ci si protegge con l’ausilio di apposite creme e filtri solari. Per questo motivo, in seguito alla messa in commercio dei fornetti per unghie e al loro utilizzo sempre più comune, si è aperto un dibattito sulla sicurezza di tali strumenti e dei relativi trattamenti.
Il timore più diffuso è che questi prodotti, esattamente come avviene con i raggi del sole, possano a lungo andare avere un effetto cancerogeno sul nostro organismo; d’altra parte, però, molti esperti sottolineano che i fasci di raggi impiegati per la solidificazione dei gel per unghie sono simili a quelli utilizzati per effettuare lo sbiancamento dei denti in ambito odontoiatrico, e che di conseguenza non è necessario creare troppi allarmismi.
La discussione è dunque ancora in corso ed i pareri sono contrastanti. Il nostro consiglio è quindi, nell'incertezza, di usare questi strumenti con buonsenso e, se possibile, di prendere qualche semplice precauzione durante l’utilizzo dei fornetti per unghie, come de resto avviene anche quando si effettuano trattamenti nei saloni specializzati. Innanzitutto, è bene non guardare direttamente la luce emessa dalle lampade UV, in quanto questa risulta dannosa per la vista. Inoltre, è raccomandato proteggere la pelle delle mani tramite gli appositi guanti da estetista, che lasciano scoperte solo le unghie.

Una precauzione necessaria è quella di evitare la ricostruzione o il trattamento delle unghie in gravidanza. I motivi sono svariati: per prima cosa, i gel e gli smalti che si utilizzano con i fornetti per unghie contengono ingredienti chimici che potrebbero risultare nocivi per la salute; inoltre, un'elevata esposizione ai raggi UV è particolarmente sconsigliata, soprattutto durante i primi tre mesi della gestazione.

Il prezzo è importante?

Come già sottolineato, è possibile trovare sul mercato tantissime marche e modelli di fornetti per unghie, che rientrano in fasce di prezzo molto variabili.
Generalmente, possiamo affermare che il costo aumenta in base al numero di funzioni per cui un determinato modello si distingue: per prima cosa, a fare la differenza sono la tecnologia su cui il funzionamento del fornetto si basa, ovvero bulbi UV o luci a LED, e la potenza del modello, nonché eventuali ricambi compresi in dotazione. I bulbi e le luci LED sono in effetti la componente più costosa della lampada per unghie, dal momento che sono di fatto i soli responsabili della efficienza e rapidità del trattamento e, quindi, dell'accuratezza del risultato finale. Abbiamo inoltre già specificato che la scelta di una tecnologia a LED comporterà l’acquisto di fornetto per unghie più sofisticato e, dunque, una spesa maggiore.
I modelli base possono poi essere arricchiti dalla presenza di un timer, generalmente da 120 secondi, o di un timer multiplo che interrompe l’emissione di raggi UV ogni 30, 60, 90 e 120 secondi nel caso dei fornetti per unghie di fascia di prezzo più elevata; altri modelli sono impreziositi da un display digitale che mostra con precisione lo scorrere del tempo, e dunque i secondi rimanenti prima della fine del trattamento di asciugatura.
A seconda del modello che scegliamo, dunque, il costo può variare da poche decine di euro fino ad arrivare anche a 100 €.
Essenzialmente, la scelta del fornetto per unghie dipende sempre dall'uso che se ne intende fare: per un utilizzo domestico è consigliabile orientarsi verso modelli di base, mentre i modelli più avanzati sono raccomandati per un uso professionale, come nel caso di un salone di bellezza. Alternativamente, si può valutare l’acquisto di un modello con caratteristiche basilari per poi passare, una volta migliorata la tecnica e la manualità, a modelli più sofisticati e costosi.

La marca è importante?

Data la grande varietà di marche disponibili, la scelta di un fornetto per unghie potrebbe sembrare un procedimento complesso. In realtà è possibile semplificare notevolmente la scelta concentrandosi su un elemento molto importante: la presenza o meno del marchio CE, che attesta che il prodotto in questione è stato realizzato secondo le norme stabilite dalla comunità europea ed è, in ultima analisi, funzionale e sicuro a tutti gli effetti.
Infatti, molti modelli presenti in commercio non sono altro che riproduzioni scadenti di modelli di marchi migliori; acquistando queste imitazioni di dubbia qualità, che hanno in genere prezzi molto bassi ma sono prive di certificazioni, si rischia di comprare un prodotto senza garanzia in caso di guasto e non efficaci come i fornetti per unghie originali.

 

"Fornetto unghie": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anself 48W LED + CCFL

Miglior prezzo: 55,99€

USpicy Brioche 12W LED

Miglior prezzo: 29,99€

Abody SUNone

Miglior prezzo: 44,99€